Wednesday, April 17, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Un boato dei “novemila giallorossi” da Salerno poi scoppia la festa a Catanzaro per la promozione in serie B

Le strade del Capoluogo di regione trasformate in un Carnevale di Rio per l’euforia dei tifosi che hanno brindato alla riconquista del posto nel calcio che conta


di Aristide Anfosso dalla Redazione Catanzarese del Quotidiano l’Italiano

Il trainer Vivarini assieme al nostro Aristide Anfosso

CATANZARO – Primo boato liberatorio, all’Arechi di Salerno, quando al 18′ Pietro Iemmello insacca di testa. Boato ed esplosione di gioia al 90’+3 quando Enrico Brignola porta a due le reti del Catanzaro. Una trentina di secondi dopo il fischio di fine partita. Il Catanzaro, i Giallorossi, con questa vittoria, sono matematicamente in Serie B, con una promozione giunta con 5 giornate d’anticipo rispetto alla fine del campionato e dopo 17 lunghi anni di permanenza in serie C. Merito anche del Mister Vivarini e della Società. Festa grande, dunque, in campo, sugli spalti ed in Città. Un Città che ha vissuto con trepidazione le fasi della partita. Che comunque ha visto uomini, donne, anziani, bambini, riversarsi nelle strade per raggiungere Corso Mazzini, a piedi, in moto, con le macchine, a risultato acquisito. Tantissimi i cittadini arrivati sul corso, intere famiglie, ma anche padri e figli, gruppetti di ragazzi e ragazze, anziani. Tutti con almeno una bandiera o una sciarpa giallorossa. E con gli ultras che ballavano e che cantavano: “E se ne va, la capolista se ne va…” E la capolista se ne è andata per davvero dalla Serie C, spegnendo con la 27esima vittoria le velleità residue di un Crotone, a dire il vero, mai domo. 16 punti di distacco non sono più recuperabili nelle cinque partite rimaste. Alla vittoria del campionato dovrà adesso corrispondere necessariamente una maggiore vitalità dell’azione politica-amministrativa, non solo per i problemi che riguardano lo stadio ma anche per arrivare ad avere una città più partecipata, più solidale e più a misura di uomini, donne, anziani e bambini. Per intanto i Catanzaresi godono per questa grande gioia e si preparano a festeggiare ufficialmente, insieme alla Società, il ritorno dei Giallorossi in Serie B.

Il Presidente Noto e il capocannoniere Pietro Iemmello
testatina

Comments


Lascia un commento