Sunday, March 3, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Tag: Brunori


Calcio – Serie B. A Brescia per il Palermo è notte fonda. Fa il bis di sconfitte, becca 4 gol e resta al palo. E domenica rischia il sorpasso!

Prosegue la lunga notte rosanero, cominciata all’inizio della ripresa della partita di Cremona, quando il Palermo era andato al riposo in vantaggio di due gol e con l’avversario ridotto in dieci uomini. Da lì è come se il bel giocattolo che Corini aveva appena (ri)trovato, si fosse rotto in mille pezzi, tanto da fare, una settimana dopo, una figura barbina contro la volenterosa, ma nulla più, Ternana di Breda   

By L'Italiano , in Spettacolo Sport , at 02/03/2024

Calcio. Serie B – Il Palermo batte il Modena e regala ai tifosi un finale al cardiopalmo

E, nel tripudio della folla, che è il manifesto più spettacolare dello sport, che continua ad essere il più amato al mondo, nonostante le sue infinite spregevoli magagne (leggi le ultime  sul razzismo di certi imbecili sugli spalti di uno stadio civilissimo come il “Dacia Arena” di Udine) arriva pure il quarto gol del Palermo: c’è il Modena che, malgrado tutto non si arrende, e si getta disperato all’attaco, scoprendosi dietro. Qui si avventa Mancuso (appena subentrato a capitan Brunori: quando si dice Il tempo giusto dei cambi) che riparte di rimessa, arriva davanti a Gagno, vede Soleri libero come un uccello in cielo , e, pur potendo calciare e segnare lui, gli passa una palla da sospingere in gol…

By L'Italiano , in Sport , at 21/01/2024

Calcio. Serie B – Natale a casa del Como. Col Palermo scambio, alla pari, di panettoni e, sotto l’albero, un punto per Corini e uno per Fabregas

Sa Natale a Santo Stefano… Fra tre giorni, arriva al Barbera l’inarrestabile Cremonese dell’ex di turno Vazquez: pur con tutto il bene che voglio a Franco, stavolta deve starsene buono buono, perché il Palermo martedi troverà di nuovo lo stadio pieno e i grigiorossi di Stroppa  non avranno scampo.  …

By L'Italiano , in Sport , at 17/12/2023

Palermo. Riflessioni dopo la sconfitta col Catanzaro: se entri in campo con un difensore in più al posto di un attacante (sia pure esterno) vuol dire che pensi prima a non perderle (le partite) che a vincerle… E chi pensa così, nel calcio come nella vita, non va lontano. – Duplicate –

Le riflessioni del giorno dopo la gara. Se uno, com’è il caso del sottoscritto, è innamorato perso della sua squadra del cuore al punto da potersi tranquillamente definire “martire del tifo”, il calice della sconfitta deve berselo fino all’ultima goccia…

… E io così ho fatto ieri sera: non  mi è bastato vedere per cento minuti il Catanzaro di Vincenzo Vivarini dare lezioni di calcio al Palermo di Eugenio Corini, perché, nonostante la febbre addosso e i consigli della coppia moglie-medico di restarmene al calduccio di casa, sono voluto andare lo stesso allo Stadio perché un tifoso vero non deve mai lasciare la sua squadra. Non deve lasciarla soprattutto nel momento del bisogno.

By L'Italiano , in Sport , at 03/12/2023

Palermo. Riflessioni dopo la sconfitta col Catanzaro: se entri in campo con un difensore in più al posto di un attacante (sia pure esterno) vuol dire che pensi prima a non perderle (le partite) che a vincerle… E chi pensa così, nel calcio come nella vita, non va lontano.

Le riflessioni del giorno dopo la gara. Se uno, com’è il caso del sottoscritto, è innamorato perso della sua squadra del cuore al punto da potersi tranquillamente definire “martire del tifo”, il calice della sconfitta deve berselo fino all’ultima goccia…

… E io così ho fatto ieri sera: non  mi è bastato vedere per cento minuti il Catanzaro di Vincenzo Vivarini dare lezioni di calcio al Palermo di Eugenio Corini, perché, nonostante la febbre addosso e i consigli della coppia moglie-medico di restarmene al calduccio di casa, sono voluto andare lo stesso allo Stadio perché un tifoso vero non deve mai lasciare la sua squadra. Non deve lasciarla soprattutto nel momento del bisogno.

By L'Italiano , in Sport , at 26/11/2023

Calcio – Serie B. Il Palermo si fa sorprendere, al Barbera, dal Cittadella e spreca l’occasione del doppio balzo in classifica

E se là dietro non ci fosse il solito leonino Lucioni, il Palermo di oggi non avrebbe perso di misura ma di goleada:  10 tiri del Cittadella e cinque, per lo più innocui, del Palermo, che di solito, almeno, prevale nel possesso palla, come chi almeno ci prova, ma non stavolta, perché anche lì ha prevalso nettamente la squadra di Gorini (attenzione alla “G”, a non scambiarla con la “C”): insomma, un Palermo disastroso (nessuno da salvare, a parte “il nostromo” Lucioni) che, alla fine, è stato sommerso da una valanga di fischi, stavolta di tutto lo Stadio, che ha anche intonato in coro: “Corini-vattene!… Corini-vattene!”.

By L'Italiano , in Sport , at 12/11/2023

Calcio – Serie B. Il Palermo torna a vincere di misura, però meritatamente, e rimonta in alta classifica

Anche se il gioco di Corini stenta a.. venir fuori, ieri, almeno sotto il profilo della grinta, il Palermo ha riscattato la prestazione imbelle di sabato scorso a Genova: per il resto, conferma del “Nostromo” a parte, da applausi l’impeccabile performance di Marconi, di nuovo in campo dopo oltre due mesi di panchina e  il moto perpetuo di Gomes.

By L'Italiano , in Sport , at 09/11/2023

Calcio – Serie B. Palermo in crisi: contro la Sampdoria perde la seconda partita di fila e salva la panchina a mister Pirlo

Un Palermo inverecondo, tutto rattrappito nella sua area, incapace di un contrattacco purchessia, come se aspettasse solo di prendere un gol e , magari, poi scuotersi e mostrare almeno un po’ di coraggio: quel tanto per replicare all’assalto della Samp, mirabilmente guidata da Verre, capitano di nome e di fatto, perché è lui a dirigere l’orchestra bulcerchiata, che sembra suonare uno spartito che lei solo conosce.

By L'Italiano , in Sport , at 04/11/2023

Pagina successiva »