Saturday, October 1, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Giudici (Uritaxi): “Le parole di Draghi sono preoccupanti per democrazia. Siamo di fronte ad un furore ideologico”

di Ivan Trigona per il Quotidiano l’Italiano FIRENZE – “Suscitano grande preoccupazione le parole del presidente Draghi in Senato. Attacchi…


di Ivan Trigona per il Quotidiano l’Italiano

FIRENZE – “Suscitano grande preoccupazione le parole del presidente Draghi in Senato. Attacchi così frontali ad intere categorie esprimono disprezzo e mancanza di sensibilità sia umana che istituzionale per le sorti di intere famiglie.

Siamo di fronte, quantomeno, ad un furore ideologico che non ha alcuna democratica ragione d’essere, né contingenza economica, vista l’assoluta mancanza di legami col Pnrr per i servizi pubblici locali, i taxi, gli stabilimenti balneari.

Guarda caso tutte realtà molto ambite al controllo di multinazionali e mega capitali privati”. E’ quanto afferma Claudio Giudici, presidente nazionale Uritaxi, una delle sigle sindacali più rappresentative della categoria dei tassisti.
“I padri costituenti americani, che cito non a caso, vista l’attenzione – prosegue Giudici – che il premier ha per gli attuali costosi ‘desiderata’ d’oltreoceano, forgiarono la più potente repubblica della storia sul concetto di ‘armonia degli interessi’.

Il nostro sistema costituzionale e la democrazia ci ricordano, parafrasando un celebre libro di La Pira, che “la Nazione è viva”.

I partiti presenti in Parlamento e di cui l’esecutivo, e non un commissario che risponde ad istanze esterne, deve essere espressione, sono gli interpreti di questi interessi e di questa vitalità, che non è quella di ideologie tanto utili alle oligarchie”.

Comments


Lascia un commento