Thursday, May 19, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Ettore Rosato, presidente di Italia Viva ricorda le dimissioni di Teresa Bellanova, Elena Bonetti e Ivan Scalfarotto

Le dimissioni sono state una scelta politica e personale non facile. Sono state una scelta complicata per chi le ha date, com’è immaginabile


dalla Redazione Centrale del Quotidiano l’Italiano

ROMA – Il 13 gennaio del 2021, esattamente un anno fa, Teresa Bellanova, Elena Bonetti e Ivan Scarfarotto si dimettevano. Teresa e Ivan tornavano ai loro banchi in Parlamento, Elena ad insegnare all’Università. Questo accadeva dopo un durissimo mese passato a provare a convincere gli allora nostri alleati di governo a cambiare rotta, a riscrivere il Pnrr, a lanciare un piano vaccini adeguato, a dare risposte credibili di politica economica, a smetterla con un giustizialismo anticostituzionale.

Le dimissioni sono state una scelta politica e personale non facile. Sono state una scelta complicata per chi le ha date, com’è immaginabile, ma anche per Matteo e tutti noi come gruppi parlamentari. Come ricorderete siamo stati sommersi di insulti e attacchi, ma anche di comprensibili critiche di chi pensava che durante la pandemia non ci potessero essere crisi.Ma fare politica richiede anche il coraggio di assumere scelte non sempre facilmente raccontabili. Ed è proprio perché la pandemia c’era che dovevamo trovare una soluzione di governo autorevole anche coinvolgendo i partiti di centrodestra. Il resto non serve scriverlo, abbiamo i fatti di questi mesi che lo raccontano. Draghi a Palazzo Chigi e non più Conte, non si sente parlare più di Bonafede e Casalino, l’Italia nel mondo viene nuovamente vista come un Paese affidabile e autorevole. Ne valeva la pena.
Lo scrive su facebook il Presidente di Italia Viva Ettore Rosato.

Comments


Lascia un commento