Tuesday, December 7, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Lega Pro Serie C, il Catanzaro va ko al S. Nicola: Fazio sbarella e regala la vittoria al Bari

Dopo lo svantaggio i giallorossi erano riusciti a pareggiare: rimessa laterale di Vandeputte, grande sponda di Cianci per Verna che serve ancora il 99 giallorosso che con un meraviglioso piatto sinistro la mette alle spalle di Frattali. Re Pietro da Bari Vecchia non esulta per rispetto della sua città e della sua ex squadra ma segna un goal pesantissimo che ristabilisce la parità. Gioia giallorossa che però dura pochissimo perché in pieno recupero Simeri sfrutta al meglio una svirgolata di Fazio, in una rara giornata decisamente no, e batte Branduani per il goal del vantaggio del Bari e primo tempo e il risultato non cambia nella ripresa


di Lorenzo Fazio per il Quotidiano l’Italiano

BARI – Va al Bari la supersfida del “San Nicola” tra le due prime della classe del girone C di Lega Pro, i padroni di casa appunto e il Catanzaro di mister Antonio Calabro. I giallorossi escono a testa altissima dalla contesa contro i galletti biancorossi, consapevoli di non esser di certo inferiori per quanto visto sul campo e anche consapevoli di meritare forse qualcosa in più in questo match. Due a uno il risultato finale con tutte le reti messe a segno nel primo tempo, il solito Antenucci e Simeri per il Bari e Pietro Cianci per il Catanzaro. Avvio di gara molto fisico, come ci si aspettava da una gara di tale livello e importanza, dove si battaglia sulla trequarti e le occasioni da goal latitano. Il primo spunto è del Catanzaro con Verna che dalla sinistra la mette in mezzo per Cianci che prova la rovesciata ma non trova la sfera. Molti falli ravvisati dal sig. Rutella di Enna nella prima parte di frazione. Ancora Catanzaro con Bombagi che prova la conclusione dalla distanza con un piatto destro voltante che finisce fuori di poco. Anche Vandeputte, con la sua classica giocata a rientrare verso il centro, impegna Frattali con un gran tiro e il portiere la mette in corner. Si fa vedere anche il Bari per ben due volte con Mallamo, prima con una girata importante calcolata male da Scognamillo e poi con un colpo di testa centrale facile preda di Branduani. Ancora Bari nella metà campo del Catanzaro, Martinelli perde un brutto pallone favorendo la ripartenza biancorossa che finisce con una conclusione di Simeri fuori di poco. Brivido per il Catanzaro. Al 19′ il Bari passa in vantaggio. Cross dalla destra di Pucino e mezza rovesciata meravigliosa di Antenucci, lasciato troppo solo ad agire in area di rigore. Il capitano biancorosso corre ad abbracciare i compagni in panchina ed espone al pubblico la maglia numero 6 di Valerio Di Cesare, out due mesi per infortunio, a cui dedica la rete. Il Catanzaro prova una reazione con un pericolosissimo colpo di testa di Cianci dagli sviluppi di una punizione di Vandeputte. Colpo di testa forte ma centrale, Frattali respinge in angolo. Contrattacco del Bari, Simeri entra in area di rigore e calcia a rete ma Branduani risponde deviando in tiro d’angolo. Out Maita per infortunio nelle file del Bari, ex giallorosso insieme a Celiento che siede in panchina, e dentro D’Errico. Anche il Catanzaro perde Rolando, recuperato in extremis per questa gara, per un infortunio al polpaccio e dentro Porcino. Proprio quest’ultimo, servito dalla destra da Verna, potrebbe colpire a rete ma l’impatto col pallone è poco fortunato. Al minuto 41 della prima frazione di gioco il Catanzaro trova il pari. Rimessa laterale di Vandeputte, grande sponda di Cianci per Verna che serve ancora il 99 giallorosso che con un meraviglioso piatto sinistro la mette alle spalle di Frattali. Re Pietro da Bari Vecchia non esulta per rispetto della sua città e della sua ex squadra ma segna un goal pesantissimo che ristabilisce la parità. Gioia giallorossa che però dura pochissimo perché in pieno recupero Simeri sfrutta al meglio una svirgolata di Fazio, in una rara giornata decisamente no, e batte Branduani per il goal del vantaggio del Bari e primo tempo che si chiude così.

Il San Nicola prima delle ostilità tra Bari e Catanzaro

Regna l’equilibrio, meglio il Catanzaro fino alla rete del vantaggio di Antenucci e sul finire di frazione mentre il Bari si è dimostrato cinico nello sfruttare le occasioni concesse dagli ospiti. Nella ripresa avvio sprint del Catanzaro con Verna che serve Cianci in area, tiro dell’attaccante alto ma l’arbitro ravvisa l’offside. Sfiora il goal Bombagi con un tiro centrale respinto da Frattali, dopo un cross dalla destra di Vandeputte e ottima protezione del pallone di Cianci. L’azione prosegue ancora con Cianci che conclude al volo ma la palla è deviata in corner. Risponde il Bari con una grande giocata di Antenucci che protegge bene il pallone e conclude a giro basso con un piatto sinistro, palla sul fondo di pochissimo. Calabro inserisce Cinelli per dare qualità alla manovra del Catanzaro ma perde anche Porcino, entrato nel primo tempo, per infortunio ed entra Bearzotti. Punizione Catanzaro con Cianci ma la conclusione è alta. Tiro di Bombagi dalla distanza con deviazione decisiva. E’ corner! Contropiede del Bari col neo entrato Cheddira che si beve Martinelli in area, Branduani lo anticipa e blocca la sfera. Anche Martinelli si trova casualmente in fase offensiva e ci prova con un tiro dalla distanza che però è debole e bloccato facilmente da Frattali. Cinque minuti di recupero per le speranze del Catanzaro che si potrebbero concretizzare in una grande occasione per Vandeputte in area di rigore che con un tiro di collo la manda fuori, contrastato da due avversari. E’ l’ultimo brivido del match e triplice fischio di chiusura che consegna, di fatto, i tre punti al Bari. Al Catanzaro solo gli applausi da questa gara, davanti ai 512 accorsi da Catanzaro con il rientro anche degli ultras, e la consapevolezza di non esser da meno della squadra attuale capolista del torneo. Per Calabro non arrivano punti ma tante note positive e qualche sbavatura, forse decisiva, su cui lavorare in vista dei prossimi impegni. Al “Ceravolo” domenica prossima arriva il Messina, per una vecchia classica della serie C.

Sala stampa: Fazio per il Quotidiano “L’Italiano”Mister la squadra si è battuta alla grande e meritava molto di più. È contento della prova dei suoi? Bari cinico, cos’è mancato secondo lei per portare a casa un risultato positivo?

Calabro (All. U.S. Catanzaro): Della prova sicuramente per tutto l’arco dei 100 minuti. Sicuramente non del risultato perché i ragazzi meritavano di portarsi a casa se non l’intero risultato almeno un punto. Se dobbiamo parlare della prestazione in campo, la nostra è molto migliore di quella che ha fatto il Bari dove ci ha impensierito soltanto dieci minuti nel primo tempo, in una fascia di campo dove in quel momento soffrivamo. Ma poi abbiamo sempre avuto il controllo della partita in mano, andando a prenderli alti. Venire a Bari a fare una prestazione del genere, io ai ragazzi devo fare i complimenti.

Calabro applaude i tifosi giallorossi giunti a Bari per incoraggiare il Catanzaro

IL TABELLINO DI BARI – CATANZARO (2-1)
Marcatori: 19′ Antenucci (B), 41′ Cianci (C), 45’+2′ Simeri (B)
Bari: Frattali, Terranova, Gigliotti, Pucino, Ricci (60′ Mazzotta), Maita (30′ D’Errico), Bianco (77′ Scavone), Mallamo, Botta (77′ Di Gennaro), Simeri (60′ Cheddira), AntenucciA disp.: Polverino, Plitko, Celiento, Citro, Lollo, Belli, PaponiAll: Michele Mignani
Catanzaro: Branduani, Martinelli, Scognamillo, Fazio, Verna (61′ Cinelli), Welbeck, Vandeputte, Rolando (34′ Porcino – 66′ Bearzotti), Carlini (61′ Vazquez), Bombagi, CianciA disp.: Nocchi, Romagnoli, Tentardini, De Santis, Curiale, Monterisi, Risolo, GattiAllenatore: Antonio Calabro
Arbitro: Daniele Rutella di EnnaAssistente 1: Antonio Severino di Campobasso – Assitente 2: Mattia Massimino di CuneoQuarto Ufficiale: Daniele Perenzoni di Rovereto
Note: Calci d’angolo 4-8 per il Catanzaro, Ammoniti: Gigliotti, Bianco, Ricci, Pucino e Terranova per il Bari, Martinelli e Welbeck per il Catanzaro, Recupero: 3′ p.t., 5′ s.t., Spettatori: 8473 di cui 6429 paganti con 512 settore ospiti giunti con bandiere e striscioni e 2044 mini abbonamenti)

Comments


Lascia un commento