Thursday, June 30, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Lega Pro. A Potenza il Catanzaro mantiene il punto e prolunga il record difensivo

non facile per i giallorossi che avrebbero potuto perderla ma anche vincerla nella seconda metà della ripresa con le occasioni capitate a Biasci e Vazquez. Ne esce un fuori un pari che prosegue la striscia positiva ma favorisce,, il Bari in testa alla classifica a + 6


di Lorenzo Fazio per il Quotidiano l’Italiano

POTENZA – Pari amaro a Potenza per il Catanzaro, che tanto bene sta facendo in questa parte di stagione, ma che subisce il nuovo allungo in classifica del Bari, vincente al “San Nicola” contro il Picerno. Un passo indietro nella prestazione che non cancella quanto di buono fatto vedere fino ad ora dalla squadra di Vivarini. Complice sicuramente il susseguirsi di impegni ravvicinati che sta costringendo i giallorossi ad un vero tour de force, tra regular season e recuperi delle gare di inizio anno. Nel riscaldamento out Branduani nel Catanzaro, c’è Nocchi tra i pali per il Catanzaro. Solita importante rappresentanza di tifosi ospiti al seguito dei giallorossi con 161 sostenitori provenienti da Catanzaro, in un gelido martedì di febbraio. Primo tempo timido per la squadra di Vivarini, il Potenza esce alla distanza. Il primo tiro del Catanzaro arriva al minuto 8 con un tiro centrale dalla distanza bloccato da Greco. Al minuto 11 conclusione da fuori di Sandri, tiro basso e facile preda per Nocchi. Al 19′ Martinelli pennella in aerea per la testa di Cianci, girata alta e fuori misura. Al 21′ tiro dalla distanza del “Cabezon” Vazquez. Altissimo! Al 27′ Burzio ci prova con un tiro a giro di sinistro ma la sfera si impenna e finisce alta. Da segnalare la splendida azione di Sandri che, prima di servire Burzio, ha fatto fuori ben tre calciatori giallorossi con gran classe e caparbietà. Al 32′ Nocchi se la cava in due tempi su una conclusione dalla destra di un sempre più crescente Potenza in questa fase del primo tempo. Al 38′ bella girata di Ricci, Nocchi si stende e mette in angolo. Primo vero pericolo per la difesa giallorossa. Al 40′ deviazione di testa di Salvemini che non trova lo specchio della porta. Scampato pericolo per il Catanzaro. Calabresi in difficoltà e senza idee a differenza del Potenza che crede di minuto in minuto di poter rendersi sempre più pericoloso. Al 45′ cross che diventa quasi un tiro di Cargnelutti, Nocchi risponde presente. Termina così la prima frazione di gioco, dopo un minuto di recupero. Nella ripresa ci si attende un Catanzaro più reattivo per poter portare a casa l’incontro e, invece, a iniziare bene la ripresa è il Potenza con una grandissima occasione. Cross di Ricci dalla destra, deviazione sbilenca di Scognamillo che manda il pallone verso la porta che si infrange sul palo. Brividi per la difesa giallorossa. Al 48′ Sandri ci prova da calcio piazzato alle spalle della barriera ma Nocchi si salva nuovamente. Al 54′ tiro dalla distanza di Sandri, deviato da Fazio, con Nocchi che è costretto alla deviazione in corner di pugno. E’ tempo di cambi da entrambe le parti e in particolare Vivarini inserisce forze fresche per provare a vincere l’incontro con De Santis, Bombagi, Biasci e Maldonado al posto di Martinelli, Sounas, Cianci e Cinelli. Al 67′ la prima grande occasione della partita del Catanzaro con due nuovi entrati. Bombagi lavora un bellissimo pallone mettendo in porta Biasci che di esterno destro la manda clamorosamente fuori. Per l’ottimo attaccante giallorosso, tra i migliori in questa fase della stagione, l’errore probabilmente di colpire di esterno un pallone che forse richiedeva per ben altra scelta. Al 70′ prova a rifarsi Biasci con un bellissimo assolo sulla sinistra, si beve un avversario e mette forte nel mezzo. Greco c’è! 82′ di gioco con Cuppone che ci prova dal limite, Nocchi blocca. A 5′ dal termine Vivarini si gioca la carta Carlini per provare il colpo decisivo. E proprio il “Conte” Max serve a Vazquez una palla d’oro per il vantaggio ma il tiro sotto misura del 9 giallorosso finisce fuori di un nulla facendo gridare al goal i tifosi giallorossi presenti. Risponde il Potenza con un’occasione per Cuppone, Nocchi provvidenziale. Fra cambi e varie interruzioni il sig. Marini di Trieste concede sei minuti di recupero. Al 94′ Vandeputte pericoloso in aerea dalla sinistra, palla messa in mezzo e respinta dalla difesa potentina in corner. Qualche minuto dopo altro corner per il Catanzaro che crea una mischia in aerea ma finisce con un nulla di fatto. Nervi tesi a fine triplice fischio in campo ma tutto fortunatamente sedato sul nascere. Dopo sei vittorie consecutive il Catanzaro esce con un pari dalla sfida di Potenza. Gara non facile per i giallorossi che avrebbero potuto perderla ma anche vincerla nella seconda metà della ripresa con le occasioni capitate a Biasci e Vazquez. Ne esce un fuori un pari che prosegue la striscia positiva ma favorisce, come detto in apertura, il Bari in testa alla classifica. Mente e cuore adesso per Martinelli & Co. alla sfida di sabato al “Ceravolo” alle 17.30 contro il Latina

TABELLINO DI POTENZA CATANZARO

Potenza (3-4-1-2): Greco; Matino (89′ Piana), Cargnelutti, Gigli; Coccia (89′ Guaita), Bucolo (89′ Zagaria), Sandri, Dkidak; Ricci (79′ Koblar); Salvemini, Burzio (58′ Cuppone). All.: Arleo

Catanzaro(3-5-2): Nocchi; Martinelli (57′ De Santis), Fazio, Scognamillo; Bayeye, Verna (85′ Carlini), Cinelli (65′ Maldonado), Sounas (65′ Bombagi) , Vandeputte; Vazquez, Cianci (65′ Biasci). All.: Vivarini

Arbitro: Nicolo’ Marini di Trieste; Assistenti: Giulio Basile di Chieti e Andrea Nasti di Napoli; Quarto ufficiale: Domenico Mirabella di Napoli

Note: terreno in erba sintetica; Spettatori:  516 biglietti venduti di cui 161 ospiti e 798 abbonati, incasso 6.500 € Ammoniti: Vandeputte (C), Gigli (P), De Santis (C), Biasci (C) Calci d’angolo: 3-4 Recupero: 1′ pt, 6′ st

Un gruppo di tifosi giallorossi a Potenza

Comments


Lascia un commento