Friday, August 12, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Vito Bordino e gli ausiliari del traffico: malessere nei lavoratori municipali catanzaresi

“Sia pure in sintesi ho avuto l’occasione di interloquire di questo argomento col Prof. Valerio Donato, candidato Sindaco di Catanzaro, il quale, con la sensibilità che gli è propria, ha condiviso le mie opinioni e soprattutto ha assicurato che sarà una questione primaria da affrontare dopo le elezioni con lui da Sindaco, per come sono certo che avverrà. Il servizio della mobilità urbana è fondamentale nel processo di rinascita della Città, a iniziare dai settori della guida e del controllo della sosta, laddove gli addetti hanno tutto il diritto di poter operare nel migliore dei modi.”


dalla Redazione Catanzarese del Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – Vito Bordino segretario cittadino nell’nCDU vive i problemi della Città quasi interagendo con gli stessi lavoratori che in essa operano tra mille difficoltà, incomprensioni e spesso prevaricazioni. Immancabile nel suo quotidiano lavoro di segnalazione e di proposizione dei problemi che nascono e si ripropongono nel centro urbano ha inviato una nota in redazione che volentieri pubblichiamo.

“E’ da un bel po tempo che sento e avverto malumori da parte degli ausiliari del traffico (strisce blu) dell’AMC. Si tratta di malumori che evidentemente trovano riscontro nella gestione del servizio, che è, peraltro, di fondamentale importanza per la Città. – ha esordito Bordino – Ho accolto quindi la richiesta di un incontro per ascoltare le loro ragioni.  Ho potuto toccare con mano la giustezza del loro malessere. E allora mi chiedo e chiedo ai vertici aziendali gestionali e comunali se ai motivi di fondo che assillano questi lavoratori, che mi consta fanno il proprio dovere con impegno e solerzia, non si possa e si debba porre rimedio”.

“Sembrerebbe, peraltro, – afferma Vito Bordino – che gli stessi siano soggetti a controlli col GPS che potrebbe identificarsi con il rispetto della privacy e questo aspetto non so quanto può essere legale”.

Il problema di fondo – rileva Bordino – credo sia nell’ottimizzare la gestione del servizio mirando al miglioramento delle condizioni lavorative e delle esigenze dell’utenza. Il tutto ispirato alla sinergia fra i vari livelli lavorativi in uno spirito di rispetto e di collaborazione reali. Purtroppo e con un pizzico di amarezza constato che anche questa è una disfunzione che assieme ad altre non fanno bene all’Azienda della mobilità cittadina. Anche un altro servizio primario, infatti, quale quello degli autisti soffre da tempo uno stato più che palese e legittimo di malessere. I turni di guida sono massacranti e ben poco finora credo si sia fatto per migliorare anche questo servizio, anch’esso di fondamentale importanza per l’Azienda e soprattutto per la Città. Anche per la mia pur breve esperienza alla guida dell’AMC, diversi anni fa, ho seguito frequentemente nel tempo le varie circostanze di funzionalità della stessa, vissuta con alti e bassi, ma ora è assolutamente necessario porre rimedio alle attuali disfunzioni.

Colgo l’occasione per esprimere apprezzamento all’amico Triffiletti Cons. Comunale, per aver evidenziato anch’egli questa giusta causa. Sia pure in sintesi ho avuto l’occasione di interloquire di questo argomento col Prof. Valerio Donato, candidato Sindaco di Catanzaro, il quale, con la sensibilità che gli è propria, ha condiviso le mie opinioni  e soprattutto ha assicurato che sarà una questione primaria da affrontare dopo le elezioni con lui da Sindaco, per come sono certo che avverrà. Il servizio della mobilità urbana è fondamentale nel processo di rinascita della Città, a iniziare dai settori della guida e del controllo della sosta, laddove gli addetti hanno tutto il diritto di poter operare nel migliore dei modi.”  Ha concluso Vito Bordino – Segretario Provinciale nCDU e coordinatore cittadino.

Vito Bordino segretario provinciale nCDU in collegamento con la redazione catanzarese del Quotidiano l’Italiano

Comments


Lascia un commento