Friday, October 7, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Lega Pro-Playoff. Catanzaro passa a Monopoli con doppietta di Iemmello

Colpo grosso al “Veneziani”. Il Catanzaro di mister Vivarini stravince e porta a casa una vittoria fondamentale e di grandissimo auspicio per la gara di ritorno


di Riccardo ColaoDirettore del Quotidiano l’Italiano

MONOPOLI – Un rigore non realizzato da Iemmello… Penalty calciato forte ma centrale con Loria che si tuffa sulla sua destra e respinge, magari fortunosamente, grazie al rimpallo che accartoccia la traiettoria sulle sue gambe distese.

E’ il 28′. Cinque minuti più tardi, l’ala sinistra, Orlando Viteritti si ritrova sulla capoccia un bel pallone spiovente dalla sinistra con un fendente lungo e teso di Guiebre, che manco Luisito Suarez (ex interista dei nerazzurri di Helenio Herrera), lo amministra di testa e beffa Branduani spedendo la sfera al palo opposto. La partita si sposta dal probabile 0-1 di appena cinque minuti prima all’1-0 dei cinque minuti dopo.

Cinque minuti… e poi… un jet partirà” cantava il biondo Maurizio (Arcieri, scomparso nel 2015) leader dei New Dada, alla fine degli anni ’60 …cinque minuti e poi … parte dalle tribune, invece, l’esultanza dei tifosi di casa… Restano perplessi e sbigottiti quelli giallorossi giunti con la “carica” dei cinquecento per sostenere le Aquile passate, purtroppo, in 300 secondi dal vantaggio da “rigore” (mancato) allo svantaggio di misura!.

Come al solito siamo costretti a constatare che è scattata la dura legge del gol… “Fai un gran bel gioco però… Se non hai difesa gli altri segnano … E poi vincono Loro stanno chiusi ma alla prima opportunità salgon subito e la buttan dentro …”.

La canzone degli 883 dipinge la tela del momento sfavorevole allo squadrone di Vivarini e niente più delle vivaci considerazioni possono consolare chi sta seguendo lo strano match dei quarti dei play-off che il Catanzaro sta disputando contro la “bestia nera” del campionato 2021-22 di Lega Pro.

Si va negli spogliatoi con la triste convinzione che l’ombra della “sfiga” che, al contrario della cieca fortuna, ci vede benissimo debba guastare questa giornata disputanda già come data (martedì 17) non proprio indicata per un evento agonistico.

Insomma al gioco del Monopoli il Catanzaro riesce a beccare solo “Imprevisti” e nessuna “probabilità” di recuperare la rete biancoverde. Tra il 60′ e il 65′ il possesso palla e il pressing asfissiante dei pugliesi sembrano quasi nascondere il pallone ai giovanotti di Vivarini.

Non è la partita che ci si attendeva dalle Aquile. In più i locali ci mettono un pizzico di cattiveria e si difendono con le astuzie e i trucchetti di chi sa di trovarsi in vantaggio.

Poi quando Vivarini ha da poco effettuato qualche cambio (Carlini e Rolando per Cinelli e Bayeye) Iemmello trova il modo di abbindolare Loria grazie a un cross di Vandeputte, quasi similare a quello che ha permesso al Monopoli di passare in vantaggio. Il pallone sembra essere calamitato dalla testina d’oro di Re Pietro e il “sombrero di capoccia” sorvola il “number one” ospitante.

1 a 1 e palla al centro.

Trascorrono altri minuti nei quali i giallorossi spingono alle corde i biancoverdi. Rolando si mangia letteralmente un’occasione d’oro. Poi al 77′ è ancora Iemmello a raddoppiare con un pallone in diagonale che scuote la rete protetta da Loria, dopo aver eluso Mercadante.

Ora è il Catanzaro ad aver estratto dal mazzo delle “probabilità” quella di chiudere con la vittoria esterna restituendo pan per focaccia alla “bestia nera” del torneo. Aquile che artigliano e volano con forza e coraggio sospinti dal tifo dei magici cinquecento!

A poco meno di 15 minuti dal termine Vivarini spedisce sul manto verde Welbeck e Vazquez e rileva Sounas e Biasci.

Poi è la volta della doccia anticipata per Iemmello e subentra Bombagi.

Qualcuno che ha in mano i conteggi dei minuti assegna ben cinque minuti di recupero che non servono a nessuno se non al direttore di gara Rutella (cosa sarebbe la sezione arbitrale senza di lui?) per espellere Scognamillo.

Poi è la fine dell’incubo Monopoli per il Catanzaro che ora dovrà vedersela nuovamente al Ceravolo e potrà bastare anche un pareggio per andare in semifinale. Subito dopo segue il pezzo del nostro Lorenzo Fazio, sicuramente più dettagliato e degno di lettura. Vamos amigos!

Riccardo Colao

MONOPOLI-CATANZARO LA CRONACA

DELLA PARTITA DI ANDATA DEI PLAY OFF

di Lorenzo Fazio per il Quotidiano l’Italiano

MONOPOLI – Colpo grosso al “Veneziani”. Il Catanzaro di mister Vivarini sbanca Monopoli nel segno di Iemmello e porta a casa una vittoria fondamentale e di grandissimo auspicio per la gara di ritorno. Il centravanti di Catanzaro si dimostra per quel che è, un calciatore di altra categoria che fa la differenza. Forte mentalmente, nonostante il rigore sbagliato nel primo tempo, è riuscito a lanciare i giallorossi verso una fondamentale vittoria con una doppietta fantastica. La gara ha inizio con un minuto di ritardo, 20.31 l’orario del fischio d’inizio del direttore di gara. Inizia bene il Catanzaro che è la prima delle due squadre a rendersi pericolosa. Al 12′, infatti, è Vandeputte a provarci con un destro su calcio di punizione che finisce alto sopra la traversa. Al 15′ è Iemmello a rendersi pericoloso in area di rigore supportato da Cinelli. Quest’ultimo prova la conclusione ma è preda di Loria. Al 20′ il primo cartellino giallo è per Cinelli, fallo tattico su Langella e cartellino inevitabile. Cinque minuti dopo penalty in favore del Catanzaro per fallo di Loria su Bayeye. Si incarica della battuta Pietro Iemmello ma il suo tiro viene respinto da Loria. Poco dopo la mezz’ora arriva il goal del vantaggio del Monopoli. Cross di Guiebre per l’accorrente Viteritti che di testa non da scampo a Branduani. Palo rete e vantaggio biancoverde che è realtà. Non succede più nulla nella prima frazione di gioco e squadre che vanno al riposo con i locali in vantaggio. Ad inizio ripresa non succede nulla di rilevante. Al 56′ ammonito il roccioso difensore giallorosso Scognamillo. Comincia la girandola dei cambi da entrambe le parti ma a cominciare è il Monopoli. Dentro Hamlili al posto di Langella mentre nel Catanzaro poco dopo Carlini e Rolando subentrano a Cinelli e Bayeye. Al minuto 70 finalmente il meritato pareggio del Catanzaro con Pietro Iemmello, che riscatta l’errore del rigore e non tradisce. Il 90 giallorosso sfrutta al meglio il cross di Vandeputte e anticipa di testa Loria per il goal del pari. Anche Vivarini si becca un cartellino giallo per proteste. Colombo prova a dare una sterzata al Monopoli con un triplice cambio inserendo Morrone, Rossi e Novella al posto di Viteritti, Vassallo e Starita. Al 77′ il Catanzaro la ribalta definitivamente sempre e comunque con Pietro Iemmello che realizza un goal straordinario, mandando a vuoto Mercadante e beffando Loria. Vivarini continua qualche accorgimento inserendo Welbeck e Vazquez al posto di Sounas e Biasci. Anche Iemmello, migliore in campo e che ha dimostrato tutta la sua forza mentale riscattando il penalty sbagliato, lascia il campo al minuto 84 a Bombagi. Il Catanzaro si difende bene nei minuti finali (un’occasione per il Monopoli con un colpo di testa insidioso), perde Scognamillo per doppia ammonizione ma porta a casa una vittoria fondamentale, in vista del match di ritorno. Primo round alle Aquile di Vivarini e grande festa per gli oltre 500 tifosi giallorossi giunti al “Veneziani”. 

TABELLINO DI MONOPOLI – CATANZARO

Marcatori: 34′ Viteritti (M), 70′ Iemmello (CZ), 76′ Iemmello (CZ)

Monopoli (3-5-2): Loria; Arena, Bizzotto, Mercadante; Viteritti (75′ Rossi), Langella (59′ Hamlili), Vassallo (75′ Novella), Bussaglia, Guiebre; Starita (75′ Morrone), Grandolfo (92′ D’Agostino). All.: Colombo

Catanzaro: Branduani; Martinelli, Fazio, Scognamillo; Bayeye (64′ Rolando), Verna (75′ Welbeck), Cinelli (64′ Carlini), Sounas, Vandeputte; Biasci, Iemmello (85′ Bombagi). All.: Vivarini

Arbitro: Daniele Rutella di Enna; Assistenti: Francesco Valente di Roma 2 e Davide Stringini di Avezzano; Quarto ufficiale: Federico Fontani di Siena

Note: Ammoniti: 20′ Cinelli (CZ), 30′ Loria (CZ), 57′ Scognamillo (CZ), 93′ Scognamillo (CZ) Espulsi: 94′ Scognamillo (CZ); Calci d’angolo: 4-2  Spettatori:4539 totali (di cui 498 ospiti)

Comments


Lascia un commento