Saturday, September 25, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Il catanzarese Simone Alessio ai giochi olimpici di Tokio nel Taekwondo

di Romano Scaramuzzino Il calabrese Simone Alessio, nato a Livorno il 14 aprile del 2000 (mentre il padre svolgeva lì,…

By L'Italiano , in Sport , at 08/05/2021 Tag:, , ,

di Romano Scaramuzzino

Il calabrese Simone Alessio, nato a Livorno il 14 aprile del 2000 (mentre il padre svolgeva lì, l’attività di paracadutista) ma residente, sin da quando era bambino, a Sellia Marina (provincia di Catanzaro), è riuscito a qualificarsi per le Olimpiadi di Tokyo 2021 ( giochi olimpici che in effetti si dovevano svolgere nel 2020, dal 24 luglio al 9 agosto, rinviate a causa della nota pandemia al 2021, dal 23 luglio all’8 agosto), nella categoria -80 kg.

Simone parteciperà, quindi, ai Giochi Olimpici nella disciplina del Taekwondo.

All’European Qualification Tournament for Tokyo 2020 Olympic Games, svoltosi a Sofia (Bulgaria), ieri, nella semi finale, il nostro calabrese, il nostro italiano, ha vinto, addirittura per 21-2, il tedesco Tahir Guelec, ottenendo, così, il pass per le Olimpiadi.

Alessio, appartiene al Gruppo Sportivo Fiamme Rosse e quindi alla nazionale italiana di Taekwondo.

Il nostro Simone , ha iniziato a tirare i primi calci a dieciannipresso le Fiamme Rosse di Catanzaro

Ora vive a Roma, dove si allena sotto l’egidia della FITA – Federazione Italiana Taekwondo.

Ha conseguito, prima di quest’ultimo successo, altri a livello agonistico molto importanti, come la conquista della medaglia d’oro ai campionati mondiali di questa specialità nel 2019 (il primo taekwondoka italiano a compiere questa impresa, ndr). 

Quanto tempo è passato quando io iniziai a praticare, sempre a Catanzaro, le arti marziali, nello specifico proprio il Taekwondo, era il 1977 e ho visto le trasformazioni di quest’arte, evoluta, poi, in una Federazione che ha acquisito il diritto di partecipare alle Olimpiadi.

E vedere un calabrese, un catanzarese, per la prima volta, partecipare ai Giochi Olimpici in questa disciplina sportiva, non può che rendermi, insieme a tutti gli sportivi catanzaresi, italiani orgoglioso di questo giovane atleta.

Vai e vinci, Simone! Vinci!

Comments


Lascia un commento