Thursday, June 20, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Tag: Riccardo Scarpa


Vecchia Romagna etichetta “rossa”: non è vero che quando amministra il PD tutto va bene

Dal rapporto dell’Istituto superiore per la Protezione e Ricerca ambientale per il 2020, si ricava che la giunta regionale dell’Emilia-Romagna, presieduta da Stefano Bonaccini e con la vicepresidenza di Elly Schlein, ha restituito – tra il 2021 e il 2022 – al ministero delle Infrastrutture 55,2 milioni di euro di finanziamento per manutenzione e messa in sicurezza dei corsi d’acqua. La Regione non è stata capace di spenderli nei tempi previsti, come rilevato dalla Corte dei conti.

By L'Italiano , in Cronaca Italiana Editoriali , at 29 Maggio 2023

Reykjavík. Tutti concordi sarà la Russia a dover sostenere i danni di guerra e la ricostruzione dell’Ucraina

I capi di Stato e di Governo dei 46 Stati aderenti al Consiglio d’Europa si sono riuniti a Reykjavík per istituire un registro dei danni cagionati dall’aggressione della Federazione Russa all’Ucraina. Il primo passo verso un meccanismo di compensazione internazionale.. Winston Churchill: ““Esiste un rimedio che… in pochi anni renderebbe tutta l’Europa… libera e… felice. Esso consiste nella ricostruzione della famiglia dei popoli europei, o in quanto più di essa riusciamo a ricostruire, e nel dotarla di una struttura che le permetta di vivere in pace, in sicurezza ed in libertà. Dobbiamo costruire una sorta di Stati Uniti d’Europa”.

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Editoriali Politica ed Esteri , at 22 Maggio 2023

Donald Trump o Donald Duck?

Gli Stati Uniti d’America, purtroppo, non sono nuovi a questi voltafaccia. Si ricordi il Vietnam del Sud, gli Afghani in balìa dei Talebani, i Curdi combattenti contro il califfato di Abu Bakr al-Baghdadi, a cui, tra le righe, fu promesso un loro Stato. Queste dichiarazioni, insomma, lasciano intravvedere un nuovo possibile tradimento statunitense a guerra in corso. Ciò è preoccupante anche per chi, come me, non è cittadino della Federazione nordamericana, ma di uno Stato aderente all’Alleanza Atlantica, il quale dovrebbe far affidamento sulla serietà di tutte le nazioni dell’organizzazione di difesa collettiva, tra le quali quella d’Oltreoceano è la più potente.

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Editoriali Politica ed Esteri , at 6 Aprile 2023

 Meta ha deciso di rimuovere i pezzi di musica italiana dai suoi celebri “social”. La Siae si è subito affrettata nel dirsi disposta a trattare. Cioè – qualcuno pensa – a “calarsi le brache”

Le norme in questione, armonizzate a livello internazionale e supernazionale, sono dettate dal Parlamento, organo eletto a suffragio universale diretto. Mark Zuckerberg, però, vuole dettare le regole. E lo fa. È questo un caso, si direbbe di scuola, per dimostrare le ragioni dell’assenteismo politico della maggioranza dei cittadini, secondo Ulrich Beck

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Editoriali Politica ed Esteri , at 6 Aprile 2023

Conflitto Ucraina-Russia: si fa avanti l’idea di un tribunale ad hoc sui crimini di guerra 

Si ritiene impossibile ottenerne la costituzione ad opera del Consiglio di sicurezza dell’Organizzazione della Nazioni Unite. Perché esso deliberi occorre un voto unanime, e la Federazione russa ne è membro permanente. Si ipotizza di passarvi sopra con un voto dell’Assemblea generale, come quello col quale, a un anno dall’inizio della tentata invasione, ne ha ribadito la condanna. Non pare statutariamente possibile, ma la questione è ben altra: queste sono idee, prassi, regressive e illiberali dopo l’istituzione, per giudicare su questi crimini, della Corte penale internazionale permanente. In particolare, poi, occorre ricordare ai politici nazionali come la fondazione d’essa concreti il massimo successo, sul punto, della dottrina giuridica italiana.

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Editoriali Politica ed Esteri , at 27 Febbraio 2023

Tutti siamo, toto corde, con l’Ucraina, con il suo diritto a respingere, come nazione, la tentata invasione da parte della Federazione Russa. Però si resta non perplessi bensì allibiti quando si vede, da una parte, un Governo ucraino sostenere una chiesa ortodossa definita nazionale

Non si entra nel merito, da liberali, su dove inizino e dove finiscano le competenze di Costantinopoli o di Mosca, ma di come l’autorità politica vi si inserisca. Si giunge fino al punto di discutere, sul culto, circa quali santi ammettere, per proibire tutti quelli “russi”.

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Editoriali Politica ed Esteri , at 23 Gennaio 2023

Conflitto Ucraina-Russia e finanziamenti occidentali come i rubli distribuiti da Woland agli spettatori, nel Maestro e Margherita, per citare il romanzo di un autore di Kiev

Tutti si sono dovuti arrendere al patriottismo degli ucraini, dare loro finanziamenti e armi per resistere, lanciare la controffensiva. Tutti hanno fatto la loro parte, compresa l’Italia. Tuttavia, in modo eclatante, la ha fatto l’Unione europea, la Commissione di Ursula von der Leyen, l’alto rappresentante per la Politica estera e di difesa, Josep Borrell. La cosa rende consapevoli gli ambienti comunitari dell’Unione europea che occorre andare oltre, nella costruzione di forze armate comuni per l’autodifesa, pur nell’ambito dell’Alleanza Atlantica. Però, data la prudenza necessitata in ambito d’Alleanza, per evitare una disastrosa estensione del conflitto, in pratica la Terza guerra mondiale, l’Unione europea ha potuto essere più agile nel giocare il proprio ruolo.

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Editoriali Politica ed Esteri , at 22 Novembre 2022

Giorgia Meloni, capo del Governo italiano, sulla scena internazionale

Nella lotta ai cambiamenti climatici, Giorgia Meloni ha sottolineato come l’Italia abbia triplicato il suo impegno, con lo stanziamento di 1,4 miliardi di dollari per i prossimi 5 anni, anche se “non possiamo nascondere come le nazioni più impegnate su questi obiettivi rischino di pagare un prezzo in luogo dei responsabili della maggiore emissione di gas a effetto serra”. Quindi, ha affermato: “Servono ulteriori misure per superare questo disequilibrio, altrimenti i nostri sforzi saranno vani e conferenze come queste rischiano di non produrre i risultati che la storia si aspetta da noi. Lo dobbiamo alle generazioni future”.

By L'Italiano , in Editoriali Politica Italiana , at 20 Novembre 2022