Thursday, December 8, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Il grande ritorno di Pietro Iemmello a Catanzaro per la maglia dell’US Catanzaro

Secondo le prime indiscrezioni l’attaccante avrebbe firmato un contratto triennale che lo legherebbe per altre due stagioni più quella in corso con la maglia giallorossa della società che difende i colori del capoluogo calabrese


di Riccardo Colao (direttore) per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – Pietro Iemmello, bomber catanzarese nativo del quartiere marinaro del capoluogo è la prima bomba del mercato calcistico invernale catanzarese.

Secondo le prime indiscrezioni l’attaccante avrebbe firmato un contratto triennale che lo legherebbe per altre due stagioni, più quella in corso, con la maglia giallorossa della società che difende i colori del capoluogo calabrese.

Non era facile la conclusione dell’operazione dato anche il forte costo di “gestione” degli emolumenti che il calciatore percepirà, ma alla fine il presidente ing. Floriano Noto è riuscito a travalicare tutte le barriere sino a portare a termine l’operazione.

Con un elemento quale Iemmello scatterà per Vivarini la gioia di scoprire di avere “un tigre nel motore“.

E i sogni dei tifosi si riaccendono nella speranza di poter proseguire un torneo che era iniziato quasi bene per poi scemare in un altalenarsi di vittorie, pareggi e sconfitte che avevano comunque abbassato di non poco l’asta del gradimento.

Dalle stanze dell’US Catanzaro 1929 arrivano ulteriori segnali per incrementare con altri colpi di mercato la qualità della rosa che scenderà in campo non appena riprenderà la regolare attività del torneo di Lega Pro.

Iemmello che sino a qualche ora fa era sostanzialmente un attaccante del Frosinone, come riportato dal nostro Lorenzo Fazio “non ha mai nascosto l’amore per la squadra della sua città, e più volte è stato accostato in passato al Catanzaro, tanto che nel settembre del 2014 segnando contro il Cosenza al “Marulla” esultò mimando il gesto dell’aquila sotto la curva “Bergamini”. Lo stesso definì l’accaduto come un momento di “godimento” e un sogno realizzato, anche da tifoso oltre che da atleta“.

Allora benvenuto Iemmello… a volte anche i miracoli possono concretizzarsi in quest’era dove la miscredenza è alla base di qualsiasi rapporto interpersonale, mentre le fake news viaggiano a velocità della luce!!

Iemmello vestirà la maglia giallorossa del Catanzaro già dai prossimi match

PIETRO IEMMELLO STORYdi Lorenzo Fazio

Caratteristiche

Iemmello è una prima punta dotata di buon fiuto del gol, abile a giocare in appoggio e che dà il meglio di sé quando agisce in profondità.

Carriera

Club

Inizi

Dall’età di 6 anni, Pietro Iemmello gioca nella squadra della sua città natale, rimanendovi fino all’età di 14 anni, giocando in tutte le categorie.

Entra a far parte nelle giovanili della viola nel 2006 all’età di 14 anni, rimanendovi fino al 2011; nell’arco di questo quinquennio nelle giovanili toscane, vince un Campionato Allievi Nazionali e una Coppa Italia Primavera.

Il 1º luglio 2011 arriva in prestito biennale con diritto di riscatto alla Pro Vercelli, in queste due stagioni tra Lega Pro e Serie B gioca 60 partite e segna 13 gol. Alla scadenza dei due anni di prestito la società decide di riscattarlo per 200.000 euro per poi cederlo ad un club di categoria superiore.

Il 1º settembre 2013 viene acquistato per 250 000 euro dallo Spezia in Serie B, che subito dopo decide di mandarlo in prestito semestrale al Novara. Allo scadere, nel gennaio 2014, viene mandato nuovamente, in prestito per altri 6 mesi, alla Pro Vercelli.

Foggia

Il 20 agosto 2014 passa in prestito annuale al Foggia. A fine stagione gioca 35 partite e segna 16 gol.

Tornato allo Spezia, viene inizialmente ceduto in prestito al Lanciano in serie B e successivamente, il 21 agosto 2015, ritorna in prestito annuale al Foggia. Il 14 aprile 2016 dopo le partite di andata e ritorno, vince la Coppa Italia Lega Pro contro il Cittadella dove ha realizzato 8 reti complessive. A fine stagione in campionato gioca 32 partite e segna 24 gol aggiudicandosi il titolo di capocannoniere. Il 22 maggio 2016 gioca la semifinale di andata dei play-off per la Serie B allo Stadio Via del Mare contro il Lecce (2-3), partita in cui realizza una doppietta ed è autore di un assist. Insieme ai suoi compagni vedrà sfumare la promozione in B contro il Pisa, che nella doppia finale si impone per 5-3 (4-2 all’andata e 1-1 al ritorno, con gol del Foggia segnato da Iemmello su rigore).

Sassuolo

Il 31 agosto 2016, la società emiliana lo acquista a titolo definitivo per 2,3 milioni di euro dallo Spezia, con la cui maglia aveva appena debuttato nell’1-1 contro la Salernitana: il giocatore sceglie la maglia numero 9 e ha la possibilità di giocare in Serie A, categoria nella quale debutta il successivo 10 settembre nella trasferta persa sul campo della Juventus. Segna il suo primo gol in Serie A contro il Crotone all’8ª giornata permettendo la vittoria per 2-1. Dopo quasi sette mesi di digiuno, torna a segnare il gol del temporaneo 2-1 in Sassuolo-Fiorentina del 7 maggio 2017, marcando la 1000ª rete del campionato.

Segna la sua prima doppietta in serie A contro l’Inter, si ripete anche contro il Cagliari su rigore (entrambe le gare sono state vinte dai neroverdi, rispettivamente coi punteggi di 1-2 e 6-2).

Benevento[modifica | modifica wikitesto]

In chiusura del mercato estivo 2017, la società emiliana cede il calciatore al neopromosso Benevento. Il 25 ottobre segna, su rigore, la prima rete con i sanniti senza riuscire ad evitare la sconfitta contro il Cagliari. Il 21 aprile 2018 realizza, in casa del Milan, la rete che vale il primo successo esterno in A dei campani: i 3 punti non sono tuttavia sufficienti ai giallorossi per centrare la salvezza.

Ritorno al Foggia e prestiti a Perugia e Las Palmas

Il 13 agosto 2018 ritorna in prestito con diritto di riscatto al Foggia, ritrovando cosi i rossoneri a distanza di due anni. In 26 partite segna 7 gol, non sufficienti ad evitare la retrocessione del club pugliese.

Il 16 luglio 2019 viene ceduto al Perugia in prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione in massima serie degli umbri. I primi gol con gli umbri arrivano il 25 agosto, quando decide la sfida interna col Chievo trasformando due calci di rigore, nella prima giornata di serie B.[25] Nonostante 19 gol stagionali (di cui ben 9 su calcio di rigore), il club retrocede in C a fine stagione a seguito dei play-out contro il Pescara (terza retrocessione consecutiva per Iemmello); al ritorno le squadre sono andate ai rigori, con Iemmello contestato focosamente dai tifosi perugini fuori dallo stadio per aver fallito il calcio di rigore (e per aver spaccato, a detta di molti, lo spogliatoio).

Il 4 ottobre 2020, dopo numerose voci legate a un potenziale trasferimento a Pescara, viene ceduto in prestito al Las Palmas.

Frosinone

Il 31 gennaio 2021, dopo 12 presenze e un gol tra campionato e coppe, termina in anticipo l’esperienza al Las Palmas, venendo ceduto dal Benevento al Frosinone a titolo definitivo.All’esordio con i ciociari, sei giorni dopo, va subito in gol insaccando sulla linea un tiro di Alessandro Salvi già diretto in gol nella partita casalinga col Venezia, in cui il Frosinone esce sconfitto per 2-1.

Comments


Lascia un commento