Saturday, December 10, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Ucraina: i volontari LEIDAA rientrano in Italia con gli animali scampati al conflitto. On. Brambilla: “Massimo impegno per aiutare sia persone che quattrozampe colpiti dalla guerra”

“Gli alimenti e i medicinali messi a disposizione saranno utilizzati sia per nuovi invii al confine che per assistere in Italia i profughi con animali al seguito. Inoltre faremo in modo che i cani che abbiamo tratto in salvo trovino tutti il calore e l’affetto di una nuova famiglia. Aiutare gli animali in ogni circostanza è la nostra missione. Anche nelle prossime settimane non smetteremo di impegnarci per gli animali e i loro proprietari. Persone che fuggono dalla guerra, alle quali va tutto il nostro sostegno: grazie all’impegno di LEIDAA togliamo loro almeno l’angoscia di non potersi prendere cura dei propri animali”

By L'Italiano , in Cronaca Italiana , at 21/03/2022

di Gianfranco Simmaco per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – Dopo cinquanta ore di guida o di lavoro, sono rientrati ieri nel nostro paese i volontari della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente che hanno consegnato, al confine con l’Ucraina, una tonnellata di cibo e accessori e mille dosi di antiparassitari destinate agli animali familiari dei profughi ucraini e alle associazioni locali che si occupano dei randagi. La spedizione, partita venerdì nel convoglio organizzato dal comitato bergamasco APP, ha fatto ritorno ieri, poco prima di mezzanotte, riportando in Italia cani e gatti provenienti da un rifugio che accoglie animali fuggiti dai bombardamenti o abbandonati da profughi non in grado di tenerli o perché i proprietari erano morti. Superato lo stress del lungo viaggio, sono ospitati in stalli provvisori, dove saranno preparati alle adozioni.

Una volontaria mentre soccorre un piccolo amico a quattrozampe


“Voglio ringraziare con tutto il cuore – afferma la fondatrice e presidente di LEIDAA, on. Michela Vittoria Brambilla – non solo i volontari che hanno partecipato alla consegna per portare un aiuto preziosissimo a chi ha perso tutto, ma anche i nostri ‘angeli in tuta blu’ delle sezioni di tutta Italia che, nelle scorse settimane, hanno organizzato raccolte da destinare agli animali dell’Ucraina. Gli alimenti e i medicinali messi a disposizione saranno utilizzati sia per nuovi invii al confine che per assistere in Italia i profughi con animali al seguito. Inoltre faremo in modo che i cani che abbiamo tratto in salvo trovino tutti il calore e l’affetto di una nuova famiglia. Aiutare gli animali in ogni circostanza è la nostra missione. Anche nelle prossime settimane non smetteremo di impegnarci per gli animali e i loro proprietari. Persone che fuggono dalla guerra, alle quali va tutto il nostro sostegno: grazie all’impegno di LEIDAA togliamo loro almeno l’angoscia di non potersi prendere cura dei propri animali”.

foto sopra e sotto: le operazioni di trasloco dei volontari dell’associazione LEIDAA presieduta dall’onorevole Michela Vittoria Brambilla
Il Volontario Dario mentre trasferisce un cagnolino

Comments


Lascia un commento