Tuesday, October 19, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Politici, imprenditori e famosi personaggi con green pass falsamente ottenuto: qualcuno è stato beccato

Falla nel sistema del rilascio dei Green Pass: Una volta inseriti i dati, che provenendo da un medico Asl si presume siano veri, il ministero della Salute rilascia in automatico il documento nominale nominale per il paziente indicato.

By L'Italiano , in Cronaca Italiana , at 24/09/2021 Tag:, , , ,

Vip, politici, sportivi e imprenditori privi di vaccinazione si sarebbero affidati a un medico di Roma compiacente per ottenere falsi Green pass. Vi riveliamo come è stato possibile!

di Brunetto Fantauzzi (per il Quotidiano l’Italiano)

ROMA – La procura di Roma ha aperto un’inchiesta su un medico di base che avrebbe fornito Green pass falsi a personaggi noti dello sport, dello spettacolo, della politica e dell’imprenditoria.

A riportare la notizia, che rivela l’esistenza dell’indagine top secret che coinvolgerebbe almeno un centinaio di persone appartenenti alla cosiddetta Roma bene che, invece di fare il vaccino o il tampone, hanno preferito rivolgersi al medico compiacente. è stato un dispaccio di agenzia.

Una volta inseriti i dati, che provenendo da un medico Asl si presume siano veri, il ministero della Salute rilascia in automatico il Green pass nominale per il paziente indicato.

Il quotidiano riferisce che questa sorta di “falla” sarebbe nota da tempo, almeno da quando è entrato in vigore il sistema.

Nonostante sia stata già segnalata, finora non sarebbero state adottate misure di contenimento per i “furbetti del Green pass”.

L’indagine sul medico della Roma bene e un medico dei Castelli romani, infatti, non è partita in automatico tramite la rilevazione di anomalie nel sistema ma da una segnalazione anonima che avrebbe indirizzato gli investigatori.

Ora in tanti si chiedono se questi medici della Asl 1 di Roma sia un caso isolato o se, invece, sia prassi purtroppo comune tra i furbetti, nell’attesa di capire in che modo le autorità metteranno un freno a questo fenomeno preoccupante.

Comments


Lascia un commento