Friday, July 23, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Euro 2020, tragedia sfiorata nella seconda giornata

Copenhagen, 13 giugno – Nella seconda giornata del campionato europeo di calcio, milioni di sportivi in tutto il mondo sono…

By Saverio Fontana , in Sport , at 13/06/2021 Tag:, ,

Copenhagen, 13 giugno – Nella seconda giornata del campionato europeo di calcio, milioni di sportivi in tutto il mondo sono rimasti col fiato sospeso davanti ai teleschermi. Alle 18:40 circa, al Parken Stadium di Copenhagen, pochi minuti prima della fine del primo tempo di Danimarca-Finlandia, Christian Eriksen, numero dieci danese e giocatore dell’Inter, si accascia al suolo dopo aver colpito il pallone. Compagni e avversari intuiscono subito la gravità e invocano immediatamente i soccorsi dei sanitari. L’intervento è tempestivo. si rende necessario il massaggio cardiaco e l’utilizzo del defibrillatore. I compagni in lacrime formano un cordone intorno per garantire la privacy . Anche la moglie dello sfortunato calciatore scende in campo in lacrime, sconvolta. Passano diversi minuti e si teme il peggio. Quando il giovane viene trasportato in barella verso l’ambulanza, protetto dai compagni che sostengono dei teli appositi, un fotografo riesce ad inquadrare il suo volto, è sveglio, con la maschera dell’ossigeno, sembra cosciente. La foto fa il giro del mondo e si può iniziare a sperare. Più tardi Giuseppe Marotta, direttore sportivo dell’Inter, comunica che il ragazzo ha scritto sulla chat dei giocatori della squadra nerazzurra.

Alle 20.30 le due squadre tornano in campo. L’UEFA, dopo essersi assicurata sulle sue condizioni di salute, dà l’ok su richiesta dei calciatori che sostengono sia stato proprio Eriksen a chiedergli di continuare a giocare.

La partita riprende e all’inizio del secondo tempo la Finlandia passa in vantaggio con Joel Pohjanpalo che non esulta per rispetto. La Danimarca nel finale fallisce un rigore. La partita finisce 0-1.

Nel primo incontro della giornata, invece, Svizzera e Galles, avversarie dell’Italia, hanno concluso l’incontro in pareggio 1-1. Risultato molto gradito dagli azzurri. La Svizzera che ha dominato la gara è passata in vantaggio al 49′ con Breel Embolo, ma si è lasciata cogliere di sorpresa e pareggiare da Keiffer Moore.

La serata si è conclusa con Belgio-Russia finita 3-0. I belgi, molto ben organizzati in fase difensiva sono stati devastanti in contropiede grazie, soprattutto a Romelu Lukaku che ha segnato una doppietta e l’ha dedicata allo sfortunato compagno dell’Inter Eriksen. La Russia ha evidenziato sin da subito notevoli lacune in fase difensiva, diventate ostacoli insormontabili con l’uscita per infortuni di Daler Kuzyaev e Yuri Zhirkov prima della fine del primo tempo.

Saverio Fontana

Comments


Lascia un commento