Wednesday, May 22, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Continua per tutto il mese di Febbraio la campagna di prevenzione per le malattie della tiroide, organizzata dall’Ospedale Regina Apostolorum in collaborazione con il gruppo Synlab.

Sono stati più di 1000 i pazienti che hanno effettuato gratuitamente l’esame del TSH recandosi presso uno dei tre laboratori analisi e aggiungendo il test agli esami prescritti
dal proprio medico di medicina generale.
Tutti coloro che hanno riscontrato un esame del TSH patologico sono stati contattati per effettuare gratuitamente una visita specialistica endocrinologica.


di Gianfranco Simmaco per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – La grande partecipazione dei cittadini alla campagna
di prevenzione delle malattie tiroidee, promossa dall’Ospedale Regina Apostolorum e
dai due centri Synlab Medilab e IV Miglio nel mese di gennaio, è il motivo per cui si è
stabilito di prolungare l’iniziativa per tutto il mese di febbraio.
Sono stati più di 1000 i pazienti che hanno effettuato gratuitamente l’esame del TSH
recandosi presso uno dei tre laboratori analisi e aggiungendo il test agli esami prescritti
dal proprio medico di medicina generale.
Tutti coloro che hanno riscontrato un esame del TSH patologico sono stati contattati per
effettuare gratuitamente una visita specialistica endocrinologica.
“È stata un’iniziativa di grande risonanza per il territorio e per questo motivo abbiamo
deciso di estendere la possibilità di partecipare a tutti i cittadini interessati anche per
l’intero mese di febbraio” afferma Gabriele Coppa, Direttore Generale dell’Ospedale
Regina Apostolorum di Albano Laziale, “la diffusione del concetto di prevenzione rientra
tra i nostri obiettivi, in quanto abbiamo la piena consapevolezza che qualsiasi patologia,
grazie ad una diagnosi precoce, consenta di agire più rapidamente risparmiando tempo
prezioso, prevenendo complicazioni e portando ad una migliore e più rapida soluzione del
problema. Vogliamo rafforzare il concetto di familiarità per le patologie tumorali e garantire
ai nostri pazienti un accesso più veloce e diretto allo specialista di branca. Le patologie
vanno battute sul tempo.”
Prosegue Marco Buccioli, Amministratore Delegato di Synlab, “Dopo aver riscontrato
nella nostra utenza un grande apprezzamento per questa lodevole iniziativa abbiamo
deciso di estendere la campagna di prevenzione anche nel mese di Febbraio”.
Plaude all’iniziativa il vice segretario nazionale della FIMMG, Pier Luigi Bartoletti, che
sottolinea come “La prevenzione sia un termine sempre più usato per indicare la necessità
di intervenire il prima possibile per minimizzare i danni che una patologia non
tempestivamente individuata e trattata possa determinare. Iniziative che aumentino la
sensibilità delle persone nell’effettuare semplici test clinici non possono che essere viste e
giudicate in modo positivo. Soprattutto quando si opera cercando di sviluppare dei
percorsi diagnostici condivisi tra medicina generale e strutture ospedaliere, in grado di
poter individuare in modo selettivo le persone maggiormente a rischio o con segni, anche
minimi, di patologia. Un’offerta sanitaria di qualità non può che essere determinata da una
domanda di qualità, che veda il medico di medicina generale coinvolto
professionalmente in questi processi e che tragga da questi processi strumenti reali e
concreti di gestione dei propri assistiti.”
Le patologie della tiroide interessano solo in Italia circa 6 milioni di persone, possono
essere legate a un’alterazione della sua funzione, come l’ipertiroidismo e l’ipotiroidismo,
oppure alla formazione di noduli.
Molto spesso queste malattie sono asintomatiche tanto da essere scoperte per caso
durante esami e visite di controllo di altra natura. Altre provocano sintomi aspecifici e
quindi non facilmente inquadrabili. Solitamente è il medico di medicina generale che, in
base al quadro clinico, consiglia ai pazienti di approfondire con un esame del sangue
ed eventualmente una visita endocrinologica. Per questi motivi una diagnosi precoce è
fondamentale per ridurre i disagi che queste malattie comportano e, nei casi più seri, di
intervenire tempestivamente.
Perché fare l’esame del TSH? Il TSH è un ormone prodotto dall’ipofisi che stimola la
tiroide a produrre gli ormoni tiroidei come la tiroxina (T4) e triiodotironina (T3). Quando il
TSH risulta alterato rispetto ai limiti della norma, significa che la tiroide non funziona
correttamente e diventa necessario effettuare una visita endocrinologica per stabilire la
natura e la causa della problematica in corso.
Anche nel mese di febbraio 2023 aderire alla campagna di prevenzione è molto
semplice: tutti coloro che si presentano presso il Centro Prelievi dell’Ospedale Regina
Apostolorum o nei due laboratori Synlab Medilab e IV Miglio per effettuare un qualsiasi
esame di laboratorio potranno richiedere gratuitamente ESAME TSH e, in caso di valore
patologico, saranno contattati per una visita endocrinologica gratuita.
Restano confermati anche i giorni dedicati all’iniziativa, in tutti e tre i centri prelievo, che
sono il martedì, il mercoledì ed il venerdì dalle ore 7:30 alle ore 10:30.

Testatina rossa

Comments


Lascia un commento