Saturday, January 28, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


Scompare Geltrude Buffone Guarasci vedova del primo presidente della Regione Calabria

Con la signora Geltrude se ne va una testimone di una bella storia politica e umana. Grazie a Lei, con il conforto di molti amici, il ricordo del presidente Guarasci non ha subito l’usura del tempo.
Tonino Guarasci era un Uomo di vasta cultura e di grande sensibilità.


di Mario Tassone * per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – Nei giorni scorsi è venuta a mancare la signora Geltrude Guarasci, vedova del compianto prof. Guarasci, primo presidente della regione Calabria, scomparso prematuramente in un incidente automobilistico a Polla nell’ottobre del 1974.
Con la signora Geltrude se ne va una testimone di una bella storia politica e umana. Grazie a Lei, con il conforto di molti amici, il ricordo del presidente Guarasci non ha subito l’usura del tempo.
Tonino Guarasci era un Uomo di vasta cultura e di grande sensibilità.
La libertà e la democrazia erano valori imprescindibili per lo sviluppo.
Nessuna cedimento difronte i soprusi, nessun arretramento difronte le ingiustizie, nessun disarmo nelle sfide in cui erano in gioco i diritti e le legittime attese dei cittadini indifesi.
Una lotta contro la criminalità organizzata, il malcostume, la corruzione.
Il tributo di sangue, i sacrifici di tanti che avevano contribuito a restituire dignità al Paese attraverso la conquistata libertà, andavano onorati.
Guarasci sollecitava il confronto, lo riteneva indispensabile per la circolazione delle idee e per la partecipazione dei cittadini nella soluzione dei problemi.
Non accettava le posizioni opache rispetto la difesa dei principi consacrati nella Carta costituzionale.
Un democratico cristiano che operava con entusiasmo nel solco della dottrina sociale della Chiesa.
Una umanità vissuta con coerenza.
La difesa dei deboli ?
Una scelta di vita, una cultura umanistica vissuta con intensità di sentimenti senza infingimenti.
Un compito arduo quello di Guarasci che come primo presidente della regione dovette lavorare per costruire l’ente in una situazione politica e ambientale non facile.
Ho parlato di Tonino e non di Geltrude? No. Parlando di Tonino ho parlato di Geltrude.
I due vivevano in simbiosi, una anima sola, un amore infinito, un sodalizio ferreo.
La signora Geltrude dando vita alla Fondazione, continuò la narrazione umana di Tonino e della sua lezione politica.
Un faro tra tante ombre.
Una luce alimentata con la forza della convinzione di una battaglia giusta.
L’esperienza di Guarasci si colloca nell’alveo della tradizione del popolarismo e dei cristiani democratici.
È finita quella esperienza? No.
Deve riprendere a vivere.
Si avverte la mancanza di uomini come Guarasci portatori di valori, non di estemporanee pratiche dell’ effimero.
Il Paese ritrovi la propria identità nell’alveo della sua storia umana e civile.
Donna Geltrude aiutò molto il marito, lo tutelò e lo incoraggiò ad andare avanti. Una bella persona Donna Geltrude così ricca di sentimenti, di coraggio che non stava dietro le quinte ma in scena !

Mario Tassone*

IlAntonio Guarasci Primo Presidente della Regione Calabria
Donna Geltrude Buffone Guarasci consorte del Presidente Guarasci

Mario Tassone * è un politico italianosegretario nazionale del partito da lui fondato: il Nuovo CDU. È stato sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri nel governo Fanfani Vsottosegretario di Stato al Ministero dei Lavori Pubblici nei governi Craxi ICraxi II e Fanfani VI e viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti nei governi Berlusconi II e Berlusconi III.

testatina

Comments


Lascia un commento