Tuesday, October 19, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Roberto Colosimo, insieme e “Uniti con De Magistris” per la riscossa della Calabria

Si avvicinano le elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale della Calabria. Presentiamo un candidato nella lista Uniti con De Magistris con una sua intervista esclusiva.

By L'Italiano , in Cronaca Italiana Politica Italiana , at 22/09/2021 Tag:, , ,

di Mike (Michele) Agatiello

(dalla Redazione Centrale del Quotidiano l’Italiano)

Roma – Roberto Colosimo, laureato in legge dal 1984, in possesso anche di diploma di specializzazione post lauream in diritto dei consumi e dei consumatori. Ha diretto l’ufficio legale del Ministero Infrastrutture e Trasporti Provv.to OO.PP. di Catanzaro e ha svolto svariati incarichi pubblici come Commissario Straordinario presso il Comune di Isca sullo Jonio e come Commissario ad Acta presso i Comuni di Bagnara Calabra e Limbadi o verificatore per incarico del Consiglio di Stato e del TAR Calabria ed anche quale Commissario Governativo presso varie cooperative edilizie. E’ specializzato nel campo delle opere pubbliche ed in materia bancaria ed assicurativa. Iscritto all’albo avvocati ad aprile 2021, dopo avere lasciato l’amministrazione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha iniziato un percorso di docenza presso UNICT (Università di Catania) alla scuola di specializzazione di diritto della Pubblica Amministrazione.

Roberto Colosimo è candidato nella lista UNITI CON DE MAGISTRIS e dunque è sceso in campo alle Elezioni del 3/4 Ottobre in Calabria per il rinnovo dei consiglieri e quindi delle cariche che costituiranno il nuovo “Parlamentino Regionale bruzio”.

A lui, come a tanti altri candidati, il Quotidiano l’Italiano ha posto alcune domande per conoscerlo e per consentire agli elettori di farsi un’idea del programma da lui impostato

C’è chi si propone alla guida della regione senza ricordare che il proprio partito è stato alla guida della stessa e quindi anche causa dell’attuale sfacelo in cui viviamo. Qual è il pensiero di chi si presenta come il nuovo che avanza?
“In politica c’è sempre chi ha la furbizia della corta memoria…Vale a dire che spesso e volentieri nessuna delle forze amministrative che hanno gestito a piacimento la cosa pubblica sia poi disposto a riconoscere i propri errori…anzi si finisce per dare colpe alle opposizioni o addirittura a chi nemmeno era presente nella legislatura precedente… La nostra lista – per esempio – che si rifà a De Magistris è nuova di zecca e quindi non può essere stata responsabile di nessun sfascio a partire dalla Sanità per finire alla gestione delle foreste e dell’agricoltura o del turismo locale”

Quali sono le proposte migliori per il rilancio della nostra regione?
Ritiene sia possibile fare della Calabria un territorio a iva azzerata per offrire servizi migliori e a prezzi più convenienti e quindi incentivare l’arrivo di turisti e visitatori? Un po’ come è già avvenuto in alcune località delle Alpi

“La Calabria per logica di territorio come di sua posizione al centro del mar Mediterraneo si presta ad essere una penisola sfruttabile turisticamente più di qualsiasi altro territorio nazionale. Abbiamo coste su tre lati e in più sul quarto, a nord, siamo collegati con la terra ferma ed in ciò potremmo essere competitivi con la Sicilia e la Sardegna regioni visitabili solo con l’ausilio di traghetti o aerei. I nostri due mari (Tirreno e Jonio) che bagnano coste suggestive e meravigliosamente esposte, hanno una profondità ed una pulizia che non ha eguali. Si potrà obiettare che i nostri imprenditori turistici non hanno ancora raggiunto la funzionalità di quelli romagnoli o liguri… si potrà ribadire che in Puglia esiste una formazione del personale ancora più preparata a soddisfare le esigenze del turismo internazionale, …si potrà criticare che da noi sono solo due o al massimo tre i mesi in cui il turismo viene esplicato ma proprio per queste ragioni la politica regionale sul turismo deve essere improntata ad implementare l’offerta dei servizi. Una Calabria più ricettiva, con meno tasse gravanti sui turisti, con strade più sicure e collegamenti aerei e ferroviari con le altre parti d’Italia e d’Europa non può che portare al top la nostra industria turistica e favorire il commercio e le produzioni locali. L’abolizione o la riduzione dell’iva è a mio avviso una misura di grande rilancio. Nei paesi dove è stata adottata si è incrementato alla grande tutta una serie di attività economica favorendo occupazione e ricchezza di tutti”.

Il santino elettorale del candidato Roberto Colosimo nella lista Uniti con De Magistris

Perché secondo lei la Calabria non riesce a decollare in quanto a produttività industriale e artigianale anche se possiede notevoli capacità
Cosa sarebbe disposto a realizzare nei primi 100 giorni dopo la sua eventuale elezioni?

“Se come spero la nostra lista De Magistris avrà la possibilità di essere presente nel Consiglio Regionale sono certo che ci si adopererà al fine di interrompere le logiche clientelari e di associazionismo paramafioso per restituire agli operatori economici il massimo di agibilità nei vari settori produttivi a cominciare dalle aste e i concorsi pubblici per finire all’assunzione di gente che sia utile socialmente a tutti i calabresi e non rispondenti a “premi” di partito per poi riscuotere solo stipendi gratis”

Quale potrebbe essere la migliore alleanza politica per una giunta regionale in grado di poter rimettere in carreggiata la nostra povera economia regionale?
“Per come sono messe le cose abbiamo due schieramenti contrapposti che si fronteggiano ideologicamente. Destra e Sinistra però hanno lungamente dimostrato di governare male al di là dei loro credi politici che riescono solo a conquistare consensi per quello che è il pensiero del cittadino legato ad una o all’altra fazione.
Noi siamo per il superamento delle barriere ideologiche e quello che ci prefiggiamo è il bene comune della Calabria e di Calabresi. Vorrei che l’elettorato ci premiasse per questo dandoci la possibilità di tenere da soli il timone di una regione che sta andando alla deriva.
In ogni caso le uniche alleanze possibili sono con chi ha intenzione di lavorare onestamente per restituire dignità alla nostra regione che purtroppo è solo “la cenerentola d’Italia” perché chi l’ha governata ha pensato solo ai propri interessi e non a quelli di tutti”.

Parole di Roberto Colosimo. candidato al Consiglio Regionale della Calabria nella lista Uniti con De Magistris. Speriamo che non siano al vento come purtroppo è accaduto nelle precedenti elezioni e che in questa tornata elettorale possano essere dichiarati vittoriosi chi vuole veramente bene alla Calabria, ai Calabresi e si farà carico, con onestà intellettuale e morale, di risolvere i problemi che affliggono questa nobile terra.

Mike (Michele) Agatiello

Comments


Lascia un commento