Saturday, September 24, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Comunali a Catanzaro: implode il Centrodestra?

Per Bordino (nCDU):”Siamo sempre più convinti, anche confortati dal diffuso e ampio consenso che si registra nei cittadini che la rinascita di Catanzaro, il futuro di una Città migliore sotto ogni aspetto passa attraverso l’esperienza politico-amministrativa di DONATO SINDACO“. L’nCDU intanto sta lavorando alacremente alla strutturazione di una lista a favore di questo polo alternativo all’offerta elettorale gestita dal PD che ha individuato in Fiorita il candidato a sindaco “trombato” ed escluso dal ballottaggio che vide – nel quinquennio precedente in Abramo e Ciconte i contendenti finali


CATANZARO – Mentre le “fazioni” politiche lavorano per costruire le liste di riferimento a sostegno dei candidati finali alla carica di sindaco del capoluogo regionale, giungono le prime avvisaglie relative ai ritiri delle candidature annunciate inizialmente. Sia l’avv. Casalinuovo che l’avv. Talerico hanno dato forfait preferendo far convergere le proprie intenzioni di voto, il primo verso Fiorita sostenuto dal PD e il secondo verso l’indipendente prof. Valerio Donato che ha restituito la sua tessera al partito del segretario Letta per liberarsi dal giogo “dem” e rilanciare una proposta unitaria sulla base del buon governo al di là delle ideologie. Sostanzialmente – tuttavia due offerte politiche più esposte verso il centro sinistra che a destra e sostanzialmente miranti a squilibrare le potenzialità di chi preferisce votare “con uno sguardo al centro macchiato da un po’ di sinistra”.

E dalla parte opposta? Per Vito Bordino coordinatore dell’nCDU, non ci sono subbi: è il momento di tirare le prime conclusioni. E lo ha fatto con un comunicato dove esaminando la situazione cittadina si è così analiticamente espresso: “Il centro destra catanzarese sta implodendo. Giorno dopo giorno si susseguono le convergenze sulla proposta politica del candidato Sindaco Valerio Donato. Un tavolo quello del centro destra cittadino che non è stato capace in tanti mesi di raggiungere la quadra e <bruciato> tantissimi autorevoli personaggi. Sul fronte della sinistra c’è invece <aria di fritto misto> per la quale ogni considerazione è superflua”.

Oggi in tanti stanno scoprendo la validità della proposta politica di Donato e l’impostazione di metodo che la caratterizza. – ha proseguito Bordino – L’nCDU catanzarese, che ho l’onore di rappresentare,  è fiero di averlo intuito fin da subito (pur nel centro destra) e ha rotto ogni indugio e aderito, in tempi non sospetti,  all’aggregazione civica di Valerio Donato. Siamo compiaciuti quindi di assistere al crescendo di adesioni al progetto politico e alla coalizione civica di Valerio Donato, peraltro a conferma della giustezza delle nostre valutazioni dirette all’esclusivo interesse della comunità cittadina“. 

Siamo sempre più convinti, anche confortati dal diffuso e ampio consenso che si registra nei cittadini che la rinascita di Catanzaro, il futuro di una Città migliore sotto ogni aspetto passa attraverso  l’esperienza politico-amministrativa di DONATO SINDACO“ ha concluso il coordinatore Vito Bordino dell’nCDU che sta lavorando alacremente alla strutturazione di una lista a favore di questo polo alternativo all’offerta elettorale gestita dal PD che ha individuato in Fiorita il candidato a sindaco “trombato” ed escluso dal ballottaggio che vide – nel quinquennio precedente in Abramo e Ciconte i contendenti finali.

Vito Bordino Coordinatore Cittadino Catanzarese dell’nCDU

Comments


Lascia un commento