Sunday, June 26, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Playoff Lega Pro: in finale ci va il Padova e il Catanzaro ammaina la bandiera

La squadra di Vivarini, dopo un grande primo tempo, subisce l’onda d’urto del Padova nella ripresa e alla lunga subisce il goal del pari di Curcio e nel finale la grande beffa che lascia un grande amaro in bocca nel popolo giallorosso, che ha macinato chilometri per vivere questa serata.


di Lorenzo Fazio per il Quotidiano l’Italiano

PADOVA – Il Catanzaro saluta il sogno serie B al termine di una partita combattuta e vibrante fino all’ultimo secondo. Il Padova va in finale grazie a una perla nel finale di Chiricò e si regala la finalissima con il Palermo. La squadra di Vivarini, dopo un grande primo tempo, subisce l’onda d’urto del Padova nella ripresa e alla lunga subisce il goal del pari di Curcio e nel finale la grande beffa che lascia un grande amaro in bocca nel popolo giallorosso, che ha macinato chilometri per vivere questa serata.

Primo tempo non adatto ai deboli di cuore tra Padova e Catanzaro. Bellissima atmosfera all'”Euganeo” di Padova con le due tifoserie a regalare un bellissimo colpo d’occhio, in particolare i tifosi giallorossi che riempiono il settore ospiti e altri settori dello stadio arrivati da tutta Italia. Inizio gara subito vibrante con il Padova che ci prova al 1′ minuto di gioco con Chiricò che calcia alla stelle dagli sviluppi di un corner. Al 2′ primo affondo del Catanzaro con un gran spunto di Sounas per l’accorrente Vandeputte ma il suo cross è fuori misura. Al 5′ gran conclusione dalla distanza di Ronaldo, centrale e di poco alta sopra la traversa. Al 12′ tiro di Bifulco da fuori area, strozzato e lontano dalla porta. Al 16′ ancora Bifulco protagonista che si presenta davanti a Branduani che respinge alla grande con i piedi. Al 20′ giallo per capitan Martinelli per fallo su Santini, gli costerà un eventuale finale d’andata visto che era diffidato. Al 22′ girata volante di Santini in area e palla sul fondo. Al 29′ il goal che, per il momento, decide la partita. Gran discesa di Verna, dopo aver soffiato il pallone a Ronaldo, che scarica su Vandeputte. Il 23 giallorosso la mette indietro per Biasci che si vede respinta la sua conclusione ma non Sounas che, invece, infila Donnarumma con una gran conclusione per il vantaggio giallorosso. Il Padova pero’ non sta a guardare e reagisce con una clamorosa tripla occasione nella stessa azione. Santini si invola a rete ma trova la grande opposizione di Branduani e il doppio salvataggio di Fazio e Cinelli sulle due successive conclusioni a rete del Padova faranno la storia della partita. Partita dall’alto tenore agonistico e di categoria superiore senza dubbio. Catanzaro cattivo e combattivo su ogni pallone. Al 45′ l’ultimo spunto della prima frazione è per il Padova con un assolo di Chiricò e un tiro morbido tra le braccia di Branduani. Al termine dei due minuti di recupero è duplice fischio del direttore di gara e squadre a riposo. Inizio ripresa con il solito Valentini, sempre pericoloso in fase offensiva, che colpisce di testa da calcio piazzato ma è fuori… e anche offside! Al 51′ cross perfetto del neo entrato Curcio per la testa di Kirwan che finisce di poco alta. Al 55′ fase di grande sofferenza per il Catanzaro e Bifulco si rende pericoloso in area anticipando Branduani con palla che finisce sul fondo. Al 58′ ci prova al volo Iemmello ma la sua conclusione è altissima. Al 63′ Jelenic e Della Latta in campo per Oddo che rinuncia a capitan Ronaldo forse per qualche problema fisico. Al 72′ tiro di Dezi direttamente su schema da calcio piazzato e palla che finisce di poco alta. Al 76′ il pari di Curcio per il Padova. Calcio d’angolo dalla sinistra e colpo di testa in tuffo per 27 biancoscudato che vale il pari dei locali. Le riprese sembrano ravvisare qualche irregolarità in area ma il VAR smentisce il tutto e il drettore di gara convalida il goal. Al minuto 82 occasione per Bayeye prima, che calcia male invece di metterla in mezzo, e del subentrato Vazquez che calcia alto. Al minuto 84 dubbio tocco in area padovana con Carlini protagonista poco dopo di una deviazione sul fondo su assist di Vandeputte. Anche Cianci e Bombagi sono in campo a dar man forte all’offensiva dei giallorossi ma il tiro del numero 10 finisce alto. I sei minuti di recupero, più uno aggiunto successivamente, portano al calcio di punizione molto dubbio ravvisato per un contatto alquanto dubbio al limite dell’area che porta alla perla di Chiricò, direttamente da calcio da fermo e imprendibile per Branduani. L'”Euganeo” esplode di gioia per un goal che vale la finalissima e i successivi assalti del Catanzaro sono vani con la punizione finale di Vazquez che finisce di poco alto. Con questa occasione si spengono i sogni del Catanzaro e di tutti i tifosi giunti fino a Padova e i tanti catanzaresi davanti alla tv e i maxi schermi in città. Il Padova va in finale e si giocherà la serie B in una doppia sfida di alto livello con il Palermo. 

TABELLINOMarcatori: 28’pt Sounas 31’st Curcio 45+4 st Chiricò

Catanzaro (3-5-2): Branduani; Martinelli, Fazio, Scognamillo; Bayeye (90+3 Rolando), Verna, Cinelli (22′ st Carlini), Sounas, Vandeputte; Biasci, Iemmello (22′ st Vazquez). All.: Vivarini

Padova (4-3-3): Donnarumma; Germano (1′ st Curcio), Valentini (28′ st Ceravolo), Ajeti, Kirwan; Gasbarro, Ronaldo (20′ st Della Latta), Dezi; Chiricò, Santini (42′ st Monte), Bifulco (20′ st Jelenic). All.: Oddo

Arbitro: Daniele Rutella di Enna; 

Assistenti: Cosimo Cataldo di Bergamo e Roberto Fraggetta di Catania

Quarto ufficiale: Mario Cascone di Nocera Inferiore

Note: spettatori:7137 spettatori paganti per un incasso di € 72.115,00 ammoniti: Ronaldo, Santini e Jelenic per il Padova, Martinelli per il Catanzaro calci d’angolo: 3-2

Comments


Lascia un commento