Sunday, April 21, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Vallepicciola IGT Toscana Bianco Chardonnay 100% alla conquista del mondo

Nel cuore del Chianti Classico, a pochi metri dal suo luogo di nascita, Alessandro Cellai ha dato vita a un vino bianco di grande struttura ed espressività. È il Vallepicciola 2021 IGT Toscana Bianco Chardonnay 100% della nuova linea dei Grandi Cru, risultato dei 30 anni di esperienza di Cellai, enologo e direttore di Vallepicciola, nel mondo del vino di alta qualità. Un vino di eccellenza, frutto della cura e della selezione delle migliori uve in vigna e della maestria nei processi di produzione in cantina che regala a questo Chardonnay ricchezza, eleganza e sapidità.


di Nicola Colaodalla Redazione Enogastronomica del Quotidiano l’Italiano

CASTELNUOVO BERARDENGA (SI) – «Vallepicciola punta all’eccellenza». Con queste semplici ma efficaci parole, Alessandro Cellai enologo e direttore generale di Vallepicciola lancia la sua sfida dal cuore del Chianti Classico in Toscana. Una sfida che parte dal Vallepicciola 2021 IGT Toscana Bianco Chardonnay 100%, uno Chardonnay in purezza e di grande struttura. Assieme a questa eccellenza, nella nuova linea top gamma dei Grandi Cru ci sono anche il Vallepicciola 2020 IGT Toscana Rosso Sangiovese 100% e il Migliore’ 2019 IGT Toscana Rosso.

«Di queste nostre tre creazioni, il Vallepicciola 2021 IGT Toscana Bianco Chardonnay 100% rappresenta sicuramente il coronamento di un percorso che, dal mio arrivo a Vallepicciola, punta alla ricerca del perfetto connubio tra caratteristiche argillose di questi terreni e altitudini importanti. Nel bicchiere tutto questo si traduce in grande struttura e piacevolezza», spiega Alessandro Cellai che continua: «Per me è una occasione, il doppio ruolo in azienda, come enologo e in qualità di direttore generale. Infatti, dirigendo Vallepicciola posso trasferire con ancora di più efficacia la mia filosofia in ogni singola bottiglia», sottolinea il direttore.

Grande passione, esperienza decennale e impegno minuzioso sono i tre elementi che Cellai ha trasferito a Vallepicciola, fino alla creazione di un vino bianco importante come il Vallepicciola 2021 IGT Toscana Bianco Chardonnay 100%. Invecchiato in barriques per 12 mesicon batonnage una volta al mese, questo Chardonnay alla vista si presenta di colore giallo paglierino a gradazione intensa, prima di concedere al palato le sue note di albicocca, pesca e qualche sentore di ananas. «Questo Chardonnay, frutto di un lavoro tanto in vigna quanto in cantina, rappresenta l’abbinamento ideale tra ricchezza di sentori, eleganza nel gusto e una sapidità vivace così come si conviene a uno Chardonnay di grande struttura ed espressività» sottolinea l’enologo.

Per Cellai il suo arrivo a Vallepicciola rappresenta l’ultima ed entusiasmante sfida. «A Vallepicciola, su queste tre colline dalle quali si gode di una vista mozzafiato sulla impagabile ricchezza di questi territori, dopo avere appreso i segreti dal mio grande maestro Giacomo Tachis e dopo avere incrociato le mani con decine di vigne, metto a frutto 30 anni di esperienza professionale giusto a pochi metri dal luogo dove sono nato. In un certo senso, l’esperienza a Vallepicciola per me è come creare vino nel giardino di casa mia», spiega Cellai che sottolinea «Nel Vallepicciola 2021 IGT Toscana Bianco Chardonnay 100% sono racchiusi tutti questi elementi che raccontano la mia storia, il territorio, il vitigno e anche l’anima di chi assieme a me lo produce», conclude Cellai.

Vallepicciola è una delle realtà vitivinicole più rappresentative del territorio senese e del Chianti Classico. Con i suoi 107 ettari di vigneto che racchiudono tutta l’essenza di una regione abituata a stupire per arte, storia, cultura, tradizioni, Vallepicciola è decisa a conquistare i mercati esteri grazie alla l’infinita gamma di aromi e sapori che solo la ricchezza enologica della Toscana è capace di sprigionare. Da questo inestimabile patrimonio, Vallepicciola con la sua linea dei Grandi Cru è determinata a posizionarsi tra i primi a produrre vino di alta qualità nel mondo.

La “formazione” della squadra vinicola di Vallepicciola “Grand CRU”
testatina

Comments


Lascia un commento