Sunday, June 26, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Vita. A Roma attesi in migliaia contro eutanasia, aborto e inverno demografico

di Ivan Trigona per il Quotidiano l’Italiano «È tutto pronto per la grande Manifestazione Nazionale “Scegliamo la Vita”, domani decine di…


di Ivan Trigona per il Quotidiano l’Italiano

«È tutto pronto per la grande Manifestazione Nazionale “Scegliamo la Vita”, domani decine di migliaia di famiglie e liberi cittadini sfileranno per le strade di Roma per celebrare la bellezza e la dignità della vita umana, dalla custodia della quale discendono tutti i diritti della nostra civiltà. C’è un popolo che vuole lanciare all’Italia la sfida della speranza in un’epoca segnata dalla disperazione e dalla cultura mortifera dello scarto, che abbandona anziani, disabili, malati e mamme con gravidanze difficili». Così Massimo Gandolfini, uno dei portavoce della Manifestazione pro life che partirà domani, alle ore 14, da Piazza della Repubblica per poi concludersi, dopo un corteo, a Piazza San Giovanni in Laterano.
«C’è un’Italia – prosegue Gandolfini – che cresce nelle relazioni e nei legami, fatta di mamme, papà, nonni e bambini che difendono e promuovono la vita dal concepimento alla morte naturale. C’è un Paese che all’eutanasia delle persone fragili, all’inverno demografico e all’aborto – che ancora oggi elimina 100mila bambini ogni anno – risponde con la cura, il sostegno e l’apertura alla vita. Questi sono i sentimenti della maggioranza silenziosa degli italiani che auspichiamo di vedere numerosi in marcia al fianco delle oltre 100 associazioni che animeranno la manifestazione».
«Manifesteremo con uno sguardo privilegiato sulla donna, per lasciare le ideologie figlie del secolo scorso, al secolo scorso», aggiunge l’altra portavoce dell’evento, Maria Rachele Ruiu. «Manifesteremo per chi ha optato per l’aborto, non per denunciarle, ma per accogliere loro e il loro dolore troppo spesso negato. Queste donne hanno subito un’ingiustizia: aver creduto alla violenta bugia del “puoi tornare indietro”. Ma quale diritto all’aborto? Le donne hanno il diritto di non essere abbandonate alla disperazione e alla solitudine dell’aborto e di essere accolte insieme ai loro figli. Hanno il diritto di avere a disposizione tutte le soluzioni per superare le difficoltà di una gravidanza inaspettata. Per questo guardiamo con trepidazione ai venti prolife che soffiano dall’America, con la possibile sentenza della Corte Suprema contro la “Roe vs Wade”. Manifesteremo, inoltre, per tutte le vittime della cultura dello scarto: l’età, la grandezza, il luogo in cui ci si trova, le difficoltà economiche e sociali o le fragilità non possono essere motivo di discriminazione, non possono determinare il valore di un essere umano».

«Scendiamo in piazza – conclude Ruiu – per testimoniare che è possibile prendersi cura di tutti e soprattutto è bello farlo, anche quando impegnativo: per questo sarà una festa! Siamo convinti che se l’Italia vuole ripartire non può che farlo da qui! Nessuno sarà lasciato indietro e domani a Roma si alzerà un vento carico di Speranza!».
E’ ancora possibile per i giornalisti accreditarsi inviando comunicazione a stampa@manifestazioneperlavita.it
I giornalisti che si presenteranno senza accredito potranno riceverlo prima dell’inizio della manifestazione comunicando nomecognometestata di riferimento e numero tesserino professionale
_____________________________________

Ufficio Stampa
Manifestazione Nazionale “Scegliamo la Vita”
Tel: 392 9042395 – 339 6172330

Comments


Lascia un commento