Friday, October 7, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Ciampino. Ballico: “8 Marzo sia momento di riflessione sulla condizione della donna dopo la pandemia”

Le immagini che giungono dall’Ucraina infine, ci restituiscono il dolore delle donne costrette ad abbandonare le proprie case e la propria terra, prendendosi cura dei propri figli e di chi non è in grado di restare per difendere la propria libertà. Donne fragili e impaurite, che sostengono il peso di salvare quel che resta della propria vita in questi giorni bui.


dalla Redazione Centrale del Quotidiano l’Italiano

CIAMPINO – “Dopo oltre due anni di pandemia mondiale seguiti dallo scoppio del conflitto ucraino, l’8 marzo diventa un momento per una riflessione profonda sul prezzo pagato dalle donne a questo tremendo susseguirsi di eventi.

Per questo motivo, come coalizione, abbiamo deciso di non porre in essere alcun evento per celebrare la ricorrenza della Giornata internazionale dei diritti della donna, ma di dare il via ad una raccolta di beni di prima necessità destinati a chi sta sperimentando, di nuovo, gli orrori della guerra”. Queste le parole con cui la candidata del centrodestra, e già Sindaca di Ciampino, Daniela Ballico, ha commentato la scelta di non porre in essere celebrazioni per la Giornata internazionale dei diritti donna in questo 2022.

“Le donne hanno pagato un prezzo altissimo in questi due anni di pandemia, sia in termini di accesso o mantenimento del proprio posto di lavoro, sia per gli effetti del caregiver familiare. Sono infatti quasi totalmente le donne a prendersi cura dei propri cari che hanno bisogno di cure e attenzioni sanitarie, e con la pandemia questo fenomeno si è fatto ancor più gravoso.

Le immagini che giungono dall’Ucraina infine, ci restituiscono il dolore delle donne costrette ad abbandonare le proprie case e la propria terra, prendendosi cura dei propri figli e di chi non è in grado di restare per difendere la propria libertà. Donne fragili e impaurite, che sostengono il peso di salvare quel che resta della propria vita in questi giorni bui.

Alla luce di questi tragici eventi, che segnano anni tra i più difficili dopo gli orrori delle due guerre mondiali, il miglior modo per celebrare la giornata della donna è il silenzio e una profonda riflessione.

Per tutta la prossima settimana, a partire da oggi, presso la sede di Via Trieste 52, chi vorrà potrà lasciare un messaggio di solidarietà e di speranza per l’Ucraina, che raccoglieremo e manderemo all’ambasciata in segno di vicinanza. Contestualmente daremo il via ad una raccolta di generi di prima necessità (farmaci e prodotti per l’igiene) che poi, il 12 marzo, verranno donati alla Croce Rossa Italiana, e saranno destinati a chi in queste ore sta combattendo per il proprio futuro”.

Per la lista di generi di prima necessità, si raccomanda di consultare la pagina Facebook della CRI – Comitato di Ciampino, al seguente link – https://www.facebook.com/cri.ciampino/photos/pcb.1932005373648927/1932004743648990

Comments


Lascia un commento