Wednesday, August 17, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Grinta e cuore non bastano al Catanzaro per scalare il Monterosi

Ci aspettavamo di vincere perchè l’avevamo preparata per farlo quindi sicuramente la difficoltà di questa gara è stata sul primo goal subito. Veniamo sicuramente da una settimana poco tranquilla, nonostante il passaggio del turno in coppa, ma i ragazzi volevano dimostrare e volevano a tutti i costi questo risultato.


di Lorenzo Fazio per il Quotidiano l’Italiano

VITERBO – Finisce in parità la gara di Viterbo tra il Monterosi e il Catanzaro, partita che doveva sancire in qualche modo una svolta per la squadra allenata da mister Antonio Calabro.

Sul manto erboso dello stadio “Enrico Rocchi” di Viterbo, non in perfette condizioni e che ospita le gare interne stagionali del Monterosi, i giallorossi non vanno oltre l’uno a uno finale, con le due reti tutte messe a segno nel primo tempo.

Pareggio difficile da digerire per il Catanzaro che vede allontanarsi ancor di più le posizioni del vertice altissimo della classifica. Avvio di gara subito in salita per le Aquile calabresi che subiscono il goal dell’ 1 a 0 praticamente al primo minuto di gioco. Cross dalla sinistra di Adamo, Buglio colpisce il pallone in spaccata e di sinistro infila Branduani per l’inatteso vantaggio dei locali. Catanzaro subito costretto a rincorrere. Sulle ali dell’entusiasmo il Monterosi ha una doppia chance nella stessa azione al 9′ di gioco. Polidori e Buglio vengono fermati in entrambe le occasioni dall’attentissimo Branduani che evita il peggio. Al 23′ primo squillo del Catanzaro con una punizione di Vandeputte dalla sinistra a colpo sicuro, Verde salva di testa sulla linea. Alla mezz’ora ci prova Welbeck da fuori area ma il suo tiro è respinto con la mano da Buglio. Calcio di rigore per il Catanzaro e giallo per l’autore del fallo. Si incarica della battuta il solito Carlini che pareggia i conti ed esulta sotto lo spicchio dei soliti eroici tifosi giallorossi accorsi a Viterbo per seguire i propri beniamini. Al 43′ occasione per Bombagi! Vandeputte dalla sinistra scodella per la testa di Vazquez che colpisce la sfera, Carlini viene anticipato palla che carambola sui piedi di Bombagi che di piatto destro la metta a lato non inquadrando la porta. Al 44′ doppia occasione per il Catanzaro. Vandeputte trova la respinta di Alia mentre sulla ribattuta ci prova Carlini ma il suo destro è respinto con i piedi da Mbende. Dopo due minuti di recupero termina la prima frazione di gioco. Nel secondo tempo prima azione degna di cronaca che arriva al minuto 52. Colpo di testa sbucciato di Buglio, il più pericoloso dei suoi, e palla fuori misura che è facile preda di Branduani. Al 56′ Calabro corre ai ripari, per dar peso alla manovra offensiva del Catanzaro, inserendo Cinelli e Cianci per Welbeck e Bombagi. Al 69′ scambio tra Carlini e Vandeputte con quest’ ultimo che arriva alla conclusione di sinistro ma il tiro è fuori misura. Al 72′ dagli sviluppi di un calcio d’angolo arriva al tiro Verna, la è respinto dalla difesa locale in rimessa laterale. Minuto 80, occasionissima Monterosi! Miracoloso Branduani con una mano sulla voleè di Buglio e Catanzaro che si salva. 85′ e ancora Monterosi pericoloso con il neo entrato Caon che mette in mezzo dalla destra un gran pallone per l’accorrente Polidori che sfiora il palo di prima intenzione. Il Catanzaro, che ha esaurito tutte le sostituzioni, perde per infortunio il subentrato Tentardini e anche Cinelli all’87, ma sono poco chiare le dinamiche che hanno portato al rosso diretto per il centrocampista giallorosso. Ospiti addirittura in 9 uomini alla ricerca del vantaggio. Al 91′ forse l’occasione più ghiotta del secondo tempo per il Catanzaro con Curiale che manca di un soffio il colpo del due a uno in piena area di rigore. Al 93′ punizione di Vandeputte centrale e Alia respinge in corner. Al termine dei cinque minuti di recupero il triplice fischio decreta la fine del match con un pari che serve veramente a poco per il Catanzaro e che, invece, muove la classifica del Monterosi degli ex giallorossi Samuele Parlati e del tecnico Leonardo Menichini (vecchia gloria del Catanzaro in serie A). Tempi duri per il Catanzaro e svolta che tarda ad arrivare.

Carlini sta per battere il calcio di rigore che porterà il pareggio al Catanzaro

Sala Stampa: Lorenzo Fazio per il Quotidiano “L’Italiano”: 

Mister pareggio deludente. Si aspettava di più dai suoi ragazzi? Ci si aspetta ora un campionato diverso da quello che avevate programmato?

Antonio Calabro (Allenatore U.S. Catanzaro):

Ci aspettavamo di vincere perchè l’avevamo preparata per farlo quindi sicuramente la difficoltà di questa gara è stata sul primo goal subito. Veniamo sicuramente da una settimana poco tranquilla, nonostante il passaggio del turno in coppa, ma i ragazzi volevano dimostrare e volevano a tutti i costi questo risultato. Il goal poteva ammazzare chiunque, infatti abbiamo sofferto per i successivi dieci minuti e non eravamo tranquilli e brillanti nel fare le cose che avevamo preparato e poi abbiamo fatto successivamente nell’ultimo quarto d’ora/venti minuti. Nel secondo tempo ci abbiamo provato fino alla fine, nonostante il goal subito siamo riusciti a riprenderla, e ci sono stati i cambi forzati e l’infortunio di Tentardini. Le difficoltà in questa gara sono state tante però siamo partiti per vincere, ci abbiamo provato.
IL TABELLINO DI MONTEROSI – CATANZARO

Marcatori: 1′ Buglio (M), 29′ Carlini rig. (C)
Monterosi (3-5-2): Alia, Mbende, Piroli (64′ Tartaglia), Rocchi, Verde (82′ Caon), Di Paolantonio (60′ Parlati), Franchini, Adamo, Cancellieri (60′ Tonetto), Buglio (82′ Polito), PolidoriA disp.: Marciano’, Basile, Buono, Borri, Tripoli, Nasini, Sdaigui, Del Vescovo All.: Leonardo Menichini
Catanzaro (3-4-1-2): Branduani, Martinelli, Fazio, Scognamillo (64′ Tentardini), Bayeye (71′ Rolando), Verna, Welbeck (56′ Cinelli), Vandeputte, Carlini, Bombagi (56′ Cianci), Vazquez (64′ Curiale) A disp.: Nocchi, Romagnoli, De Santis, Monterisi, Porcino, Risolo, Gatti All.: Antonio Calabro
Arbitro: Giuseppe Collu di CagliariAssistente 1: Federico Votta di MoliternoAssistente 2: Giuseppe Trischitta di MessinaQuarto Ufficiale: Dario Madonia di Palermo
Note: Recupero 2’p.t. – 5’s.t., Ammoniti: Buglio e Piroli per il Monterosi, Scognamillo per il Catanzaro, Espulsi: Cinelli per il Catanzaro, Calci d’angolo: 4-12 per il Catanzaro

Comments


Lascia un commento