Tuesday, December 6, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Catanzaro: Parisi denuncia: “1 milione e 600mila euro per stipendiare dieci figure professionali scelte da Fiorita a spese di tutti”

“Il sindaco è riuscito ad impegnare l’amministrazione, formando il proprio staff, per la modica cifra di euro 314.879,57 che per i prossimi cinque anni fanno circa euro 1.600.000. Dalla lettura della delibera n. 253 del 27/07/2022 avente ad oggetto Rideterminazione Dotazione Ufficio staff del sindaco, si può agevolmente riscontrare che la Giunta ha deliberato di costituire detto Ufficio con 10 figure professionali impegnando la cifra anzidetta”


di Pasquale Talarico per il Quotidiano l’Italiano

dalla Redazione Catanzarese del Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – C’è qualcuno tra i consiglieri di maggioranza che ha del coraggio. Si tratta del dott. Giovanni Parisi che è sceso in campo con le sue ultime dichiarazioni bomba: “Mi meraviglia e non poco l’atteggiamento, ancora da campagna elettorale, dei 13 consiglieri firmatari dell’odierna richiesta di convocazione del Consiglio comunale”.

Giovanni Parisi consigliere comunale del gruppo Rinascita, facente parte delle 11 liste “donatiane” non ha alcuna remora e scende lancia in resta contro la situazione stagnante che si vive al Comune catanzarese.

Mi chiedo per quale ragione, – dichiara Parisi – seppure come da loro affermato sussiste una maggioranza in grado di eleggere il presidente del Consiglio, gli stessi consiglieri non abbiano già proceduto alla elezione nelle tre precedenti sedute di Consiglio comunale. Inoltre ricordo loro che l’articolo 24 dello statuto, regola chiaramente la fattispecie. Dalla lettura del comma 6, infatti, emerge chiaramente l’obbligo in capo al presidente, su richiesta avanzata da almeno un quinto dei consiglieri, di convocare il Consiglio entro 20 giorni. Credo che il consigliere anziano Riccio, nel rispetto delle regole, non abbia alcuna difficoltà ad adempiere. Riguardo alla paventata paralisi amministrativa ritengo che la preoccupazione sia più quella di assicurare postazioni di comando al neo sindaco che non riesce a far fronte ai tanti impegni assunti in campagna elettorale che, piuttosto, una ordinata e sana attività amministrativa”.

Appare, infatti, tutt’altro che paralizzata l’attività dell’ente e dei suoi amministratori che, allo stato, non hanno dato alcun segno del decantato cambiamento. Il sindaco Fiorita sta operando in perfetta continuità, e probabilmente anche in perfetta sintonia, con chi lo ha preceduto mantenendo le medesime modalità operative. Tant’è che in tempo di paralisi amministrativa – ha tuonato Parisi – il sindaco è riuscito ad impegnare l’amministrazione, formando il proprio staff, per la modica cifra di euro 314.879,57 che per i prossimi cinque anni fanno circa euro 1.600.000. Dalla lettura della delibera n. 253 del 27/07/2022 avente ad oggetto Rideterminazione Dotazione Ufficio staff del sindaco, si può agevolmente riscontrare che la Giunta ha deliberato di costituire detto Ufficio con 10 figure professionali impegnando la cifra anzidetta”.

Nel frattempo il sindaco Fiorita se ne va in giro a promuovere t-shirt (?) in gita con alcuni dei suoi fissi sostenitori ed elettori, esperti in gite turistiche, come testimonia l’immagine diffusa sui social, alla faccia dei catanzaresi che vivono tanti disagi: dal traffico infernale, dalla mancanza dei parcheggi, alla scarsità di acqua potabile, dai rifiuti ai tubi rotti e alle altre magagne di cui si era detto prontissimo ad occuparsene mentre al momento – secondo il consigliere Parisi – si sarebbe occupato solo di erogare compensi (nel presente e nel futuro) agli assessori esterni ed agli “esperti” da lui nominati, come si desume dalla lettura della delibera n. 253 del 27/07/2022, ad appena solo un mese dall’elezione.

Pasquale Talarico

Fiorita in versione “vu cumprà”? Ma no… è solo una promo per una t-shirt in compagnia del rubicondo e sorridente elettore ancora felice per la sua elezione a sindaco

Comments


Lascia un commento