Friday, September 24, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Capotifoso storico catanzarese scrive un libro autobiografico e il procuratore della Repubblica Gratteri lo riceve “ponendolo sottoinchiesta” per conoscere la storia del tifo giallorosso

Al “termine delle operazioni” il procuratore Gratteri ha “rilasciato” Gianfranco Simmaco assicurandolo che avrebbe approfondito quanto presente nelle pagine del suo libro e che se fosse stato necessario lo avrebbe “indagato” per “eccesso di amore sportivo nei riguardi dei giallorossi”.


dalla Redazione Sportiva Catanzarese del Quotidiano l’Italiano

Gianfranco Simmaco, capotifoso storico dell’U.S. Catanzaro, società sportiva che milita attualmente nel girone C della Serie C, ha dato alle stampe un libro dal titolo “1929 volte giallorosso” edito dalla Titani Editori.

Nel volume autobiografico dove 1929 sta a significare e indicare l’atto ufficiale di nascita dell’US Catanzarese Fascista (all’epoca del ventennio più o meno, non c’era club (anzi sodalizio) che non facesse riferimento al partito di maggioranza assoluta che reggeva le sorti politiche del Regno), il super tifoso Gianfranco Simmaco analizza le fasi che hanno portato all’evoluzione del modo di tifare negli stadi trasformatisi, nel tempo, in veri e propri riti della domenica, del sabato, del mercoledì o di tutte le altre occasioni in cui si riempiono le tribune degli stadi.

Il libro che reca la presentazione di Sir George Barry Lindon, chief editor della Titani Publishers e la prefazione del giornalista e scrittore Riccardo Colao, ha ottenuto un lusinghiero successo di pubblico e di apprezzamenti da parte della critica, e veleggia in testa alle classifiche di vendita dei libri locali, soprattutto grazie all’impegno dello stesso autore che non potendo avvalersi di presentazioni (a causa dei rigidi regolamenti che comportano la richiesta di Greenpass ai partecipanti) ha seguito l’esempio di Maometto. E così è stato lui ad andare dalle montagne che mai sarebbero potuto arrivare a partecipare o prender parte in uno di questi tramontati eventi per l’era che stiamo vivendo.

Il Procuratore della Repubblica dott. Nicola Gratteri regge con una mano il libro di Gianfranco Simmaco “1929 Volte giallorosso” e con l’altra il mini striscione di ringraziamento dono di una classe di piccoli alunni di una scuola catanzarese che plaudono alla conferma del suo incarico nel capoluogo della Calabria

Gianfranco Simmaco, potenza e forza di un vulcano in piena eruzione ha portato e sta veicolando ovunque le copie del suo libro. E’ riuscito persino a introdurlo alla super protetta, Procura della Repubblica, dove l’attento e colto, nonché anche lui autore di pregiati libri, il dott. Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica catanzarese, lo ha accolto con particolare interesse acquisendo “agli atti” una copia dello stampato.

Com’era giusto e previsto Gianfranco Simmaco non si è tirato indietro davanti alle domande postegli dal Procuratore ed ha così “vuotato il sacco” mettendo “a verbale” le motivazioni per le quali ha inteso dare vita al suo volume autobiografico, senza mostrare alcun “pentimento“.

Al “termine delle operazioni” il procuratore Gratteri ha “rilasciatoGianfranco Simmaco assicurandolo che avrebbe approfondito quanto presente nelle pagine del suo libro e che se fosse stato necessario lo avrebbe “indagato” per “eccesso di amore sportivo nei riguardi dei giallorossi“.

Uno dei molteplici “indizi” raccolti contro Gianfranco Simmaco “accusato” di “eccessivo amore per i colori giallorossi dell’US Catanzaro” e “indagato per “favoreggiamento al tifo”

Ovviamente le nostre sono solo considerazioni e battute scherzose che vogliono sottolineare il clima disteso che è intercorso anche quando Gianfranco Simmaco ha fatto dono simbolico di uno striscione disegnato da alcuni bambini di una scuola locale che intendevano esprimere la loro soddisfazione per la conferma del Procuratore a Catanzaro, nel corso dei prossimi anni a venire.

Dalla Redazione Catanzarese del quotidiano l’Italiano, che ha seguito l’evento in esclusiva, giungano i complimenti vivissimi per l’umanità e la disponibilità temporale messa a disposizione dal magistrato che vede sempre di buon occhio quegli intendimenti sociali, moralmente sani, tesi a creare il clima di cultura e a contrastare la violenza e la prevaricazione persino negli stadi come in qualsiasi altro risvolto o aspetto della vita sociale.

La copertina del volume autobiografico di Gianfranco Simmaco. Il volume è tutt’ora in cima alla classifica di vendite dei libri locali

Comments


Lascia un commento