Tuesday, October 19, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Lega Pro Girone C. Al Ceravolo il Catania guadagna un punto e i giallorossi sprecano l’occasione per agguantare il Bari in testa alla classifica

I giallorossi sprecano l’occasione di agganciare il Bari in testa alla classifica e tra tre giorni dovranno affrontare l’Avellino che si trova anche lui a centroclassifica a sette punti


di Lorenzo Fazio (corrispondenza per il Quotidiano l’Italiano)

CATANZARO – Termina uno a uno il posticipo del quinto turno del girone C di Lega Pro allo stadio “Nicola Ceravolo” tra il Catanzaro e il Catania. Seconda gara tra le due compagini in questo mese di settembre dopo il match di coppa Italia che ha sancito il passaggio del turno del Catanzaro grazie al goal vittoria di Monterisi. Ma questa gara è tutt’altra storia e si vede fin dalle prime battute quando è il Catania a rendersi pericoloso con una splendida ripartenza di Russini che si beve Bearzotti e si invola verso l’area giallorossa calciando di un filo sopra la traversa.

Risponde il Catanzaro con un tiro cross di Carlini, presa facile per Sala. Ancora Catanzaro con un calcio d’angolo di Bearzotti per Martinelli che anticipa un difensore di testa ma Carlini, appostato sul secondo palo, non trova la deviazione vincente. Calcio di punizione dal limite per il Catania, si incarica Russini e disegna una traiettoria meravigliosa che finisce nel sacco per il vantaggio ospite. 0 a 1 al “Ceravolo”.

Catanzaro con poche idee e meno gioco e arrivano i primi fischi dagli spalti. Ma la risposta delle Aquile non tarda ad arrivare. Porcino crossa dalla sinistra e fallo di mano in area. Qualche dubbio ma l’arbitro indica il dischetto dove Max Carlini non sbaglia e pareggia i conti. Sull’onda dell’entusiasmo il Catanzaro ci prova con Scognamillo di testa su corner di Risolo e Vazquez dalla distanza ma le due conclusioni sono poco fortunate. Anche Fazio prova a entrare nel tabellino ma il suo colpo di testa finisce di poco a lato. L’ultimo sussulto del primo tempo è un palla di Porcino per l’accorrente Bombagi ma Sala risponde con i piedi anche se a fermare il tutto è il guardalinee per fuorigioco. Sarà l’ultima azione del primo tempo che termina in parità.

La ripresa inizio subito con una punizione dal limite per il Catania calciata da Provenzano e deviata in angolo. Calabro inserisce Vandeputte e Cianci per dar man forte al reparto avanzato e proprio il 23 giallorosso ispira la manovra per Bearzotti che a sua volta serve indietro Vazquez ma il suo tiro è ben respinto da sala. Lo stesso Vazquez ci proverà poco dopo dalla distanza ma la sua conclusione centrale è facile preda di Sala. Cianci va al tiro solo davanti a Sala che respinge non senza difficoltà ma è tutto fermo, fuorigioco! Bearzotti crossa dalla destra per Porcino che arriva dalla retrovie concludendo al volo ma Sala respinge miracolosamente.

Forcing Catanzaro stavolta è il neo entrato Welbeck a provarci dalla distanza ma il suo tiro è deviato in angolo.  Si fa vedere anche il Catania con una conclusione dell’esperto Izco, subentrato per Maldonado, ma il suo tiro è alto. Anche Curiale viene gettato nella mischia da Calabro e il numero 7 sfiora la conclusione su assist di Vandeputte e finisce il tutto in un nulla di fatto. Ancora asse Vandeputte-Curiale ma quest’ultimo non ci arriva sul pallone di un nulla. L’ultima azione degna di nota è un calcio di punizione dell’ex Russotto che finisce alta.

Triplice fischio e tanti fischi (per Calabro in particolare e qualche applauso per la squadra) per un Catanzaro non all’altezza delle aspettative. Un punto importante, invece, per il Catania che ha ben figurato al “Ceravolo

IL TABELLINO DI CATANZARO – CATANIA 1 – 1

MARCATORI: Russini (Catania), Carlini rig. (Catanzaro)
CATANZARO: Branduani, Martinelli, Fazio, Scognamillo, Porcino (Tentardini), Risolo (Vandeputte), Bearzotti, Bombagi (Cianci), Verna (Welbeck), Carlini, Vazquez (Curiale)  ALLENATORE: Calabro.

A DISPOSIZIONE: Nocchi, Romagnoli, De Santis, Monterisi, Cinelli, Ortisi, Gatti

CATANIA: Sala, Maldonado (Izco), Provenzano, Ercolani, Piccolo (Biondi), Greco (Rosaia), Monteagudo, Russini (Russotto), Moro (Sipos), Calapai, Zanchi   ALLENATORE: Baldini.

A DISPOSIZIONE: Stancampiano, Pino, Machado, Albertini, Pinto, Ropolo, Cataldi

ARBITRO: Di Graci di ComoNOTE: Calci d’angolo 9-2 per il Catanzaro,

Ammoniti: Scognamillo, Martinelli, Cianci, Curiale (Catanzaro), Russini (Catania), Recupero: 0′ pt, 6′ st

Comments


Lascia un commento