Friday, September 24, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


DIETRO LE STRAGIBombe, Gladio e P2: il segreto della Repubblica nell’ultima intervista di Franco Di Carlodi Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza

Nella sua ultima intervista a Lo Bianco e Rizza il collaboratore Franco Di Carlo, unico sopravvissuto di una stagione misteriosa di intrighi con radici nel 1989 (poi morto di Covid nell’aprile 2020), apre uno scenario inedito per le indagini sullo stragismo italiano


dalla Redazione Letteraria del quotidiano l’italiano

I rapporti di Cosa nostra con Gladio, i trasporti di armi dal Veneto alla Sicilia, gli incontri con i servizi occidentali e orientali nel carcere inglese di Full Sutton, le timidezze investigative sulle stragi e gli “amichevoli’’ consigli di magistrati a tacere.

Nella sua ultima intervista a Lo Bianco e Rizza il collaboratore Franco Di Carlo, unico sopravvissuto di una stagione misteriosa di intrighi con radici nel 1989 (poi morto di Covid nell’aprile 2020), apre uno scenario inedito per le indagini sullo stragismo italiano raccontando da protagonista, per la prima volta, i rapporti della mafia con ambienti legati alla struttura Stay Behind e alla P2. Partendo dalle sue parole, e dagli spunti lasciati da Falcone e Borsellino, gli autori ricostruiscono il ruolo di Gladio nella strategia della tensione e le ultime acquisizioni sui mandanti occulti delle stragi del ’92 che il dibattito politico e le sentenze della magistratura, dopo 29 anni, continuano ad ascrivere al livello militare di Cosa nostra.
La prefazione al volume è di Antonio Ingroia.

Comments


Lascia un commento