Wednesday, June 12, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Il Consigliere Eugenio Riccio “A Catanzaro l’asta perduta del Cinema Orso rivela la nullità del governo Fiorita”

La struttura priva di copertura e quasi deruta è stata aggiudicata in terza battuta d’asta (essendo andate stranamente deserte le precedenti) a meno della metà del valore dichiarato. Riccio protesta e chiede pubblicamente le ragioni per le quali l’attuale Giunta non abbia esercitato il diritto di prelazione. Fiorita che, sull’acquisizione comunale, ci aveva messo la faccia in campagna elettorale, e non solo,  unitamente a molti dei suoi fedelissimi, ride e sfugge alle richieste di chiarimento: non c’é che dire, proprio un bel “cambiamento”!..


di Pasquale Talarico per il Quotidiano l’Italiano (dalla Redazione Catanzarese)

CATANZARO – Il Consigliere Comunale Eugenio Riccio che sta seguendo con particolare attenzione la vicenda non ha più dubbi e racconta in un c.s. a noi inviato (e presumibilmente anche ad altri organi di stampa) quello che è il suo “Orso-Pensiero”. Ascoltiamolo insieme: “Se nei giorni scorsi avevamo rappresentato all’opinione pubblica la notizia dell’acquisizione, da parte di un privato, dell’ex Cinema Orso, oggi siamo in grado di fornire qualche ulteriore dettaglio dell’operazione nella quasi certezza di non discostarci molto dalla verità.

Primo punto: l’ex Cinema Orso, a seguito di un’asta,  è stato aggiudicato ad un privato per la “modica” cifra di 180mila euro circa.

Secondo punto: 3 (tre) sono state le sedute d’asta.

a) alla prima seduta d’asta, andata deserta, il valore fissato per l’ex cinema era di 400mila euro circa;

b) alla seconda seduta d’asta, andata anch’essa deserta, il valore era stato fissato a 280mila euro circa;

c) alla terza seduta d’asta, il vecchio Cinema Orso viene aggiudicato ad un privato, sua l’unica offerta, per 180mila euro circa.

Stando così le cose, siamo forse lontani dalla verità nel sostenere che si sia trattato di una vera e propria “SVENDITA” anche in considerazione del fatto che, se nel centro storico gli immobili si “regalano” a prezzi stracciati, nel quartiere marinaro il loro valore aumenta esponenzialmente giorno dopo giorno ?

Ma non solo.

Se tanti sono i dubbi e le perplessità su un’operazione commerciale, la SVENDITA al privato dell’ex Cinema Orso, che ha visto l’amministrazione comunale dare prova di pressapochismo e incapacità amministrativa, alcune domande al signor Fiorita sono d’obbligo:

1) perché il Comune di Catanzaro non ha partecipato alla terza seduta d’ Asta acquisendo al patrimonio comunale l’ex Cinema Orso alla modica cifra di 180mila euro esercitando il diritto alla “COMPENSAZIONE” vantando un credito nei confronti dell’ex proprietario probabilmente superiore al valore dell’immobile, 180mila euro, stabilito nella terza seduta d’asta ?

2) perché il Comune di Catanzaro non ha esercitato il diritto di PRELAZIONE, nei 10 (dieci) giorni successivi alla terza asta, così come previsto dal bando, atteso che il privato, versata la caparra, si è aggiudicato l’ex cinema all’undicesimo giorno ?

Interrogativi che meritano una risposta pubblica da parte del signor Fiorita che, sull’acquisizione da parte del Comune dell’ex Cinema Orso, ci aveva messo la faccia in campagna elettorale, e non solo,  unitamente a molti dei suoi fedelissimi.

Ovviamente adesso si confida nel privato nella speranza che l’area oggetto dell’acquisizione dell’immobile venga interessata da un progetto di rigenerazione urbana che possa contribuire a ridare dignità al quartiere marinaro ed alla sua principale strada commerciale, Corso Progresso.

Resta da scoprire il nome dell’acquirente e le ragioni per le quali nessun altro ha concorso in questa asta perduta da Fiorita e C. nell’oblio delle promesse non mantenute e disattese.

Se qualcuno poteva avere dubbi che non ci sarebbe stato nessun cambiamento al di là di qualsiasi previsione possibile e immaginabile, ora son ben pochi a credere che “Nick Anatra Zoppa” possa trovare il modo di cambiare almeno la mentalità dell’ente comunale verso i beni che potevano essere destinati alla collettività!

Nick Fiorita e la sua giunta non hanno partecipato all’asta per l’acquisto di quel che resta dell’ex cinema Orso che è finito in mani private

Pasquale Talarico

Il consigliere Eugenio Riccio che si sta battendo all’opposizione per ottenere le risposte da parte del sindaco Fiorita e dell’intera Giunta
Quel che resta del glorioso cinema Orso a Catanzaro Lido
testatina

Comments


Lascia un commento