Thursday, August 5, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Max Marra, l’inquieta bellezza della materia

Si terrà nei prossimi giorni al MARCA in CATANZARO -dal 25.06.2021 al 07.09.2021- l’interessante mostra dell’artista MAX MARRA dal titolo: MAX MARRA- L’INQUIETA BELLEZZA DELLA MATERIA, a cura di Teodolinda Coltellaro e promossa dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro e dalla Fondazione Rocco Guglielmo. L’esposizione si avvale dal progetto espositivo dell’arch. Giovanni Ronzoni.

By L'Italiano , in Arte Cronaca Italiana Rubriche , at 21/06/2021 Tag:, , , , , , ,

di Maria Primerano (da Catanzaro)

Si terrà nei prossimi giorni al MARCA in CATANZARO -dal 25.06.2021 al 07.09.2021- l’interessante mostra dell’artista MAX MARRA dal titolo: MAX MARRA- L’INQUIETA BELLEZZA DELLA MATERIA, a cura di Teodolinda Coltellaro e promossa dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro e dalla Fondazione Rocco Guglielmo. L’esposizione si avvale dal progetto espositivo dell’arch. Giovanni Ronzoni.

In esposizione ben 115 opere, tra cui 41 provenienti da collezioni pubbliche e private che delineano il viaggio creativo compiuto da Max Marra dagli anni ’80 fino a oggi ripercorrendone le diverse fasi evolutive della sua ricerca ed evidenziando un filo conduttore sostenuto negli anni da una riflessione legata alla condizione dell’uomo: le sue opere, infatti, si offrono spesso come cruda metafora del vivere sociale attraverso cui interrogarsi sul senso più profondo dell’esistenza.

Evidente è la fascinazione di Marra per la materia.

E’ una materia inquieta, tormentata, – afferma Coltellaro –, che assomma in sé l’angoscia, la tragicità del vivere, le ansie, le sofferte decisioni della vita morale (…). L’artista ne cuce le lacerazioni, invocando la cicatrizzazione della pelle sofferta, squarciata da violente ferite, percorrendo il corpo dell’opera con un colore gravido di sofferenza. Ma, nella disposizione di materiali diversi e nella interazione tra essi, nel rispondere ad una struttura generativa ricca di connessioni e rimandi, si realizza un’incredibile armonia, un equilibrio formale che genera bellezza, che genera tensione, spinta verso una classicità senza tempo.

Teodolinda Coltellaro
Giovanni Ronzoni

——————————————————————————————————————–

CHI E’ MAX MARRA

Max Marra è nato a Paola (Cs). Nel 1950 negli anni ’70 si trasferisce a Milano e opera a Lissone. Artista multidisciplinare dagli anni’ 80 indirizza la propria ricerca verso l’interazione e la contaminazione linguistica di disegno, pittura e scultura, utilizzando una comunicazione poetica che si coniuga al linguaggio delle avanguardie storiche e trova riscontro nelle radici espressive dell’arte europea. Nella sua ricerca l’idea di manufatto artistico, sia esso multiforme o polimaterico, talvolta è inteso come infinito etereo di leggerezza luce purificatrice. È tra gli artisti contemporanei che offre all’analisi una corposa attività di sperimentazione. La sua ricerca indaga l’organicità, il ritmo strutturale e profondo della materia, ma anche le possibilità comunicative offerte dal segno grafico e dal disegno. Realizza oltre quaranta personali partecipa a rassegne nazionali ed internazionali, esposto in gallerie private e istituzioni pubbliche e importanti fiere. È presente con opere polimateriche e disegni in collezioni internazionali e musei.

Max Marra

CHI E’ GIOVANNI RONZONI

Nasce a Lissone il 5.12.1952. Dopo gli studi superiori all’ I.P.S.I.A. di Lissone (MB), inizia nello stesso Istituto l’insegnamento sino al 1994. Si laurea in Architettura al Politecnico di Milano ed avvia da subito il suo ATELIER firmando numerosi progetti privati e pubblici in Italia ed all’estero, con il suo segno minimalista ben riconoscibile. La sua poliedrica personalità e l’inesauribile creatività lo porta negli anni a sviluppare sempre più il suo lato artistico e ad avvicinarsi ad altre discipline come la grafica, la fotografia, la pittura, la scultura e la poesia. Giovanni Ronzoni utilizza i vari linguaggi espressivi e li piega al suo volere per portare avanti una ricerca artistica in cui tutti questi linguaggi diventano sintesi per dare forma e voce al suo pensiero.

—————————————————————————————————-

LA MOSTRA è impreziosita da una sezione fotografica che propone scatti di amici artisti che hanno ritratto Marra ed è accompagnata da un corposo catalogo bilingue (italiano/inglese) edito da Il Rio Edizioni, con testi di Teodolinda Coltellaro e Giorgio Bonomi.

Comments


Lascia un commento