Thursday, October 6, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Catanzaro. Donato: “Qualcuno sta tentando di bloccare la legislatura, mi auguro che ciò non accada!”

Bordino: “Ci sarà il momento, anche presto, per una attenta e serena analisi e una seria riflessione sull’esito complessivo di questa esperienza elettorale. Siamo fiduciosi che in Consiglio Comunale, pur nei rispettivi ruoli decisi dall’elettorato, si troverà la ‘quadra’ della responsabilità’ per affrontare i problemi della Città e che stanno a cuore dei Catanzaresi”. Fiorita ha vinto raccogliendo 17.823 un “plebiscito” che in percentuale vale meno del 25% di tutta la popolazione. Fosse stato un referendum non avrebbe raggiunto nemmeno il quorum. Ma le regole della democrazia sono queste e dunque la sua elezione a sindaco è valida.


di Pasquale Talarico per il Quotidiano l’Italiano

dalla Redazione Catanzarese del Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – Partiamo da un dato preciso: elettori iscritti nell’elenco dei cittadini che godono dei diritti di voto 73.362.

Fiorita ha vinto raccogliendo 17.823 un “plebiscito” che in percentuale vale meno del 25% di tutta la popolazione. Fosse stato un referendum non avrebbe raggiunto nemmeno il quorum. Ma le regole della democrazia sono queste e dunque la sua elezione a sindaco è valida.

Ora in Consiglio Comunale Valerio Donato siederà come “consigliere” e sicuramente proporrà, da uomo intelligente e navigato, un’opposizione costruttiva. Giungono però voci allarmanti che potrebbero in qualche maniera bloccare l’attività della legislatura che partirà dopo il via della convalida. Il consigliere Polimeni, che nelle giornate antecedenti al giorno del ballottaggio, aveva tristemente annunciato che si sarebbe dimesso in caso di vittoria del candidato Fiorita, secondo voci di corridoio starebbe impostando la manovra per provocare la caduta del neo sindaco e il blocco dell’organo di governo comunale.

Donato che ha subdorato il pericolo si è subito chiamato al di fuori di questa ipotesi strumentale che sarebbe un’azione decisamente antidemocratica e non comprensibile da parte dei cittadini che hanno persino ignorato con la loro assenza le urne determinando la vittoria dell’astensione.

Intanto il coordinatore della lista Progetto Catanzaro che ha riscosso un successo personale di consensi, Vito Bordino, nell’etica della sua capacità organizzativa e politica, non si è sottratto nemmeno davanti alla sconfitta, ed ha diramato un comunicato che come di consueto ha inviato alla nostra redazione e che pubblichiamo integralmente: “Il nCDU di Catanzaro, pur avendo avuto posizioni politiche differenti ma convinte, esprime sincere congratulazioni a Nicola Fiorita per il successo elettorale e fa gli auguri di un buon lavoro nell’esclusivo interesse della Città, nella consapevolezza che Egli è persona degna e perbene e verso cui va il nostro incoraggiamento per le tante problematiche vecchie e nuove che si dovranno affrontare. Rimane, comunque, la stima verso Valerio Donato, uomo coraggioso, leale, competente e di indiscutibile spessore che ringraziamo per come e quanto si è speso e al cui progetto politico abbiamo aderito con assoluta convinzione e senza pretesa alcuna. Un progetto politico verso il quale continuiamo a convergere con convinzione e al quale abbiamo partecipato con la lista ‘Progetto Catanzaro’ formata con altre/i amiche e amici, dando un valido contributo alla campagna elettorale ed eleggendo due Consiglieri. Ci sarà il momento, anche presto, per una attenta e serena analisi e una seria riflessione sull’esito complessivo di questa esperienza elettorale. Siamo fiduciosi che in Consiglio Comunale, pur nei rispettivi ruoli decisi dall’elettorato, si troverà la ‘quadra’ della responsabilità’ per affrontare i problemi della Città e che stanno a cuore dei Catanzaresi. Auguri di buon lavoro di vero cuore al Sindaco Fiorita e all’intero Consiglio Comunale”.

Nicola Fiorita ha vinto il ballottaggio nelle lezioni 2022 ma qualcuno vorrebbe troncare sul nascere la sua attività di neo sindaco e sta tramando perché la legislatura venga annullata. Ovviamente i cittadini democratici non nascondo perplessità su quella che sarebbe una vera e propria operazione di killeraggio politico amministrativo

Comments


Lascia un commento