Thursday, October 6, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Al Panorama Lounge Bar di EALA i cocktail raccontano il territorio del Garda

Nel 5 stelle Lusso di Limone sul Garda la drink list è dedicata ai più suggestivi paesaggi gardesani: da Punta Larici al Castello di Sirmione, un’originale proposta di cocktail suddivisa in tre capitoli – Albedo, Cirintas e Rubedo – che si distinguono per stile e tenore alcolico. L’idea è nata in sintonia con la filosofia di EALA di offrire ai propri ospiti un’esperienza multisensoriale alla scoperta del territorio attraverso la cucina, il mondo wellness e anche la mixology.


di Nicola Colao per il Quotidiano l’Italiano

LIMONE SUL GARDA (BS) – Portare la filosofia del territorio in tutte le esperienze che si possono vivere all’interno della struttura: è questo l’obiettivo di EALAMy Lakeside Dream, il 5 stelle Lusso di Limone sul Garda, dove anche il mondo dei miscelati esprime il meglio dei sapori e dei profumi del luogo. Così il Panorama Lounge Bar ha ideato una speciale carta di cocktail ispirati ai paesaggi più rappresentativi del Garda, utilizzando distillati e ingredienti locali che permettono di compiere un viaggio alchemico alla scoperta del territorio. Il progetto del bar manager Eduardo Bortolotti include anche una parte artistica curata da Giulia Bussei, artista locale che ha creato le illustrazioni della carta rappresentando i panorami e sapori locali.
 
Dalle vetrate del Panorama Lounge Bar di EALA si svela un paesaggio unico: lo sguardo spazia dal Monte Baldo al borgo medievale di Malcesine, sullo sfondo le Prealpi e i colli morenici, fino a Limone sul Garda e in alto Punta Larici. Nasce proprio dalla vista di questo panorama l’idea di EALA e del suo bar manager Eduardo Bortolotti di riportare i sapori unici gardesani anche nei drink e sostituire la classica miscelazione internazionale con un’alternativa esclusiva e a base di prodotti che si trovano solo in questo luogo. Ecco che vista e palato si combinano attraverso il bicchiere, trasformando un piacevole momento di relax e svago in un’esperienza di scoperta del territorio. Ogni singolo cocktail, ispirato a un particolare scorcio gardesano, vuole toccare i punti più estremi del gusto, attraverso una ricetta che bilancia dolce, acido, amaro e salato e include almeno un ingrediente portante che rappresenta particolarmente il Garda. La speciale drink list è stata suddivisa in tre capitoli che si distinguono per stile dei cocktail e tenore alcolico, ispirandosi alle fasi alchemiche primarie individuate fin dall’antichità: Albedo si ispira alla pace, all’acqua e all’alba e include drink equilibrati e leggeri; Cirintas rappresenta la forza, l’aria e il pieno giorno e propone drink da assaporare e dal carattere forte; Rubedo raffigura la guerra, il fuoco e il tramonto e comprende cocktail dal gusto alternativo e sorprendente. Tra gli ingredienti locali utilizzati, ci sono i mieli di castagno e pino mugo dell’Apicoltura del Gardail succo di limoni del Garda, alcuni prodotti locali come il Canto Amaro delle Sirene realizzato a Sirmione, il liquore Picco Rosso della vicina Valle di Ledrola storica tonica e cedrata Tassoni prodotta a Salò e il Cappero di Gargnano. Tra gli Albedo, spicca il cocktail Punta Larici: un concentrato di territorialità che miscela un gin trentino prodotto con limoni e arance del Garda – il Pilzer London Dry Gin Vento -, un sciroppo di mirtillo nero fatto in casa, un infusione di carota selvatica in alcol ed il suo estratto fresco, il succo di Limone del Garda. Tra i Cirintas, merita un cenno La Rocca, cocktail realizzato con il liquore Picco Rosso della Valle di Ledro a base di lampone e fragolina di bosco, un succo di mela di montagna dal bouquet di ribes, ciliegia e rabarbaro, il miele di castagno del Garda e un bitter concentrato di erbe prodotto a Sirmione – il Bloody Mermaid Bitter. Tra i Rubedo, infine, Castello di Sirmione emerge per il suo gusto intenso che combina una mescolanza di Vermouth e Porto, Kohl mela Jonagold e polvere di Cappero di Gargnano, qui coltivati fin dal ‘500.

nell’immagine in evidenza: il cocktail Punta Larici

Una carta di cocktail territoriali che non solo vuole valorizzare il territorio e i suoi frutti, ma anche ispirare gli ospiti a visitare di persona questi luoghi. In sintonia con i menu territoriali del Bistrot e del Fine Dinig SENSO by Alfio Ghezzi, nonché con l’originale menu spa creato personalmente dalla spa manager Veronika Miotto, la drink list del Panorama Lounge Bar di EALA completa un’offerta esclusiva nel nome della sostenibilità e di un’ospitalità legata al territorio.  

Comments


Lascia un commento