Saturday, September 24, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Catanzaro come Paperopoli: salta un tombino e provoca un incidente automobilistico

“Ora è tutto come prima, il tombino è sempre con il coperchio ballerino causa dell’incidente in attesa che il decollo possa ripetersi quanto prima… ” È UNA VERGOGNA!!!! – la voce si altera in tono adirato dall’altra parte del telefono – Quello che è successo ieri può ripetersi ancora da un minuto all’altro o da un giorno all’altro… STANNO ASPETTANDO CHE CI SCAPPI IL MORTO? Vi prego, voi che avete la possibilità di tramettere la notizia diffondete il più possibile questa mia denuncia perché qualcuno potrebbe inconsapevolmente macchiarsi di un omicidio stradale”.


di Pasquale Talarico per il Quotidiano l’Italiano

dalla Redazione Catanzarese del Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – Squilla il telefono e dalla Redazione Romana ci avvisano e ci ragguagliano sull’ennesimo episodio sfortunato che i cittadini nel quartiere marinaro hanno purtroppo vissuto e condiviso. La forza dei social dove le notizie volano sin nella Capitale e rimbalzano, dai “Sette Colli” poi sui “Tre Colli”. Da quando è subentrato il nuovo Sindaco il capoluogo di regione pare essere bersagliato da un flusso jettatorio di una portata mai vista. Ovviamente noi non crediamo a questi fenomeni paranormali e tuttavia abbiamo ritenuto dotarci dell’armamentario a difesa. Il paragone con Paperopoli, città dove risiede il personaggio disneyano Donald Duck (Paperino e non Lame Duck – Anatra Zoppa) notoriamente sfortunato e inseguito dalla sfortuna. Ma bando alle ciance. Siccome la fortuna è cieca ma la “sfiga” ci vede benissimo entriamo nel merito prima che il solito imbecille che non legge gli articoli ma critica a priori possa dire che anche questo sia un attacco a Nicola Fiorita, che attualmente è primo in graduatoria nella speciale classifica degli intervistati in tv per i casi dove l’aspetto narcisista emerge nel far passerella e candidato a “Santo Subito” per il sudore che ha prodotto nell’esercizio delle sue lunghe passeggiate.

Riceviamo la denuncia pubblica di un cittadino come tanti. Il signor Vincenzo Minicelli, presidente dell’Associazione “Catanzaro nel Pallone” imprenditore, mentre si trovava, all’ora del pranzo. a transitare casualmente in via delle Repubbliche Marinare si è reso testimone dello schizzo di un “tombino ballerino” che quasi come un drone si è elevato provocando letteralmente il volo di una Hyundai i20 transitante.

L’auto è sbandata per il colpo ricevuto ed è andata a impattare su un furgone e un motorino entrambi regolarmente parcheggiati in sosta consentita.

Fortunatamente, vista l’ora su strada e sul marciapiede non si trovavavno passanti altrimenti staremmo qui a parlare di altro…

L’incidente – come ha protestato Enzo Minicelli – non ha insegnato nulla ai nostri amministratori, perché dopo tantissimo tempo di attesa sono sopraggiunti i vigili urbani. Durante i rilievi hanno scattato almeno100 fotografie per valutare l’incidente e quindi provvedere alla rimozione dei veicoli incidentati …Ma udite, udite – ha proseguito Minicelli – poi sono arrivati pure gli operai addetti alla manutenzione dei tombini che con grande senso del dovere, hanno semplicemente rimesso il coperchio al “tombino ballerino” e quindi se ne sono andati…“.

Minicelli sospira per qualche istante e lo percepiamo riprendere fiato: “Ora è tutto come prima, il tombino è sempre con il coperchio ballerino causa dell’incidente in attesa che il decollo possa ripetersi quanto prima… ” È UNA VERGOGNA!!!! – la voce si altera in tono adirato dall’altra parte del telefono – Quello che è successo ieri può ripetersi ancora da un minuto all’altro o da un giorno all’altro… STANNO ASPETTANDO CHE CI SCAPPI IL MORTO? Vi prego, voi che avete la possibilità di tramettere la notizia diffondete il più possibile questa mia denuncia perché qualcuno potrebbe inconsapevolmente macchiarsi di un omicidio stradale“.

il volo del tombino ballerino potenzialmente assassino

Nel frattempo la sua nota di protesta è finita anche sui social diventando virale e, come sovente accade, i soliti “sotutto io” hanno commentato esprimendo pareri ben risaputi che forse sono veritieri ma che non producono alcun intervento per modificare lo status quo. Che poi in fondo è ciò che lamenta Vncenzo Minicelli. Eccone uno “Un tombino salta quando piove perché la condotta fognaria è sottodimensionata. Per tale motivo l’unica cosa che potevano fare i vigili era quella di rimettere la botola a posto. Per risolvere il problema bisogna riprogettare e rifare tutto il sistema fognario di Catanzaro marina. In attesa di ciò l’unico modo per evitare incidenti sarebbe quello di chiudere la strada ad ogni inizio di acquazzone. La qual cosa non mi sembra fattibile e tantomeno accettabile dai residenti“. E ci sarebbe pure da credere che possa essere accettata da chi vi abita…Ma si sà le chiacchiere abbondano sempre e come diceva Totò a Peppino nell’episodio della “Lettera aalla Malafemmena” “Abbundandus ad abbundare” … Ma sì spezziamo una lancia alla satira anche se c’é ben poco da ridere: un’automobilista ha subito un danno e ne ha provocato altri due… e tutto può ripetersi.

Qualcun altro residente in zona ha aggiunto: “Il coperchio del tombino non è saltato per l’acqua, (ah no? n.d.r.) guardi bene le foto… quel tombino ha il coperchio staccato da ben sette anni e ogni tanto chi capita di passaggio lo rimette a posto con delle gomme da bicicletta perché non è mai venuto nessuno ad aggiustarlo pur avendolo segnalato per ben quattro anni di seguito al vecchio Assessore Franco Longo…

Udite udite: ecco la prova che non si è trattato di un episodio jettatorio ma semplicemente di un fenomeno non paranormale di altra natura fisica e qui ha sicuramente tanta colpa, anche e soprattutto, l’amministrazione dell’era Abramo (anzi di “Allara” come amano ricordare i suoi fans)

Il “capannello” virtuale si è trasformato in una tribuna: fiumi di parole (come i Jalisse): “È tecnica delle costruzioni idrauliche” … “Ma no – digita un altro montone da tastiera – “Voi avete applicato gomme per evitare il rumore al passaggio delle auto. Ma la botola non può essere saldata. Magari sostituita. Però deve essere accessibile. Il problema è il sottodimensionamento” (vai a capire ndd). E infine compare lui, quello che, non ci sono dubbi, ha la soluzione in tasca: “Le mie convinzioni sono sui libri di costruzioni dai tempi di Leonardo Da Vincie ho detto tutto“.

E noi anche se l’unica cosa che riusciamo a comprendere è che su via delle Repubbliche Marinare c’é un “tombino”… Automobilisti, passanti, parcheggianti le vetture… fresidenti, condomini, inquilini e fittuari, proprietari .. fate attenzione, please, al Tombino ballerino…

Pioggia o meno quel disco di lega metallica è un frisbee che può … fare molto male… “Allara” visto che non si è pensato prima e dato che si parla di “cambiamento” vogliamo occuparcene all’Ufficio Tecnico Comunale o poi ci si deve lamentare che non è cambiato nulla?

Per il momento, ma solo per il momento, alleghiamo nel servizio le foto ben rappresentative e alla prossima puntata di “Lame Duck a Pape…ehm Catanzaropoli“.

Pasquale Talarico

Le immagini sono inequivocabili … Nicola Fiorita lo avvisa lei l’Ufficio Tecnico o ci pensiamo noi? Così chiediamo per un amico!
E mo’… chi ripagherà dei danni subiti i proprietari dei veicoli

Comments


Lascia un commento