Monday, April 15, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Soverato (CZ): i Carabinieri recuperano la carrozzina inabissatasi nel mare a 65 metri di profondità e la riconsegnano alla titolare

Alla fine il recupero è avvenuto. Pareva una cosa difficilissima a realizzarsi ma se è vero che “nulla resiste al bersagliere” possiamo tranquillamente affermare che nemmeno le profondità ,arine sono un ostacolo insormontabile per gli uomini della “Benemerita”.


di Gianfranco Simmaco per il Quotidiano l’Italiano

SOVERATO (CZ) – Alla fine il recupero è avvenuto. Pareva una cosa difficilissima a realizzarsi ma se è vero che “nulla resiste al bersagliere” possiamo tranquillamente affermare che nemmeno le profondità ,arine sono un ostacolo insormontabile per gli uomini della “Benemerita”. Così grazie a un coordinamento tra e varie forze di terra e di mare è stata recuperata la carrozzina inabissatasi nel mare a 65 metri di profondità.

Quella carrozzina speciale adatta a camminare sulla sabbia, che permetteva a Maria Grazia di raggiungere autonomamente il mare per fare il bagno, era stata inghiottita dallo specchio acqueo antistante la cittadina di Soverato, inabissandosi a 65 metri di profondità.

Una vicenda che aveva coinvolto l’intera comunità soveratese, subito attivatasi per cercare di recuperare l’importante presidio medico.

A compiere la difficile impresa un affiatato gruppo di subacquei tecnici, volontari, coordinati da un Luogotenente dei Carabinieri che, libero dal servizio, ha promosso la delicata operazione di ricerca. Importante il supporto della Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera che ha presidiato l’area durante le attività di recupero.

La carrozzina è stata riconsegnata alla proprietaria che, emozionata, ha ringraziato militari e volontari per un gesto che le consentirà di ritornare a godere in autonomia delle acque cristalline del mare soveratese.

E allora buone vacanze, cara Maria Grazia!

Comments


Lascia un commento