Friday, January 28, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Napoli: lunghe code alle Poste Italiane, Giuseppe Alviti prende carta e penna e scrive al Ministro e alla dirigenza

l Presidente Giuseppe Alviti ha posto l’attenzione sui “disagi e disservizi di varia natura lamentati dall’utenza e riferiti alle tante filiali napoletane. In particolare, dal periodo immediatamente successivo al lockdown, sino a questi ultimissimi giorni pre natalizi


dalla Redazione Napoletana del Quotidiano l’Italiano

NAPOLI – Uffici con troppo poco personale e file interminabili fuori che portano persone ad accusare malori anche di grave intensità.

La stessa cosa era successa l’estate scorsa. Disguidi, code e disagi stamattina in vari uffici postali di Napoli in particolare modo di via Nuova Poggioreale. E ai cittadini che chiedevano spiegazioni, più volte è stato indicato di rivolgere le proprie istanze al primo cittadino o alla dirigenza di Poste italiane. Peccato che il Sindaco non abbia competenze sull’ente preposto al servizio postale. Una situazione che ha portato proprio il noto sindacalista napoletano Giuseppe Alviti leader Associazione Guardie Particolari Giurate a scrivere una lettera alla responsabile degli uffici postali di Napoli e al Ministero competente.

Giuseppe Alviti ha indirizzato una vibrante protesta per le code agli uffici postali

“La contatto con spirito collaborativo e con la volontà di contribuire, per quanto possibile, a migliorare la situazione”, questo il succo della lettera che sarà recapitata nella giornata. Il Presidente Giuseppe Alviti ha posto l’attenzione sui “disagi e disservizi di varia natura lamentati dall’utenza e riferiti alle tante filiali napoletane. In particolare, dal periodo immediatamente successivo al lockdown, sino a questi ultimissimi giorni.” Nella missiva Alviti ha manifestato poi la disponibilità “ad un incontro, qualora possa essere utile ad alleviare i disagi lamentati dai nostri cittadini con l intervento gratuito di uomini aderenti alla associazione nazionale guardie particolari giurate.

Le lunghe code all’ingresso degli uffici postali napoletani

Comments


Lascia un commento