Tuesday, April 16, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


“Calabria in Armi” presenta il 4 maggio a Catanzaro il volume titolato “I Poeti Soldato” edito da Titani Editori

Il volume raccoglie la vita militare di quattordici Poeti, quali: Dante, D. Milelli, E. De Amicis, G. Ungaretti, G. d’Annunzio, C. Alvaro, E. Montale, A. Palazzeschi, C.E. Gadda, E Hemingway, S. Quasimodo, P. Levi, L. Repaci e Don G. Brevi (Cappellano della Guardia di Finanza). Il testo si focalizza, in particolare, sulla loro esperienza di vita militare espressa attraverso la poesia. Ed ecco, dulcis in fundo, gli autori delle rispettive biografie Vitaliano Quattromani – Nazzareno Lo Riggio – Tonino Angeletti
Francesca Rizzari – Loredana Cannistrà – Nando Castagna
Teresita Rechichi – Maria Santoro – Michele Barile – Salvatore Scalise – Mirko Chianesi – Chiara Nisticò – Michele Vista – Antonio Comito
Luca Nania. La copertina è stata realizzata da Maria Tarantino, mentre la figura che vi appare e che ritrae un Dante Guerriero a cavallo è stata modellata da Boxart Romeo Models e ben scolpita da Gianni La Rocca: Francesco Sapienza l’ha dipinta con i suoi colori magistrali


di Gianfranco Simmaco per il Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – Il 4 Maggio presso la sede del Comando Militare Esercito Calabria – che ha sede nel capoluogo della regione Calabria, verrà presentato il volume “I POETI SOLDATO”.

Grazie al comunicato ricevuto da parte del Generale dott. Pasquale Martinello, presidente del sodalizio “Calabria in Armi” che da anni produce cultura, sia grazie alle bellissime manifestazioni legate alle forme di collezionismo e di rievocazioni storiche e sia per la stampa di interessantissime edizioni a tiratura limitata su tematiche scelte tra le pagine della grande Storia, veniamo a conoscenza e giriamo ai lettori quanto in appresso: “Trasmetto, in allegato, la nota di invito alla presentazione del libro “I Poeti Soldato”. Il volume “I Poeti Soldato” raccoglie la vita militare di quattordici Poeti, che sono: Dante, D. Milelli, E. De Amicis, G. Ungaretti, G. d’Annunzio, C. Alvaro, E. Montale, A. Palazzeschi, C.E. Gadda, E Hemingway, S. Quasimodo, P. Levi, L. Repaci e Don G. Brevi (Cappellano della Guardia di Finanza). Il testo si focalizza, in particolare, sulla loro esperienza di vita militare espressa attraverso la poesia“.

Il Generale Pasquale Martinello in una foto del suo passato e onorato servizio miligtare attivo

I “relatori” a cui è stato affidato incarico di recuperare le biografie e le critiche letterarie ai “Poeti soldati” sono: Vitaliano Quattromani – Nazzareno Lo Riggio – Tonino Angeletti  – Francesca Rizzari  – Loredana Cannistrà – Nando Castagna – Teresita Rechichi – Maria Santoro – Michele Barile – Salvatore Scalise – Mirko Chianesi – Chiara Nisticò – Michele Vista – Antonio Comito – Luca Nania

Vitaliano Quattromani che si è occupato per anni del “Museo Storico Brigata Catanzaro” nella sua nota introduttiva al volume così ne parla e in questi termini racconta come e perché è stato dato vita a un libro che raccoglie le biografie di quanti sono stati poeti ma anche soldati: “Quando l’Associazione Calabria in Armi ha deciso di affidarmi la prefazione di questo libro, ho pensato che il principale rischio, nell’introdurre un’opera frutto del lavoro di diversi autori, è di non identificarne pienamente le molteplici sfaccettature che emergono dal suo contenuto, non riuscendo, magari, a coglierne i tratti comuni, comunicandone lo spirito. Un altro timore riguardava l’opportunità di pubblicazione di un testo così legato alla guerra e alle sue atrocità, in un momento in cui, dopo oltre vent’anni, il nostro continente è tornato ad essere palcoscenico di scontri fratricidi.

La lettura dei saggi ha, però, fugato ogni mio dubbio, i diversi autori, pur lavorando parallelamente, hanno restituito appieno il senso di questa iniziativa editoriale: veicolare i pensieri e le emozioni di grandi uomini, accomunati da sensibilità e capacità artistiche fuori dal comune, di fronte alla guerra.

Ripercorrendo le biografie e le riflessioni di questi poeti, scrittori e uomini di cultura nelle pagine a seguire, apparirà evidente come, pur partendo da background differenti, essi convergeranno su posizioni analoghe. Saranno, infatti, accomunati da un sostanziale rifiuto dell’esperienza bellica, pur evidenziandone un contributo fondamentale nella loro crescita personale e artistica. Dopo aver imbracciato un fucile, aver attraversato i camminamenti di una trincea, aver visto la propria vita appesa ad un filo, nulla può essere più come prima.

Le stesse pagine ci permettono, però, di considerare altri aspetti delle imprese dei protagonisti, spinti da ideali lontani dalla nostra realtà attuale. La passione interventista di molti degli autori citati, l’orgoglio e il patriottismo di uomini che rivendicavano la centralità delle gesta eroiche in nome della patria. La volontà di tutti loro di vedere il paese giocare un ruolo da protagonista nello scacchiere europeo, ma anche gli ideali risorgimentali di Milelli o la fiera appartenenza alla fazione dei guelfi bianchi di Dante.

Una volta tornati a casa le convinzioni granitiche che li avevano spinti ad agire si sono spesso sgretolate di fronte ad una realtà insostenibile; la vita civile li ha riaccolti, cambiati, incerti sulla possibilità di poter ritrovare il filo della propria quotidianità, lontano dalla realtà militare. Un’incertezza che Corrado Alvaro esprimeva chiaramente: «non siamo più che numeri come potremo tornare individui domani?».

Il programma della manifestazione oltre ai saluti del comandante Col. Giovan Battista Frisone (Comando Militare Esercito Calabria) e del Gen. Pasquale Martinello (Calabria in Armi), prevede gli interventi dei relatori dott. Nando Castagna (coautore), del dott. Salvatore Scalise (coautore) e del dott. Riccardo Colao (giornalista e scrittore) in rappresentanza della Titani Editori.

La copertina è stata realizzata da Maria Tarantino, mentre la figura che vi appare e che ritrae un Dante Guerriero a cavallo è stata modellata da Boxart Romeo Models e ben scolpita da Gianni La Rocca: Francesco Sapienza l’ha dipinta con i suoi colori magistrali. Il volume si sviluppa su quasi 230 pagine complessive. Ha un formato di circa cm. 17 x 24 e può essere richiesto direttamente all’Associazione Calabria in Armi, sempre che se ne possa ottenere una copia visto il successo della sua rapida diffusione già in atto. Non è esclusa, però, una pronta ristampa dalla Titani Editori che ne hanno curato, seguito e accompagnato, con amore passione per la letteratura editoriale, l’iter produttivo e distributivo.

La locandina dell’evento che sarà sviluppato il 4 maggio 2023 a Catanzaro presso la sede del Comando Militare Esercito Calabria
L’invito diramato ai soci e agli appassionati di cultura militaria a firma del Generale Martinello
La prima e la quarta copertina del volume I POETI SOLDATO

Comments


Lascia un commento