Monday, May 20, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Tag: Autonomi e Partite Iva


Autonomi e partite iva: “Piove sul bagnato”

l presidente dell’Associazione Nazionale Autonomi e Partite Iva Eugenio Filograna già qualche mese fa era intervenuto con una lettera inviata al Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso nella quale chiedeva di eliminare o ridurre notevolmente le commissioni sui pagamenti con le carte di credito alle aziende per limitare il tetto dell’uso del contante. Con la contrazione dei consumi ed un minor fatturato delle PMI, la commissione dell’1,40%, per chi usa il bancomat che secondo una direttiva comunitaria, dovrebbe essere non più alta dello 0,2% e dello 0,3% quando si usano carte di credito o debito. Nella pratica le commissioni sono più alte, in un range tra lo 0,45% e il 4,5% della cifra pagata. Soprattutto in questo periodo sarebbe stato necessario intervenire con dei crediti di imposta adeguati, rispetto quelli introdotti dal Governo Draghi che comunque scadranno il 31 dicembre, proprio alla vigilia dell’inizio delle svendite previste dal 5 gennaio prossimo, quando le aziende adotteranno degli sconti tali da ridurre i profitti che le commissioni renderanno ancor più esigui.

By L'Italiano , in Economia Rubriche , at 20 Dicembre 2022

I 3 minuti di una partita iva che hanno emozionato gli italiani durante la trasmissione “Cosa c’è di nuovo” su Rai2

“Cosa servirebbe a noi Autonomi e Partite IVA?
Servirebbe che lo stato si rendesse conto che noi non siamo il problema, ma la soluzione per uscire da questa situazione disastrosa. E invece di distribuirsi prebende natalizie, i parlamentari pensino a immettere liquidità nel mondo produttivo.

Oggi se paghi tutte le tasse, non generi ricchezza, anche se lavori.
Oggi ci sono poche persone tutelate e molti lavoratori che lo sono troppo poco2.

By L'Italiano , in Economia Rubriche , at 6 Dicembre 2022

Italia, una polveriera pronta per esplodere

La situazione drammatica che il nostro paese sta attraversando sembra essere stata presa sottogamba dai politici italiani, sia da quelli eletti legittimamente dal popolo il 25 settembre, sia dagli sconfitti i quali sembra abbiano deciso di attuare una opposizione disfattista, alimentando odio ed ostruzionismo. Proteste di piazza, nelle università, con striscioni espressioni di ideologie che oramai sembravano sepolte in un passato remoto, stanno generando scontri che alimenteranno sempre più l’odio nella società. Si sta cercando di indottrinare gli adolescenti nel nome di ideologie che nessuno di loro ha realmente conosciuto e nemmeno approfondito nei libri di storia. “Fascisti”, “antifascisti”, “comunisti”: denominazioni che andrebbero eliminati dai vocabolari.

By L'Italiano , in Cronaca Italiana Economia Politica Italiana , at 31 Ottobre 2022