Saturday, January 28, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


Capoluogo della Calabria. Il gruppo consiliare “Alleanza per Catanzaro” chiede al sindaco Fiorita: “Che fine hanno fatto i contributi emergenza Covid per il pagamento delle utenze domestiche?”

Il Comune di Catanzaro sta inviando a migliaia di famiglie catanzaresi solleciti di pagamento per riscuotere i tributi sull’acqua e spazzatura (Tari), e quindi corre l’obbligo chiedersi che fine abbiano fatto i contributi emergenza covid da erogare per il pagamento delle utenze domestiche (acqua e spazzatura).


di Pasquale Talarico per il Quotidiano l’Italiano (dalla Redazione Catanzarese)

CATANZARO – I nodi giungono al pettine. Mentre il Sindaco “recupera” 97.700 euro al fine di pagare gli emolumenti a consiglieri, assessori e ovviamente anche le sue spettanze, relative al mese di dicembre dell’anno che muore, c’é qualcuno che bussa a “danari” sperando che non gli venga risposto picche.

Eugenio Riccio e Manuel Laudadio consiglieri del gruppo consiliare “Alleanza per Catanzaro“, hanno diramato il seguente comunicato che riceviamo e pubblichiamo, offrendo come sempre, anche alle controparti il diritto di replica.

“Se in questi giorni il Comune di Catanzaro sta inviando a migliaia di famiglie catanzaresi solleciti di pagamento per acqua e spazzatura (Tari), corre l’obbligo chiedersi che fine abbiano fatto i contributi emergenza covid da erogare per il pagamento delle utenze domestiche (acqua e spazzatura).

Nel mese di aprile 2022, infatti, il Comune di Catanzaro pubblicava un avviso per andare incontro alle difficoltà delle famiglie che, nel periodo del covid, avevano maturato debiti nei confronti dell’amministrazione sulle utenze dell’acqua e dei rifiuti.

In pratica, quelle famiglie che non avevano provveduto al pagamento delle utenze domestiche, acqua e Tari, nel periodo di emergenza epidemiologica da covid, da marzo 2020 fino al 31 marzo 2022, potevano chiedere un contributo di max 500 euro.

Ovviamente, diverse migliaia di famiglie catanzaresi hanno partecipato all’avviso per avere il contributo e onorare i debiti maturati sulle utenze domestiche.

Peccato che ad oggi non sia stata ancora pubblicata la graduatoria degli aventi diritto e che molti cittadini si stanno vedendo recapitare solleciti di pagamento per acqua e tari relativi al periodo emergenza covid.

Prof Fiorita ci diamo una svegliata o continuiamo ad addossare le responsabilità di cotanta approssimazione amministrativa al ventennio del “fu” Sergio “Benito” Abramo ?

“Nick Fiorita” che in sei mesi ha già incassato 48 mila euro di stipendi troverà sicuramente il tempo per rispondere all’interrogativo di “Alleanza per Catanzaro”?

Pasquale Talarico

Il consigliere Eugenio Riccio esprime perplessità sulle modalità gestionali dei contributi. In pratica, quelle famiglie che non avevano provveduto al pagamento delle utenze domestiche, acqua e Tari, nel periodo di emergenza epidemiologica da covid, da marzo 2020 fino al 31 marzo 2022, potevano chiedere un contributo di max 500 euro.
testatina

Comments


Lascia un commento