Saturday, May 25, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Concluso a Montecarlo il Gran Premio Storico

Un vero e proprio raduno per gli appassionati di corse automobilistiche, a cui hanno aderito molte personalità del settore. A sole due settimane dal tradizionale Gran Premio di Formula 1, il Principato ha deciso di fare un salto indietro nel tempo per rivivere l’epoca d’oro degli sport motoristici con la 14a edizione di questa sublime gara.

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Motori Spettacolo Sport , at 13 Maggio 2024 Tag: , , ,

di Imma La Vita Panarone per il Quotidiano l’Italiano

MONTECARLO – Si è concluso ieri il Gran Premio Storico, tenutosi dal 10 al 12 maggio 2024 sul leggendario circuito di Monte-Carlo. Il fascino delle auto d’epoca offre una straordinaria panoramica documentata del rally. Alla kermesse hanno preso parte numerose celebrità, tra cui Patrick Dempsey e Zak Brown.

Un vero e proprio raduno per gli appassionati di corse automobilistiche, a cui hanno aderito molte personalità del settore. A sole due settimane dal tradizionale Gran Premio di Formula 1, il Principato ha deciso di fare un salto indietro nel tempo per rivivere l’epoca d’oro degli sport motoristici con la 14a edizione di questa sublime gara.

Un evento di grande prestigio, che ha visto la partecipazione di circa 200 autovetture suddivise in varie categorie, sfrecciare sul fantomatico circuito. Tra la Bugatti 35B del 1930, la Mercedes W196 del 1955 o anche la McLaren MP4/5B del 1990, c’era qualcosa per tutti i gusti.

Oltre a distinguersi con un campo unico nel suo genere, il Gran Premio Storico di Monaco intendeva essere un omaggio ad Ayrton Senna, scomparso 30 anni fa.

Una parata eccezionale denominata “Senna 30 Years Celebration Parade” è stata organizzata da L’Automobile Club de Monaco, in collaborazione con l’Istituto Ayrton Senna, la Lotus Héritage e la McLaren Academy, dove in segno di rispetto, hanno sfilato insieme per rendergli omaggio sulla McLaren MP4/5B del 1990, la Lotus 97T del 1985, la Toleman TG184 del 1984, la Formula 3 Ralt RT3 del 1983, la Formula Ford 2000 Van Diemen RF82 del 1982 e i suoi kart del 1977. La passeggiata è stata un modo per commemorare la vita e la carriera del defunto pilota, uno dei più grandi di Formula 1 di tutti i tempi. Vincitore per 6 volte al Rock, il leader brasiliano ha sempre avuto un legame speciale con la pista monegasca. Il signor Senna ha ottenuto tre campionati del mondo e ha ottenuto 41 vittorie in gara. È stato anche un importante ambasciatore dello sport e ha fatto molto per promuovere la sicurezza nelle corse.

È stata un’opportunità unica per osservare alcune delle vetture più iconiche della storia del Gran Premio e per rendere omaggio a uno dei guidatori più straordinari di tutti i tempi.

Tante autorità di spicco hanno presenziato per assistere al ritorno in gara di alcune significative monoposto. In riferimento alla presenza di Charles Leclerc, Lando Norris e altri piloti, in qualità di spettatori, si segnala l’intervento di altre personalità del mondo della Formula 1, tra cui Zak Brown, CEO della McLaren Racing, e Adrian Newey, ingegnere della Red Bull. In conclusione, il noto attore e pilota di endurance Patrick Dempsey ha avuto l’opportunità di provare il piacere di guidare la magnifica Porsche Carrera RS del 1973.

Comments


Lascia un commento