Tuesday, December 7, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


Una legge non scritta governa l’Italia

Ecco che per effetto della “Legge del Menga” possiamo riassumere in pochi concetti che: la casa è tua ma se la prendono abusivamente gli altri con la violenza, il sopruso e la forza… La casa è tua ma le Forze dell’Ordine che dovrebbero difenderla. che dovrebbero garantire il diritto alla proprietà privata, non possono intervenire… La casa è tua ma se la godono altri senza pagare alcun corrispettivo … La casa è tua e quindi, nonostante te l’abbiamo sottratta, nonostante nessuno ti difenda o te la restituisca, nonostante esistano Codici, Tribunali, carabinieri, poliziotti, finanzieri, forestali, agenti di tutte le altre specialità con licenza di grattarsi i cabasisi, il malcapitato cittadino italiano è soggetto ugualmente a versare il tributo (leggi “pizzo”) battezzato Imu…

By L'Italiano , in Editoriali In Evidenza , at 04/11/2021 Tag:

L’Editoriale di Riccardo Colao – Direttore del Quotidiano l’Italiano

ROMA – Non è scritta da nessuna parte dei nostri Codici. Non è stata mai pubblicata nemmeno sulla Gazzetta Ufficiale. Non perdete tempo a sfogliare indici o a cercarla su “Google” e sugli altri motori di ricerca. Non la trovereste da nessuna parte… Eppure la “legge del Menga” esiste, viene applicata è. strano a dirsi, risulta l’unica giurisprudenza italiana che riesce a non essere mai smentita.

Per chi non lo sapesse la “legge del Menga” ha un solo articolo comprensivo di comma unico che per brevità e per non tediare il lettore, riassumiamo nel famoso, mitico, forse irriverente detto del: “chi ce l’ha in quel posto…se lo tenga“.

Lo spunto per parlarne lo offre l’ultima sentenza della Cassazione secondo la quale anche chi subisce l’occupazione di un’immobile ha il “dovere” e l’onere di corrispondere allo Stato la tassa (leggi pizzo) sull’IMU.

Ecco come in questa applicazione pratica, chiunque può intuire come “chi abbia una casa occupata oltre a possederla (ma non a poterla utilizzare) dopo aver pagato mutui, notai e tasse se lo ritrova nel… e se lo deve tenere perché, nonostante tutte le altre leggi scritte sui Codici Civile e Penale in Italia, grazie a qualcuno che le interpreta, ma non le applica, vince l’altra Legge, quella della Jungla e del più forte! Quella che nessuno osa giudicare o combattere con le armi che lo Stato dovrebbe impiegare per ristabilire – senza nessun dubbio – chi comanda e chi deve rigare diritto! L’inerzia, la debolezza, la mancata applicazione di dure, decise, e sacrosante risposte determina la “non Giustizia“, favorendo le azioni di chi osa sfidare la convivenza civile e, autorizzandone di fatto, la proliferazione di azioni similari.

Crediamo sia facilissimo, a chi giudica, sentenziare (per gli altri) quando si è sicuri che la propria casa, i propri immobili (quelli di chi chi pensa e scrive certe discutibili sentenze) non verranno mai occupati!…

Ecco che per effetto della “Legge del Menga” possiamo riassumere in pochi concetti che: la casa è tua ma se la prendono abusivamente gli altri con la violenza, il sopruso e la forza… La casa è tua ma le Forze dell’Ordine che dovrebbero difenderla. che dovrebbero garantire il diritto alla proprietà privata, non possono intervenire… La casa è tua ma se la godono altri senza pagare alcun corrispettivo … La casa è tua e quindi, nonostante te l’abbiamo sottratta, nonostante nessuno ti difenda o te la restituisca, nonostante esistano Codici, Tribunali, carabinieri, poliziotti, finanzieri, forestali, agenti di tutte le altre specialità con licenza di grattarsi i cabasisi, il malcapitato cittadino italiano è soggetto ugualmente a versare il tributo (leggi “pizzo”) battezzato Imu…

Se in Italia l’unica Legge che è manifestamente applicata è quella del “Menga” … e se qualcuno fosse ancora così sobrio da ritenere che questo possa essere definibile uno stato di diritto diteci allora qual é lo Stato al Rovescio?

Riccardo Colao

Comments


Lascia un commento