Sunday, June 26, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


A Bra sta per aprirsi la quarta edizione del Festival dello Yoga

Nel parco della Zizzola sabato 4 e domenica 5 giugno
si potranno sperimentare gratuitamente differenti modalità di pratica yoga


di Nicola Colao per il Quotidiano l’Italiano

BRA  – La quarta edizione del Festival dello Yoga, organizzata dall’associazione Orora, si annuncia come un intenso fine settimana, durante il quale provare gratuitamente differenti stili di Yoga, ritrovare il proprio centro, maturare consapevolezza, approfondire la condivisione e riunirsi alla natura. Sabato 4 e domenica 5 giugno nel parco della Zizzola a Bra, si potranno vivere intensamente due giorni di yoga e meditazione, alternati a passeggiate nel verde, all’alba o nella notte, per respirare in profondità, accogliersi con pienezza ed esprimersi in libertà. Obiettivi cari all’associazione Orora, il cui nome gioca sui termini “oro” in quanto prendersi cura di sé è assolutamente prezioso e “ora”, ovvero il “qui e ora“, primario campo di lavoro del counseling. Questa quarta edizione del Festival dello Yoga, che si riassume nel tema Il piacere del tempo naturale, si annuncia come un’esperienza per scoprire, provare e appassionarsi, avvicinarsi allo Yoga e sperimentare gratuitamente differenti esempi di pratica, per trovare, infine, quella più adatta a sé. Guiderà le attività un team di insegnanti di alta professionalità e di livello nazionale. Vinyasa,  Garuda, Kundalini, Nidra, Raja, Ashtanga, Ha-Tha, Qiyoga e Yin Yoga sono solo alcuni degli stili di pratica che si avrà la possibilità di sperimentare durante il Festival dello Yoga, all’interno del parco della Zizzola.Emanuela GenesioTra essi figura Emanuela Genesio, docente universitario di Arte contemporanea, formatrice di insegnanti di Yoga Vinyasa per conto di Yoga Alliance, autrice del libro “Il respiro di mente e corpo. Arte, discipline orientali, creatività”. Genesio, che terrà una lezione di due ore dal titolo Flow&Slow, ne illustra il significato: «Il rapporto tra tempi lenti e rapidi, come espediente per portare in accordo movimento e respiro, diventa il focus della pratica Flow&Slow, accompagnata da suoni dal vivo e brani musicali appositamente scelti. Si tratta di una classe di Qiyoga, intreccio fluido tra tecniche di Yoga e Qi Gong, alla scoperta del proprio ritmo per portare in accordo sensi e mente, percepire la relazione tra spazio, identità e movimento. L’incontro tra cultura cinese e indiana apre una via per l’ascolto profondo e l’esperienza dell’autenticità di essere qui e ora». Questa sarà solo una delle 14 lezioni in programma durante i due giorni del Festival, che saranno suddivisi in 4 momenti diversi e successivi: Il tempo del radicamento, Il tempo della leggerezza, Il tempo dell’esplorazione, Il tempo del ritmo interioreIrene Ciravegna, vicepresidente e cofondatrice di Orora, sottolinea: «Questa suddivisione per aree tematiche è una delle novità introdotte quest’anno e permetterà ai partecipanti che si fermeranno l’intera mattina o l’intero pomeriggio di approfondire concetti diversi e complementari».Scopri il programma del festivalIrene Ciravegna continua: «La quarta edizione del Festival dello Yoga sarà dedicata a ritrovare il “piacere del tempo naturale“. Sarà un’occasione per riscoprire il proprio tempo e ricercare, attraverso l’acquisizione di una maggiore consapevolezza di sé e dei propri bisogni, un maggiore benessere. Quest’anno, per raggiungere questi obiettivi, abbiamo introdotto diverse novità: dal maggior numero di classi e di stili di pratica alle passeggiate guidate alla scoperta di Bra o nel verde del Roero in collaborazione con Sequor Outdoor e I Notturni delle Rocche.  Festival dello Yoga nasce per aiutare sempre più persone a ritrovare l’armonia; per questo proponiamo due giorni di attività gratuite, alternando diversi stili di pratica, in modo che ciascuno possa sperimentare liberamente e trovare quello più confacente per sé». Ciravegna conclude: «Il segno distintivo di Festival dello Yoga è essere una manifestazione adatta a ogni tipologia di partecipante, dai più esperti a chi non ha mai praticato Yoga. Sarà sufficiente portare con sé un tappetino o un asciugamano e aver maturato il desiderio di provare».
Le novità della quarta edizione LE AREE TEMATICHE. Ogni mattina e ogni pomeriggio verranno sviluppati argomenti diversi: sabato mattina si analizzerà il radicamento per poi fluire nella leggerezza, domenica si inizierà con l’esplorazione per concludere con la ricerca del ritmo interiore.LE PASSEGGIATE GUIDATE. Gli amanti del verde e della natura potranno scoprire boschi, rocche e valli del Braidese e del Roero, gli angoli più segreti e curiosi di Bra accompagnati da guide naturalistiche, che arricchirano il cammino con informazioni su flora e fauna e racconteranno brevi passi tratti dai racconti di Giovanni Arpino, ambientati nei luoghi toccati dal percorso.I NOTTURNI DELLE ROCCHE. Chi vorrà scoprire il respiro della natura nella notte potrà partecipare all’anteprima de I Notturni delle Rocche,  la sera di sabato 4 giugno: un’escursione guidata nel bosco, animata da letture e interpretazioni teatrali.
LA CONVENZIONE ALBERGHIERA. Per chi desidera pernottare l’associazione Orora ha stipulato una convenzione con il Ristorante Albergo Badellino, che riserverà un trattamento speciale ai partecipanti al Festival.Scarica il programma, le foto e il comunicato stampa in word
Informazioni utili La partecipazione è gratuita, ma è gradita la prenotazione. Per informazioni o prenotazioni, basta telefonare ai numeri 328-0078053 oppure 333-6007966 o scrivere una e-mail a info.orora@gmail.comGli organizzatori consigliano di munirsi di abbigliamento comodo, tappetino o asciugamano e borraccia di acqua. In caso di maltempo le attività si svolgeranno nel centro Polifunzionale Arpino di Bra. 
Non solo Festival… 15 giorni di Yoga all’aperto e il programma del 21 giugno, Giornata internazionale dello Yoga
 Fino al 21 giugno, Giornata internazionale dello Yoga, i maestri aderenti al Festival si alterneranno per offrire una classe di Yoga gratuito, tra le 8 e le 9 del mattino. Il 21 giugno, infine si susseguiranno otto classi, dedicate a differenti stili di Yoga.  Irene Ciravegna dettaglia le proposte: «Vorremmo sollecitare la curiosità delle persone in merito alla saggezza e ricchezza spirituale dell’antichissimo mondo yoga. Per questo abbiamo deciso di offrire, dopo il Festival, ulteriori opportunità di avvicinarsi alla pratica: fino al 21 giugno, tutti i giorni si terranno classi mattutine, gratuite, sempre nel parco della Zizzola.  Quale miglior modo di appassionarsi allo Yoga che praticarlo in un luogo profondamente bello e carico di energie positive come il parco della Zizzola?». In caso di maltempo le attività verranno annullate. L’associazione OroraIdeatrice e promotrice del Festival dello Yoga è l’associazione braidese Orora, nata nel 2003 con l’intento di promuovere la consapevolezza, lo sviluppo e il benessere delle persone, oltre che diffondere una visione olistica della persona nel campo della medicina, dell’antropologia, della psicologia e dell’arte. L’associazione Orora ringrazia per la collaborazione:il Comune e l’Ufficio turistico di Bra, la Banca di Credito Cooperativo di Cherasco, il Ristorante Albergo Badellino, Sequor Outdoor e l’Ecomuseo delle Rocche 

Comments


Lascia un commento