Thursday, May 19, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Gender. Pro Vita & Famiglia Calabria: «Arcigay al Liceo Capialbi. Consiglio di Istituto sapeva? Perché nessun contraddittorio?»

hiediamo che il Liceo Statale Vito Capialbi di Vibo Valentia chiarisca sulla presenza di Arcigay dello scorso 19 gennaio, perché, pur all’interno della Settimana dello Studente, si tratta comunque di un’iniziativa passata sotto la lente del Consiglio di Istituto e del Preside (non fosse così sarebbe gravissimo). Perché, allora, è stato dato il via libera ad un evento senza contraddittorio? Chiediamo altresì che l’Ufficio Regionale Scolastico indaghi su quanto accaduto», è la denuncia del Circolo territoriale di Pro Vita & Famiglia Calabria.

By L'Italiano , in Cronaca Italiana , at 22/01/2022 Tag:, , , ,

dalla Redazione Calabrese del Quotidiano l’Italiano

VIBO VALENTIA – «Le tematiche Lgbt entrano a gamba tesa all’interno delle scuole dei nostri figli senza nessun tipo di contraddittorio: è inaccettabile. Chiediamo che il Liceo Statale Vito Capialbi di Vibo Valentia chiarisca sulla presenza di Arcigay dello scorso 19 gennaio, perché, pur all’interno della Settimana dello Studente, si tratta comunque di un’iniziativa passata sotto la lente del Consiglio di Istituto e del Preside (non fosse così sarebbe gravissimo). Perché, allora, è stato dato il via libera ad un evento senza contraddittorio? Chiediamo altresì che l’Ufficio Regionale Scolastico indaghi su quanto accaduto», è la denuncia del Circolo territoriale di Pro Vita & Famiglia Calabria.

«Settimana dello Studente non significa anarchia totale nel fare o incontrare chiunque senza un confronto corretto e che rappresenti davvero tutti i punti di vista», prosegue la nota. «Il Consiglio di Istituto e il Preside, che devono vigilare e approvare il programma della Settimana dello Studente, avrebbero dovuto garantire la presenza di chi la pensa diversamente da Arcigay. Senza una pluralità si condannano gli alunni a non sviluppare un forte pensiero critico e autonomo, mentre la scuola dovrebbe essere palestra di dialogo e confronto per formare i cittadini di domani».

Comments


Lascia un commento