Saturday, January 28, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


Geo travel: consigli per viaggiare

Troppe persone sembrano tediate dal nostro sistema democratico e non si rendono per nulla conto che nascere in occidente è la più grande fortuna che possa avere un essere umano, a questi annoiati offriamo delle alternative e li preghiamo di prenderle in considerazione.


di Nicola Mongiardo per il Quotidiano l’Italiano

L’opinione di Nicola Mongiardo

ROMA – Ti senti oppresso dagli innumerevoli e fastidiosi diritti che a casa tua vengono volgarmente riconosciuti e tutelati? Sei stanco di sentire dibattiti su eutanasia, libertà di parola, legalizzazione delle droghe leggere, sulle pari opportunità, sui femminicidi e via dicendo?

In poche parole sei stanco e annoiato dall’Occidente? Geo travel ti propone questa settimana due viaggi che ti faranno dimenticare delle paturnie quotidiane del sistema di diritto.

La prima offerta imperdibile è l’Iran dove se una donna indossa male il copricapo viene arrestata dalla polizia morale (qualcosa di peggio della nostra vecchia e cara buoncostume) e probabilmente verrà malmenata e uccisa, quindi se porti tua moglie mi raccomando coprila bene. Se siete cristiani ricordatevi di lasciare a casa la catenina con il crocefisso altrimenti rischiate delle punizioni che variano dalle frustate in pubblico alla lapidazione oppure se siete fortunati vi beccate dieci o quindici anni di carcere.

Attualmente consiglio ai viaggianti di sostare a Teheran, la capitale cosmopolita del paese dove tutto quello che ho detto è realtà, poi, se volete una scarica di adrenalina maggiore potrete spostarvi a vostro rischio e pericolo nelle zone più interne dell’Iran dove la gente è un po’ più severa e rigida, ma ne vale la pena.

La seconda offerta è la Russia, in questo periodo i russi sentono un profondo astio se non odio nei confronti degli occidentali per via del lavaggio del cervello che hanno subito dalla dittatura. Quando arriverete a Mosca con mezzi propri perché non vi è altro modo, consiglio di sfoggiare da subito tutto il vostro “essere occidentale”, magari partecipando a comizi o manifestazioni pubbliche dove potrete esprimere le vostre idee liberali. Così facendo il vostro viaggio diverrà di sola andata, ma non vi preoccupate, il regime illuminato di Putin vi troverà una bella casetta in Siberia, un lavoro socialmente utile e nel frattempo verrete rieducati da amabili insegnanti che vi faranno dimenticare l’odioso occidente. I filoputiniani hanno uno sconto del 50% e in più dovranno (quindi senza libera scelta) prestare servizio militare in nome e per conto dello zar Putin, verrete catapultati in un campo di battaglia in terra di Ucraina male armati e senza viveri…sono convinto che per il vostro beniamino lo farete sicuramente. 

Ricordatevi anche di portarvi una buona maschera antigas casomai sempre Putin decidesse di sganciare una bomba atomica.

Post scriptum: se vi portate un amico ebreo, in Russia avrete qualche piccola agevolazione, mentre in Iran vi verranno aperte tutte le porte e verrete trattati come dei sovrani.

Nicola Mongiardo

Testatina rossa

Comments


Lascia un commento