Monday, July 26, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Terzo podio consecutivo per Alpine prima della 24ore di Le Mans

Dalla Redazione Sportiva – Automobilistica lpine Elf Matmut Endurance Team ha conseguito il terzo piazzamento sul podio in altrettante gare…

By L'Italiano , in Sport , at 22/07/2021 Tag:,

Dalla Redazione Sportiva – Automobilistica

  • lpine Elf Matmut Endurance Team ha conseguito il terzo piazzamento sul podio in altrettante gare in questa stagione del Campionato del Mondo FIA di Endurance.
  • Di nuovo autori di un’impeccabile performance a Monza, Nicolas Lapierre, André Negrão e Matthieu Vaxiviere si confermano ancora una volta degni pretendenti alla vittoria del FIA WEC.
  • Ormai partito per la 24 Ore di Le Mans, il team si concentra già da oggi sulla gara che correrà sul Circuit de la Sarthe dove Alpine farà ritorno alla categoria top, quarantatré anni dopo la vittoria ottenuta da Didier Pironi e Jean-Pierre Jaussaud.

Secondo a Spa-Francorchamps e terzo a Portimão, Alpine Elf Matmut Endurance Team aveva la ferma intenzione di continuare la bella serie di piazzamenti sul podio in Italia, servendosi della prima edizione della 6 Ore di Monza per fare le prove generali di Le Mans.

07 Conway Mike (gbr), Kobayashi Kamui (jpn), Lopez Jose Maria (arg), Toyota Gazoo Racing, Toyota GR010 – Hybrid, action start of the race, depart, during the 6 Hours of Monza, 3rd round of the 2021 FIA World Endurance Championship, FIA WEC, on the Autodromo Nazionale di Monza, from July 16th to 18th, 2021 in Monza, Italy – Photo Paulo Maria / DPPI

Presenti in prima linea fin dalle prove libere, sebbene l’A480 sia stata colpita da un altro concorrente nella FP2, i “Blu” hanno adeguato i settaggi dell’A480 alle specificità del “tempio della velocità”, per alcune caratteristiche simile al Circuit de la Sarthe. Le qualifiche sono state successivamente affidate a Nicolas Lapierre, che ha superato un’insidiosa sessione interrotta dalla bandiera rossa, ottenendo il terzo miglior tempo a meno di un quarto di secondo dalla pole position.

Domenica a mezzogiorno, André Negrão ha preso il volante dell’A480 sotto un sole splendente. Il brasiliano ha fatto una bella partenza guadagnando una posizione e piazzandosi davanti alla Toyota di Sébastien Buemi, ma la risposta dello svizzero non si è fatta attendere. Trovandosi ben presto a confrontarsi con il traffico che lo ha esposto alla Glickenhaus n° 709, il team ha approfittato della prima neutralizzazione per raddoppiare lo stint di André Negrão, prima di passare il testimone a Matthieu Vaxiviere.

Incisivo fin dall’inizio, il francese si è portato in seconda posizione, dopo il problema riscontrato dalla Toyota n° 8. Se inizialmente era riuscito ad aumentare la distanza dalla Glickenhaus, l’intervento della safety car, a causa dei detriti sulla pista, ha favorito gli inseguitori, prima che Nicolas Lapierre gli desse il cambio poco dopo metà della gara.

Come nelle qualifiche, Nicolas Lapierre ha tenuto un ottimo ritmo, che gli ha consentito di tornare tra i leader. La battaglia per la vittoria si è, tuttavia, trasformata in un duello a meno di due ore dal traguardo, visto che l’Alpine ha preso il controllo, dopo i problemi tecnici della Toyota n° 7 e della Glickenhaus n° 709.

Con strategie diverse, l’Alpine e la Toyota si sono alternate in prima posizione man mano che facevano rifornimento e cambiavano i piloti. Con Mathieu Vaxiviere al volante, Alpine Elf Matmut Endurance Team ha effettuato l’ultima sosta a quaranta minuti dal traguardo, ma gli avversari hanno approfittato dell’ultimo full course yellow per effettuare un ultimo pit stop “gratis” guadagnando un margine sufficiente per mantenere il controllo fino a fine gara.

Relegato a circa un minuto dall’avversario, Mathieu Vaxiviere non ha avuto nessuna occasione per colmare il divario nello sprint finale di venti minuti.  L’A480 si è, quindi, dovuta accontentare del secondo posto a poco più di un minuto dai vincitori, nonostante l’impeccabile prestazione del team e dei tre piloti. Questo risultato consente ad Alpine Elf Matmut Endurance Team di consolidare la seconda posizione nel campionato mentre Mathieu Vaxiviere, André Negrão e Nicolas Lapierre tornano a soli quindici punti dai primi in classifica piloti.

Il prossimo appuntamento del calendario si preannuncia già un evento storico per Alpine, in quanto la Marca fondata da Jean Rédélé farà ritorno nella categoria top di un vero e proprio monumento del motorsport: la 24 Ore di Le Mans (15-22 agosto).

36 Negrao Andre (bra), Lapierre Nicolas (fra), Vaxiviere Matthieu (fra), Alpine Elf Matmut, Alpine A480 – Gibson, action during the 6 Hours of Monza, 3rd round of the 2021 FIA World Endurance Championship, FIA WEC, on the Autodromo Nazionale di Monza, from July 16th to 18th, 2021 in Monza, Italy – Photo Paulo Maria / DPPI

HANNO DETTO

Philippe Sinault, Team Principal di Alpine Elf Matmut Endurance Team

La 6 Ore di Monza è stata una bella gara e siamo molto soddisfatti del nostro terzo piazzamento sul podio consecutivo. Fin dall’inizio dell’anno, confermiamo la nostra posizione di outsider e lo abbiamo fatto anche oggi con una performance perfetta da un punto di vista sia tecnico che sportivo. Siamo stati in grado di gestire bene gli eventi della gara, spingendo i nostri avversari al limite, come dimostrano alcuni dei loro errori. Tuttavia, siamo stati leggermente meno performanti rispetto a Portimão, probabilmente a causa del caldo, ma continuiamo ad imparare e a progredire in ogni aspetto, ivi compresi l’autonomia e la quantità di energia investita. Oggi, i nostri tre piloti hanno effettuato un ottimo lavoro su questi aspetti. Siamo pronti come non mai ad affrontare un monumento come Le Mans. Le prossime settimane si preannunciano difficili, con una revisione completa dell’A480 e di tutti i suoi elementi. Ci sarà una fortissima pressione, che noi stiamo già avvertendo, ma non vediamo l’ora di cominciare!

Nicolas Lapierre:

Questa gara è stata una buona base di preparazione su un circuito simile a quello della 24 Ore di Le Mans. Il team ha svolto ancora una volta un lavoro impeccabile a livello di tecnica e strategia. Ci fa piacere perché la sfida posta dalla categoria top è immensa, con tanti parametri inediti da gestire, ma effettuare le prime tre gare con questo livello di qualità è una bella prova di successo. L’obiettivo a Le Mans sarà mettere gli avversari sotto pressione per sfruttare ogni minima opportunità. Siamo pronti a raccogliere questa sfida.

André Negrão:

È stato un weekend perfetto e questo secondo posto ha il sapore della vittoria, grazie all’ottimo lavoro del team. Non abbiamo avuto nessun problema con l’auto, abbiamo tenuto il ritmo ma siamo stati un po’ sfortunati con le neutralizzazioni. Avevamo la vittoria a portata di mano, ma continueremo i nostri sforzi per dimostrare che siamo pronti a dar battaglia ai nostri avversari alla 24 Ore di Le Mans.

Matthieu Vaxiviere:

Come a Spa e a Portimão, abbiamo corso una gara impeccabile e ciò è molto positivo prima di Le Mans. Abbiamo fatto nuovi progressi sul deterioramento dei pneumatici e sull’equilibrio tra performance ed autonomia, ma continuiamo a scoprire nuove aree di miglioramento ad ogni stint. Quanto mi piace prendere il volante e stare nel team! Ma dobbiamo rimanere concentrati sui prossimi appuntamenti. L’obiettivo sarà proseguire questa dinamica per sorprendere tutti nelle prossime gare, in particolare alla 24 Ore di Le Mans.

Comments


Lascia un commento