Saturday, September 25, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Per Coldiretti lo stop prepasquale comporterà perdite per più di 12 miliardi di euro ai settori produttivi

Chiusura di Bar e Ristoranti e bar dal prossimo lunedì: lo stop costerà 5 miliardi di euro Le disposizioni per…

By L'Italiano , in Economia , at 14/03/2021 Tag:, , , ,

Chiusura di Bar e Ristoranti e bar dal prossimo lunedì: lo stop costerà 5 miliardi di euro

Le disposizioni per il contenimento della pandemia Covid faranno sì che il servizio al tavolo e al bancone in bar, ristoranti, pizzerie ed agriturismi in tutta Italia (ad eccezione della Sardegna) saranno attivati sin dal prossimo lunedì.

Ovviamente il giro d’affari limitato provocherà una perdita che è stata stimata in quasi 5 miliardi di euro nelle successive settimane che termineranno in prossimità con gli appuntamenti festivi pasquali. Ad annunciarlo è la Coldiretti che evidenzia come in questo ultimo weekend di libertà. prima del lungo lockdown, i consumatori siano stati particolarmente attivi nella frequentazione dei luoghi di ristorazione pubblica.

Nelle passate annate si calcola che siano stati oltre 7 milioni gli italiani che tradizionalmente abbiano festeggiato con il pranzo pasquale con una spesa pari a 400 milioni. Annullate le visite a parenti e amici e quelle ipoteticamente dedicabili alle vacanze il settore che soffrirà ancora maggiormente saranno quelli alberghieri con prevalenza per i più di ventiquattromila agriturismi.

Trattasi di una ulteriore battuta d’arresto per il settore di nicchia che ha già incassato perdite per poco più di 1,2 miliardi a carico di un sistema di servizi, ospitalità e agri ristorazione leader a livello mondiale che può contare secondo i dati diffusi da Terranostra su 24576 strutture con 493319 posti a tavola e 285027 posti letto.

Ma è tutto il settore del Made in Italy con la produzione e la distribuzione del buon vino doc e docg e igp oltre che per i cibi tradizionali che resteranno invenduti ad aggravare il peso della bilancia finanziaria per ulteriori undici miliardi e mezzo. Tra questi 300 milioni di chili di carne bovina, 250 milioni di chili di pesce e frutti di mare e circa 200 milioni di bottiglie di vino non saranno venduti con forte ricarico sulle ditte produttrici. Secondo la Coldiretti urgono interventi e misure di sostegno per l’intera filiera a partire dal decreto Sostegno all’esame del governo per salvare il sistema agroalimentare nazionale che vale 538 miliardi per un totale di 3,6 milioni di posti di lavoro nei circa 360mila tra bar, mense, ristoranti e agriturismi nella Penisola, 70mila industrie alimentari e 740mila aziende agricole

Comments


Lascia un commento