Wednesday, May 22, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


HappyAgeing  convegno online, organizzato con il contributo non condizionato di CSL Seqirus,  Moderna Italia,  Novavax,  Pfizer  e Sanofi

HappyAgeing con questo convegno online, organizzato con il contributo non condizionato di CSL Seqirus, Moderna Italia, Novavax, Pfizer e Sanofi, vuole proporre un modello di chiamata attiva alle vaccinazioni dell’anziano che possa essere adottato nelle diverse realtà regionali al fine di incentivare l’adesione della popolazione ultrasessantacinquenne alle vaccinazioni.


di Gianfranco Simmaco – dalla Redazione Scientifica per il Quotidiano l’Italiano

La chiamata attiva alla vaccinazione rappresenta una delle azioni più efficaci per ottenere una migliore adesione e più adeguati livelli di copertura vaccinale. Laddove, infatti, esiste un sistema di chiamata attiva, i livelli di copertura sono molto più alti: in Italia ne sono la dimostrazione le vaccinazioni dell’infanzia. Per l’immunizzazione dell’adulto, dell’anziano e delle categorie a rischio, invece, la chiamata attiva non viene attuata in maniera sistematica ed è lasciata per lo più all’iniziativa della struttura sanitaria coinvolta o del singolo medico proponente.

HappyAgeing con questo convegno online, organizzato con il contributo non condizionato di CSL SeqirusModerna ItaliaNovavaxPfizer e Sanofivuole proporre un modello di chiamata attiva alle vaccinazioni dell’anziano che possa essere adottato nelle diverse realtà regionali al fine di incentivare l’adesione della popolazione ultrasessantacinquenne alle vaccinazioni. Sicuramente la grande eterogeneità presente a livello nazionale nelle organizzazioni, nelle risorse e nella programmazione delle attività vaccinali comporta difficoltà nel proporre e adottare uno strumento di chiamata attiva universale, per cui l’obiettivo dell’Alleanza è quello di presentare soluzioni interconnesse e intercambiabili al fine di “costruire” il modello più idoneo alla propria realtà, partendo dalle best practices esaminate nel position paper che verrà presentato nel corso dell’evento

Si consolida l’asse tra il brand luxury e la web company veneziana. Andrea Cappello, ceo di Wmr: “L’obiettivo è il posizionamento in vista delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026”

Comments


Lascia un commento