Tuesday, October 19, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


I borghi più belli del Lazio da visitare assolutamente

di Lorena Fantauzzi per il Quotidiano l’Italiano Suggestivi, incantevoli e meravigliosi luoghi magici e straordinari del Lazio dove ritemprare mente…

By L'Italiano , in Cronaca Italiana Rubriche , at 09/10/2021 Tag:, ,

di Lorena Fantauzzi per il Quotidiano l’Italiano

Suggestivi, incantevoli e meravigliosi luoghi magici e straordinari del Lazio dove ritemprare mente e corpo vengono offerti ai romani in questo periodo più- bello dell’anno, soprattutto con le gite for de porta

Appena varchi Roma trovi i Paesi laziali da vedere durante il periodo invernale: quali sono Migliori Borghi del Lazio da visitare in autunno: attrazioni e luoghi di interesse

Specialmente i Castelli Romani, ad un tiro di schioppo da Roma-con il meraviglioso Marino, Castelgandolfo, Ariccia, Genzano,  Frascati.

Il Lazio merita a pieno titolo di essere considerata una delle Regioni in Italia dove organizzare e trascorrere semplicissime gite fuori porta di un solo giorno oppure weekend autunnali di tutto rispetto.

Anche se i borghi marinari del Lazio sono particolarmente interessanti e vi regaleranno emozioni uniche.

borghi laziali da visitare in autunno sono dei veri e propri scrigni di arte, natura, cultura ed antichissime tradizioni dove è possibile trascorrere momenti di puro relax oppure dove organizzare percorsi enogastronomici a dir poco memorabili ed incomprabili.

Vi faremo qualche esempio

Casperia è arroccata su una collina ma, la particolarità sta nella sua struttura, disegnata secondo dei cerchi concentrici: stradine che si restringono man mano che si sale verso la sommità del colle.

 Per questa caratteristica, la sua pianta viene definita a “bulbo di cipolla che ci conduce nel centro storico.

 I palazzi medievali e le strade di Casperia sono interamente lastricate in pietra e perfettamente conservati.

. Un borgo vicino Roma che vi consigliamo, assolutamente, per

 

Collalto Sabino. Un vero e proprio paesino di montagna che affaccia sui boschi del Parco Regionale del Monte Cervia e Navegna, di cui fa parte. Collalto Sabino è un gioiellino racchiuso tra mura medievali, perfettamente conservate, che vi darà l’idea di camminare in una fiaba. Se all’ingresso del paese vi accoglierà la bellissima Chiesa della Madonna della Speranza dal rosone gotico, vi basterà varcare Porta Vecchia per un vero e proprio salto nelle atmosfere di un tempo. Potrete percorrere Via Vittorio Emanuele II o Via Stradone. In ogni caso, il giro vi porterà nel cuore del borgo, dove oltre alla carinissima piazzetta, potrete ammirare un suggestivo panorama da Via IV Novembre. Il consiglio, è di perdervi per i vicoletti tra le case in pietra e di scovare gli angoli nascosti, più affascinanti di Collalto Sabino.

Comments


Lascia un commento