Tuesday, December 7, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Otto itinerari tra enogastronomia, arte e cultura alla scoperta dei territori: “Dal mare al fiume: percorsi turistici, per promuovere e valorizzare imprese e prodotti legati a pesca e acquacoltura”

Ogni percorso è stato dedicato ad un personaggio che in queste terre è nato o vissuto e in cui comunque ha lasciato un segno: da Puccini a Michelangelo, da Pascoli a Dante, da Ariosto a San Francesco ed è il frutto di sinergie tra realtà turistiche (musei, laboratori artistici, cave, centri studi, parchi archeologici, teatri ), storiche (castelli, borghi, ville, abbazie, monasteri) e naturalistiche (riserve naturali, sentieri, laghi, grotte, orti botanici).

By L'Italiano , in Cronaca Italiana Economia Rubriche , at 25/10/2021 Tag:, ,

dalla Redazione Turistica del Quotidiano l’Italiano

MASSA CARRARA – Potenziare pesca e acquacoltura, anche attraverso la promozione turistica dei territori, è l’obiettivo del progetto finanziato dal FLAG Alto Tirreno Toscano nell’ambito del Fondo Europeo per la Pesca e l’Acquacoltura (FEAMP) 2014-2020 e coordinato dalla Cittadella della Pesca O.P.

Per promuovere le imprese di pesca e acquacoltura sono state realizzati otto percorsi turistici che collegano la costa all’entroterra: tre in Lunigiana e costa della provincia di Massa-Carrara e tre in Garfagnana e costa Versiliese. A questi si vanno ad aggiungere due percorsi didattici: oasi naturalistiche, riserve, musei, ma anche cantieri navali e perfino il mercato ittico per far conoscere ai ragazzi non solo gli aspetti storici e naturalistici del territorio, ma anche le realtà produttive dalla diretta voce di chi ogni giorno le vive: pescatori e imprenditori ittici.

Ogni percorso è stato dedicato ad un personaggio che in queste terre è nato o vissuto e in cui comunque ha lasciato un segno: da Puccini a Michelangelo, da Pascoli a Dante, da Ariosto a San Francesco ed è il frutto di sinergie tra realtà turistiche (musei, laboratori artistici, cave, centri studi, parchi archeologici, teatri ), storiche (castelli, borghi, ville, abbazie, monasteri) e naturalistiche (riserve naturali, sentieri, laghi, grotte, orti botanici).

Muggine

Per promuovere il prodotto ittico locale, allevato e pescato, sono state scelte alcune eccellenze e tipicità tra quelle del territorio del FLAG Alto Tirreno Toscano: la tellina e la mazzancolla, per la pesca, e la trota fario e la trota iridea, per l’allevamento. A queste sono state aggiunte due specie pescate dalla piccola pesca artigianale della costa versiliese e di Carrara, meno conosciute ma di indubbio valore e gusto: la razza stellata e il cefalo comune.

Mazzancolla

Il volume: “Dal mare al fiume”, oltre agli itinerari, propone la descrizione delle specie, con le informazioni nutrizionali e le ricette, insieme alle schede delle realtà produttive ed economiche presenti sul territorio: impianti di acquacoltura, cooperative di pescatori, ittiturismi, pescaturismi, ristoranti…

Non poteva mancare l’inserimento all’interno di Vetrina Toscana: il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti, produttori, botteghe e attività che offrono esperienze enogastronomiche. La versione elettronica del libretto sarà scaricabile gratuitamente dal sito www.vetrina.toscana.it

Il volume, che condensa tutte le attività e il materiale prodotto dall’iniziativa FEAMP 2014 – 2020: FLAG Alto Tirreno Toscano Bando Misura 5.68 azione 3A Progetto codice 02/568/3A2019  è stato presentato durante il convegno finale che ha visto coinvolte le amministrazioni locali: Regione Toscana, Comuni del territorio del FLAG, le imprese: cooperative di pescatori, imprese di acquacoltori, ristoranti, agriturismi… e le realtà legate al turismo e alla promozione del prodotto: Toscana Promozione Turistica, agenzie turistiche, Pro Loco, ATP.

Il progetto ha visto anche la realizzazione di video di approfondimento sulle azienda di pesca e acquacoltura del territorio che saranno disponibili su www.flagaltotirrenotoscano.it

Il FLAG (acronimo di Fisheries Local Action Group) è un Gruppo di Azione Locale, sostenuto dall’Unione Europea attraverso il FEAMP (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e per la Pesca), nato per l’attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo. Il FLAG è formato dall’aggregazione di vari soggetti pubblici e privati attinenti alla realtà della pesca e dell’acquacoltura e di altri settori economici quali artigianato, commercio e turismo, ma anche rappresentanze della società civile, che comunque fanno parte della filiera della pesca. Il territorio che costituisce il FLAG Alto Tirreno Toscano comprende tutta l’area costiera che si estende da Marina di Carrara fino a Marina di Pisa e le aree interne della Lunigiana e della Garfagnana.

Pesca alla mazzancolla

Comments


Lascia un commento