Sunday, August 14, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Bordino (nCDU): ripristinare al più presto l’Aula del Consiglio Comunale del Capoluogo di Regione

L’ex assessore alle Finanze richiama l’attenzione sul restauro dell’aula consiliare: “Lascio immaginare quanto ci terrei a vederla ripristinata, oltre e soprattutto a vedere l’aula rossa ritornare ad essere quell’alto simbolo di rappresentanza della dignità e del prestigio del civico consesso e della Città. Chi come me crede nelle Istituzioni non può non condividere questo pensiero, espresso ad alta voce perché Catanzaro lo merita e questo per la nostra Città non credo sia un aspetto marginale anche se non prioritario stante i tanti problemi sul tappeto ed il brutto periodo che si sta vivendo”


dalla Redazione Catanzarese del Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – Vito Bordino (nCDU) ha rilasciato la seguente nota in merito all’avvicinarsi delle nuove elezioni per il Consiglio Comunale: “Stante il passar del tempo senza alcuna risposta circa una questione forse di poco conto per alcuni ma che riveste, a mio avviso, un significativo segno di rispetto istituzionale desidero di nuovo ribadire quanto precedentemente scritto: <Alcuni mesi orsono mi son posto un interrogativo circa il perdurare dei tempi lunghi per il ripristino dell’aula rossa, sede del Consiglio Comunale di Catanzaro.

A onore del vero la questione fu pure sollevata dal giornalista Danilo Colacino. Il punto è che sono infatti trascorsi alcuni anni dal crollo del soffitto e quindi di inagibilità della sala. Non è dato sapere ancora oggi il perché non si sia ancora provveduto al ripristino ovvero a che punto è l’iter per i lavori e che tempi si proliferano all’orizzonte. Ricordo a tutti che la sala consiliare ha anche un significato  di grande valenza simbolica in quanto massima sede di rappresentanza istituzionale cittadina e che racchiude quindi il prestigio e la dignità della Città. Voglio anche ricordare a me stesso e ai catanzaresi, e mi si consenta con un pizzico di orgoglio, che l’aula rossa è stata realizzata, così come è ora, nel finire degli anni 80 con Sindaco Furriolo ed io da Assessore alle Finanze, mi prodigai a trovare ed impegnare le risorse finanziarie occorrenti. Ricordo anche l’impegno del collega Consigliere di allora arch. Pino Casale che seguì e diresse gratuitamente i lavori. Quindi lascio immaginare quanto ci terrei a vederla ripristinata, oltre e soprattutto a vedere l’aula rossa ritornare ad essere quell’alto simbolo di rappresentanza della dignità e del prestigio del civico consesso e della Città. Chi come me crede nelle Istituzioni non può non condividere questo pensiero, espresso ad alta voce perché Catanzaro lo merita e questo per la nostra Città non credo sia un aspetto marginale anche se non prioritario stante i tanti problemi sul tappeto ed il brutto periodo che si sta vivendo. Spero comunque che queste mie sollecitazioni siano lette ed ascoltate, che siano da stimolo e si dia quindi corso, senza ulteriori indugi e superando gli eventuali intoppi burocratici, ai lavori di ripristino. Concludo con la certezza che la nuova Amm.ne Com.le, con la guida di un Sindaco – ha concluso Vito Bordino – cui riconosco un eloquente spessore politico e culturale e una vera sensibilità istituzionale, si porrà in modo risolutivo questa questione”.

Comments


Lascia un commento