Tuesday, December 7, 2021
Quotidiano Nazionale Indipendente


A Bolgheri nasce Orma di Tenuta Sette Ponti, l’impronta di Antonio Moretti Cuseri su uno dei più rinomati territori di produzione vinicola del mondo

Ampio, fruttato ed eloquente, nel calice il vino si presenta rosso porpora con riflessi violacei e al naso viene fuori con un ricco corredo aromatico di frutti di bosco, spezie, nuance marine e di tabacco. Morbido di voluttuosa ricerca espressiva e tensione gustativa, al palato rivela una struttura prestante sorretta da gustosa acidità. Tannino equilibrato, vellutato ed elegante, lungo e persistente il finale.


dalla Redazione Enogastronomica del Quotidiano l’Italiano

Bolgheri (LI) – «I cipressi che a Bolgheri alti e schietti van da San Guido in duplice filar». Reso eterno dai versi di Giosuè Carducci nella poesia Davanti a San GuidoBolgheri è un’area di campagna ricca di viti e di olivi, in provincia di Livorno, ed è uno dei territori più rinomati nel mondo per la produzione di vini identitari, d’eccellenza e di esclusiva qualità. In questo terroir d’elezione nasce Ormaprestigiosa etichetta firmata dalla famiglia Moretti Cuseri, superbo risultato in bottiglia di cultura enoica, valorizzazione del territorio e maniacale ricerca di qualità. Un’espressione della vigna mai doma e mai scontata, che si inserisce tra vini unici al mondo, che nascono dall’interazione e dall’amore tra uomo, clima e terreno, famosi anche per gli alti punteggi assegnati dalle guide e dalle riviste di settore più influenti e per il valore che acquisiscono nel mercato del lusso, dalle aste alle collezioni.
 
In questo suggestivo contesto di colori e bellezza, Antonio Moretti Cuseri tiene a battesimo la sua Orma, una proprietà che si estende per 7,5 ettari con esposizione est ovest ed un terreno profondo, composto soprattutto da ciottoli e argilla, ideale in questi ultimi anni caratterizzati da stagioni calde, e da poca sabbia; la vicinanza del mare permette di mitigare gli eccessi delle zone più interne, rendendo le estati fresche e gli inverni meno rigidi.
 
Orma è anche il nome della prima etichetta che qui vede la luce dal 2005: un blend di taglio bordolese composto da Merlot (50%), Cabernet Sauvignon (30%) e Cabernet Franc (20 %). L’uva per questo aristocratico vino I.G.T. Toscana rosso viene raccolta a mano, si procede poi a una fermentazione alcolica a temperatura controllata e a una macerazione sulle bucce per 15/18 giorni con ripetuti rimontaggi e follature; seguono 18 mesi di maturazione in barriques di rovere francesi. Prima della distribuzione, il vino affina 12 mesi in bottiglia.
 
Ampio, fruttato ed eloquente, nel calice il vino si presenta rosso porpora con riflessi violacei e al naso viene fuori con un ricco corredo aromatico di frutti di bosco, spezie, nuance marine e di tabacco. Morbido di voluttuosa ricerca espressiva e tensione gustativa, al palato rivela una struttura prestante sorretta da gustosa acidità. Tannino equilibrato, vellutato ed elegante, lungo e persistente il finale.
 
La vigna di Bolgheri è un ulteriore avamposto di bellezza e gusto ideato da Antonio Moretti Cuseri, che si aggiunge alle prestigiose proprietà Tenuta Sette Ponti e Poggio al Lupo in Toscana e Feudo Maccari e Contrada Santo Spirito in Sicilia. Con Orma prosegue il cammino dell’imprenditore aretino sulla strada dell’eccellenza, una strada di passione e amore per la Terra ed i suoi frutti e di competenza e impegno nel produrre alta qualità. «Noi siamo quello che facciamo ripetutamente. Perciò l’eccellenza non è un’azione ma un’abitudine». Lo disse Aristotele, ma è quello che viene in mente quando si beve Orma, vino e cuore di Bolgheri.

Comments


Lascia un commento