Tuesday, October 19, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Panarelli (F.Andria) nonostante Bonavolontà non rimane… Avvantaggiato e Calabro coglie la vittoria scacciacrisi calando il tris!

I giallorossi “espugnano” il Ceravolo, tornano alla vittoria e risalgono la corrente in classifica restituendo serenità allo spogliatoio e all’ambiente


di Lorenzo Fazio (per il Quotidiano l’Italiano)

CATANZAROVittoria doveva essere e vittoria è stata per il Catanzaro di mister Antonio Calabro. Non ha fallito l’obiettivo fondamentale dei tre punti la compagine giallorossa contro la Fidelis Andria e dà il via, si spera, ad un nuovo campionato. Tre a uno il risultato finale ai danni dei ragazzi di mister Panarelli, che hanno dato filo da torcere al Catanzaro. Gara con tanti ex giallorossi nelle file degli ospiti con i recenti Casoli, Di Piazza e Tulli e Sabatino qualche stagione or sono. Minuto di raccoglimento spento in silenzio e tanti applausi per l’ex portiere giallorosso Daniel Leone, prematuramente scomparso (così come pure per il prof. Geppino Martino, per tanti anni medico sociale dell’U.S. Catanzaro Spa).

Si ringrazia l’US Catanzaro 1929 per l’ospitalità in Tribuna Stampa

Buon avvio del Catanzaro che subito va vicino al goal con un cross di Verna deviato erroneamente da un difensore verso la porta e pubblico che grida al goal ma la palla è sul fondo. Il goal è nell’aria e dagli sviluppi di un calcio d’angolo di Vandeputte spunta Scognamillo che di testa la sblocca. Uno a zero e gruppo giallorosso in festa. Catanzaro voglioso e determinato in questo avvio, consapevoli della posta in palio. Carlini si beve un avversario e innesca Vandeputte, cross dalla destra per la testa di Cianci e palla di poco a lato. Ottime triangolazioni per il Catanzaro e Cianci-Vazquez che si battono bene davanti facendo salire la squadra. Andria non pervenuta nella prima fase del match. Mezza incomprensione Branduani-Fazio e Di Piazza per un nulla non ne approfitta. Vandeputte mette in mezzo ma Carlini non ci arriva di un soffio. Schema Catanzaro su punizione con Vandeputte che libera Carlini al tiro. Palla fuori, forse deviata da un giocatore giallorosso. Punizione Fidelis che attraversa tutta l’area di rigore con un nulla di fatto mentre per poco Casoli non realizza il goal dell’ex con una conclusione perfetta dalla distanza. Branduani vola e devia sulla traversa. Gran giocata di Verna che avvia e conclude l’azione ma, su assist di Rolando, il suo tiro è debole. Doppia punizione per gli ospiti con Benvenga, la prima è respinta dalla barriera mentre la seconda è una meravigliosa pennellata per il goal del pareggio. Inaspettato ma che rimette in equilibrio il match. Ma dura tutto molto poco, il tempo di una punizione dalla sinistra di Vandeputte per Martinelli che la tocca acrobaticamente ingannando Dini per il nuovo vantaggio del Catanzaro.

Si festeggia il raddoppio

Due a uno e squadre a riposo. Ripresa avara di emozioni in avvio. Il primo sussulto è di Vandeputte che, servito da Vazquez, tira di punta sfiorando il goal. Prime sostituzioni in casa giallorossa con la coppia Vazquez-Cianci che fa spazio a Bombagi e Curiale mentre out Carlini per Tentardini, con il 29 giallorosso che si dirige direttamente negli spogliatoi. Ci prova Bubas per la Fidelis Andria ma il colpo di testa è alto. Bella giocata di Curiale che favorisce la conclusione di Vandeputte, respinta in angolo. Ancora Vandeputte pericoloso ma il suo tiro è fuori dallo specchio della porta. Al 33′ momento di gran sofferenza per il Catanzaro , si gioca tutto a centrocampo e senza conclusioni da entrambe le parti, espulso anche un membro dello staff giallorosso in panchina. Anche Bolognese della Fidelis Andria finisce anzitempo sotto la doccia per doppia ammonizione. Ci prova Vandeputte ma il suo tiro finisce sul fondo tra gli applausi del pubblico. Esce Tulli per gli azzurri ospiti tra gli applausi dei tifosi del Catanzaro. A chiudere la gara ci pensa Verna con una conclusione in solitaria davanti a Dini, dopo una splendida giocata di Curiale che lo ha di fatto liberato al tiro. Finisce così con il Catanzaro che torna alla vittoria e può tirare un sospiro di sollievo. Ora serve continuità di risultati e crescere sul piano del gioco. Già dalla prossima gara contro la Paganese.

IL DOPO PARTITA
SALA STAMPA: Fazio per il Quotidiano l’Italiano: Vittoria fondamentale mister, complimenti! La squadra ha dimostrato di essere un gruppo unito e pienamente con lei visto le esultanze. Era certo di questo? Perché le sostituzioni di Cianci e Vazquez sono state così immediate?

Mister Calabro: Avevo bisogno di due attaccanti che continuassero a pressare alto. Di continuare a sporcare le giocate avversarie per non consentire il possesso. Con Bombagi e Curiale le cose sono andate meglio. Questo è un gruppo che abbiamo costruito insieme in cui c’è un anno di lavoro. I ragazzi lo apprezzano come  anche la mia strategia comunicativa con la stampa anche nei momenti negativi. Non ho mai fatto nomi di calciatori. Non mi sembra mai di aver imputato qualcuno nelle sconfitte. E questo lo apprezzano. Loro devono stare tranquilli e andare in campo e se sono tranquilli sono sicuro che anche a livello fisico e a livello tattico potrebbero esprimersi al meglio.

IL TABELLINO DI CATANZARO – FIDELIS ANDRIA 3-1

MARCATORI: Scognamillo (C), Benvenga (A), Martinelli (C), Verna (C)
CATANZARO: Branduani, Martinelli, Welbeck, Verna, Vazquez (Bombagi), Fazio, Scognamillo, Vandeputte, Carlini (Tentardini), Rolando, Cianci (Curiale)A DISP.: Nocchi, Romagnoli, De Santis, Monterisi, Cinelli, Ortisi, Risolo, Bearzotti, Gatti All.: Calabro
FIDELIS ANDRIA: Dini, Carullo, Benvenga, Bolognese (Avantaggiato), Di Piazza (Gaeta), Lacassia, Bubas, Casoli, Sabatino (Alberti), Tulli (Bonavolontà), Alcibiade. A DISP.: Vandelli, Paparesta, Venturini, Fontana, Dipinto, De Marinom Nunzella, Zampano. All.: Panarelli
ARBITRO: Daniele Perenzoni di Rovereto
NOTE: Calci d’angolo 5-2 per il Catanzaro, Ammoniti per il Catanzaro Vandeputte, Scognamillo e Rolando- Sabato e Bolognese per la Fidelis Andria, Espulso Bolognese per la Fidelis Andria per doppia ammonizione, Recupero 0′ p.t., 4′ s.t., 1.727 spettatori totali di cui 778 abbonati e 949 paganti

L’esultanza finale a fine partita dopo il 3 a 1 rifilato alla Fidelis Andria

Comments


Lascia un commento